Calciomercato, Laxalt tra Torino, Milan e la Spagna: i possibili scenari

Calciomercato, Laxalt tra Torino, Milan e la Spagna: i possibili scenari

Calciomercato / Cosa sappiamo sulle voci di mercato che stanno interessando l’uruguaiano

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
Laxalt

Anche l’uruguaiano Diego Laxalt è al centro, in questi giorni, di un intreccio di mercato che vede coinvolti il Torino, il Milan ed altri club stranieri (per la precisione spagnoli) che hanno espresso interesse per l’esterno/centrocampista dei granata e della nazionale uruguaiana. Una situazione con molti punti da chiarire che potrebbe vedere il giocatore lasciare il Torino già a gennaio.

RICHIESTE – Per Laxalt le richieste ci sono eccome: in questi giorni sono arrivate all’entourage del giocatore alcune manifestazioni d’interesse. Sopratutto dalla Spagna, dove in particolar modo Eibar e Mallorca si sarebbero fatte avanti per l’uruguaiano in forza al Torino, che lo ha prelevato dal Milan grazie al prestito oneroso di 500mila euro con diritto di riscatto fissato a 11,5 milioni siglato questa estate, e che finora ha fatto fatica a garantirgli un posto da titolare, anche quando Ansaldi – il titolare della corsia sinistra – non è stato disponibile.

Perché il Torino potrebbe salutare Iago Falque

TRATTATIVE – Gli agenti si sono recati nella giornata di ieri a casa Milan (che detiene il cartellino del giocatore) per presentare le offerte pervenute e cominciare a discutere di eventuali margini di accordo. Oltre agli agenti del giocatore, che vagliano l’offerta migliore, anche il Milan potrebbe dare il suo via libera alla cessione qualora avesse la garanzia di poter ottenere subito liquidità.

SOSTITUZIONE – Di certo in tutto questo serve il parere del Torino, che detiene in prestito con diritto di riscatto le prestazioni del giocatore fino a giugno. Il Torino terrebbe il giocatore in quanto pedina comunque utile, ma di fronte ad un’eventuale richiesta di cessione del giocatore le cose cambierebbero: in questo senso l’apertura del Torino alla partenza immediata di Laxalt è possibile. La prossima mossa sarà del giocatore, che dovrà decidere se chiedere a Mazzarri la cessione, alla quale la società acconsentirebbe a malincuore. In caso di cessione, però, si aprirebbe la strada ad una operazione in entrata per il Toro, costretto a dover prendere un altro esterno sinistro. Per tale ragione la dirigenza si potrebbe presto trovare a vagliare una serie di prospetti per trovarsi pronta ad ogni eventualità.

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nero77 - 6 mesi fa

    Molinaro è libero?Ingaggio basso e usato sicuro,il target della nostra dirigenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Athletic - 6 mesi fa

    Leggevo oggi che sarebbe Laxalt ad aver chiesto di essere ceduti, e lo capisco visto che qui non gioca quasi mai, però è un rischio restare con soli tre giocatori per due ruoli, e uno di questi è Ansaldi, fortissimo ma purtroppo un po’ troppo soggetto agli infortuni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 6 mesi fa

      Veramente quando è entrato a partita in corso contro il Bologna per come ha giocato non ha dato l’idea di uno che volesse andare via…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FORZA TORO - 6 mesi fa

    non entro nel merito,se non che poi va sostituito,a meno che si pensi a Singo quale alternativa,ma un conto è occupare quel ruolo (molto bene) in Primavera un altro è tra i prof

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. altoro - 6 mesi fa

    Fino alla data odierna valuto Laxalt sostanzialmente “Non pervenuto”. Tuttavia sotto l’aspetto tecnico la sensazione personale è che egli possegga una tecnica individuale superiore nello specifico ruolo di esterno al mediocre Aina e al trentaduenne insufficiente (l’applicazione agonistica non è sufficiente nel calcio moderno se non risulta supportata da una adeguata validità della qualità di base) DeSilvestri. A Giugno per Laxalt un eventuale diritto di riscatto da esercitare
    alla cifra pattuita di undici milioni e mezzo ad oggi mi pare assolutamente un eccesso esagerato di valutazione del cartellino. Alé TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 6 mesi fa

    Posto che ritenere plausibile il riscatto del giocatore a quella cifra è un’ipotesi “surreale” penso che tutto sommato la partenza di Laxalt già a Gennaio non lascerebbe un ..”vuoto incolmabile”Sempre FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      …vorrei avere le tue certezze!..ma gia mi sento un vuoto dentro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rogozin - 6 mesi fa

        Mangia qualcosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy