Calciomercato Torino, il patron Spal: “Bonifazi e Falque, le due operazioni sono legate”

Calciomercato Torino, il patron Spal: “Bonifazi e Falque, le due operazioni sono legate”

In uscita / I ferraresi puntano sui due granata, ma il presidente spallino parla di una condizione necessaria per la riuscita dell’operazione

di Redazione Toro News

Nella serata di ieri, la Spal ha sorprendentemente battuto l’Atalanta: decisivi i gol di Petagna e Valoti. Durante il post partita, il patron spallino Simone Colombarini ha fatto luce su alcuni dubbi riguardanti il mercato dei ferraresi: Bonifazi e Iago Falque restano obbiettivi concreti. Ecco quanto detto dal presidente biancoazzurro sugli ultimi sviluppi della trattativa con il Toro.

LA TRATTATIVA – Colombarini ha inquadrato così la situazione allo stato attuale delle cose: “Abbiamo un accordo di massima con il Torino per Bonifazi e Iago Falque. Per Bonifazi in particolare non è assolutamente vero che ci sono problemi per trovare l’accordo come ho letto da qualche parte”. Continua poi il patron spallino: “La questione non è economica ma tecnica, perché il giocatore dovrebbe abbandonare una squadra blasonata come il Torino per venire a cercare la salvezza da noi”. Proprio riguardo ciò però, il risultato ottenuto dai ferraresi contro i bergamaschi potrebbe non bastare a convincere il granata classe 1996. Bonifazi infatti, in una situazione come questa, qualora si accasasse in Emilia-Romagna, potrebbe dover salutare la Serie A a fine stagione.

COPPIA – E se poi la trattativa per portare anche Falque in biancoazzurro non dovesse sbloccarsi quanto prima? Infatti, il Genoa di Preziosi parrebbe interessato a propria volta allo spagnolo. Il presidente estense ha chiarito così: “La possibilità di vedere arrivare Bonifazi e non Iago Falque al momento non c’è perché la trattativa che abbiamo imbastito con i granata comprende entrambi i giocatori, le due opzioni singolarmente non sono state contemplate.” Dunque sì ai due giocatori, ma solo in coppia. Questo certamente dimostra le intenzioni della società di rinforzare e rendere più competitiva la rosa a disposizione. Proprio a proposito delle consistenti cifre in ballo, Colombarini ha concluso così: “È un operazione sulla quale ci eravamo presi qualche giorno di riflessione, ma alla fine abbiamo deciso di fare perché riteniamo che l’investimento, che non facciamo a cuor leggero perché si parla davvero di cifre importanti per la SPAL, possa essere importante per il presente e per il futuro della società”.

LOTTA – Il patron della società ferrarese ha poi detto la propria sul prossimo futuro della Spal, a meno uno dal Lecce fuori dalla zona rossa e di nuovo in corsa salvezza: “Adesso siamo in piena lotta, se prima non ce l’avevamo ora abbiamo qualcosa da perdere. Spero di vedere la squadra giocare in questo modo anche nelle prossime partite. Il nostro obiettivo l’abbiamo sempre raggiunto e confidiamo di farlo anche quest’anno”.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pinco pallino - 6 mesi fa

    Alla Spal bisogna mandarci Mazzarri e di corsa.
    Iago Falque non si tocca
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toro71 - 6 mesi fa

    Noi paghiamo Verdi 25 milioni e vendiamo Bonifazi a 8/9 milioni???
    C’è qualcosa che non torna!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 6 mesi fa

      La fonte della notiziona di Bonifazi via a 8-9 mln€ ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torello di Romagna - 6 mesi fa

    Mah …. non capisco … se è vero che il giocatore è integro e pronto (visto che la Spal ha deciso di investirci cifre importanti e lo ritiene fondamentale per raggiungere la salvezza) come possa NON essere utile nel Toro dal momento che abbiamo una qualità media imbarazzante (squadra infarcita di facchini ed incontristi lenti e di scarsa tecnica Meitè su tutti) ….
    Primo svenduto Lijaic , ora Falque … evidentemente per il nostro stratega la qualità per cercare di vincere le partite non conta …. a questo punto sarebbe bene lasciarlo a casa , augurargli una buona pensione e cercare prima possibile un allenatore moderno .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granata - 6 mesi fa

    Dopo aver visto andare via Pulici, Junior, Cravero, Lentini, che vadano via Bonifazi( qualche mese in primavera ) e Falque, ( 2campionati quasi 3 con buoni numeri ) non me ne frega assolutamente nulla. Voglio vedere chi arriva. Younes, di cui si scrive, tecnicamente e tatticamente è meglio, molto , di Falque. Bisogna vedere se arriva ed in quanto tempo si adatterà. In difesa il Toro ha tanti prospetti futuri nel ruolo, quindi non mi preoccupo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tremendista - 6 mesi fa

      non manchi mai di difenderli,
      va sempre tutto bene, tutto e’ sempre sotto controllo.
      Sara’.. Ma a me non sembra dalle campagne acquisti che facciamo e tutto il resto che neanche serve spiegare. Mi sembra che siamo in mano a dei dilettanti tanto per usare un’eufemismo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 6 mesi fa

        A Roma ti risponderebbero…. ma chi te se ‘ncula…. qui a Torino puoi ricevere altre risposte. Io ho scritto un pensiero senza denigrare nessuno. Senza offendere nessuno. Io ci lavoro nel calcio e conosco, da dentro , le difficoltà. Tu cosa fai ? Il bancario ? Il lattoniere o cosa ? Chiedo perché chi lavora nel calcio professionistico non è lontano dal mio pensiero. Buona giornata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Gallochecanta - 6 mesi fa

          Molta più stima per un lattoniere, caro esagitatochelavoranelcalcio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 6 mesi fa

            Hai solo da passare oltre. Chi ti conosce. Poveraccio

            Mi piace Non mi piace
        2. Tremendista - 6 mesi fa

          @GRANATA
          io ho fatto un’affermazione chiara, non ho detto che tu denigri ne’ che offendi.
          Basta che mi rispondi nel merito.
          A me dei tuo detti romaneschi non importa nulla sono a Pechino per lavoro e non faccio certo il lattoniere, li hai imparati su quel treno a Roma questi detti romaneschi?
          I lattonieri parlano cosi’…
          Io semplicemente mi baso su dei dati di fatto: il risultato delle campagne acquisti. Mi sembra nel tempo che stiamo facendo parecchi errori. Se tu ti senti coinvolto affar tuo. Io ti ho detto che tu li difendi e niente altro. Lo fai spesso. Buona notte

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cecio - 6 mesi fa

      Beh Younes viene da una stagione e mezza passata a fissare il tettuccio della panchina del San Paolo…poi per carità in Olanda aveva anche fatto benino, però quasi 2 anni fa…
      Detto questo, neanche io mi straccio le vesti per Iago Falque che continuo a ritenere non adatto allo schema di Mazzarri…ma proprio qui sta il problema…l’incapacità di adattare il proprio gioco alle risorse disponibili (una squadriglia di esterni d’attacco) e svalutare di fatto il valore della rosa oltre a non dare vita ad uno spettacolo sportivo degno di tale nome.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 6 mesi fa

        Cecio, si parla di calcio. Bene. Younes ha fatto panca ma non credo abbia perso qualità, semmai smalto. Per il gioco, purtroppo bisogna capire cosa si vuole raggiungere e gli elementi a disposizione. In generale è piu facile rompere che costruire. Noi dobbiamo prendere chi sa costruire e, per me, Verdi non serve. Io avrei speso meno per gente migliore. Auspico che Cairo deleghi meglio ma per il post Petrachi, il lavoro da fare è difficile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro ch - 6 mesi fa

    Ma se Iago è guarito perché non gioca? E perché soprattutto lo vendiamo? Per far giocare Verdi? Ma che senso ha?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 6 mesi fa

      gira la domanda allo stratega seduto sulla nostra panchina oppure hai un ampia scelta; il nostro grande (nel vero senso della parola) DG Antonio Comi, il factotum Alberto Barile e poi nell’organigramma passi direttamente la domanda ai magazzinieri che sicuramente sono i soli professionisti in società e con loro troverai la risposta più appropriata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 6 mesi fa

      Non ho parole, vendere Jago, mandato via a cercarsi un’altra squadra. Una persona corretta come lui. Giocatore serio che faceva parte dell’attacco da 50 gol con Liajic e Il Gallo. Perché? per raggranellare soldi per la spesa si Verdi? Nessuno dice nulla. rimuovete al più presto Mazzarri. Questo ha fatto fuori prima Liajic poi Jago, mandano via a farsi le ossa Millico, con Miha avrebbe già fatto un mucchio di partite. Che schifo! Mi tolgono la voglia di seguire. Mazzarri vergognati tu e il tuo padrone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy