Calciomercato Torino, tra voci e ufficialità in uscita: il punto di giornata

Calciomercato Torino, tra voci e ufficialità in uscita: il punto di giornata

Calciomercato / Tutti gli aggiornamenti sul mercato granata in entrata e in uscita

di Redazione Toro News

BONIFAZI

TURIN, ITALY – JANUARY 09: Kevin Bonifazi (R) of Torino FC is challenged by Andrea Favilli of Genoa CFC during the Coppa Italia match between Torino FC and Genoa CFC at Stadio Olimpico Grande Torino on January 9, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

La settimana a venire può essere decisiva per il futuro di Kevin Bonifazi. Come già ricordato, il classe 1996 è tenuto sotto stretta osservazione da Fiorentina e Spal. L’Atalanta invece, con il rientro di Caldara potrebbe aver allentato la presa. Stesso discorso potrebbe dirsi per il Bologna. Il difensore resta ancora concentrato sul Torino dimostrando professionalità, ma l’intenzione di Mazzarri di voler continuare ad utilizzare la difesa a 3 potrebbe riservargli tanta panchina: difficile privarsi dei soliti Izzo, Nkoulou e Bremer.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 3 mesi fa

    Vada x Izzo e Nkoulou ma non mi si dica che non ci si possa privare di Bremer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 3 mesi fa

    Non sono solo le parole del suo agente a spaventarmi.
    È la formula, a destare sospetti…
    “Prestito con diritto di riscatto e controriscatto”, come Segre.
    Già… E come Bonifazi!!!
    E noi sappiamo che fine fa fare Mazzarri a questi giocatori, che ha fin dall’inizio bocciati, ma di cui, per cento motivi diversi, non puo disfarsi subito con una vendita “secca”!
    Un anno in prestito, e, se per caso gli riesce, ancora un altro anno in prestito.
    Poi il riscatto dell’altra squadra e il controriscatto del Toro.
    Tutto ha funzionato alla perfezione, la piazza è contenta, e il “figliol prodigo” è tornato a casa, pronto e maturo.
    Ma non facciamoci prendere da finte promesse e facili entusiasmi!
    A questo punto l’allenatore “offre” al ragazzo tante belle parole, tanti complimenti, e tanta, tanta panchina!!
    Poi si comincia a vociferare che “quel” giocatore non fa parte dei piani di Mazzarri.
    In più è bravo, ed ha buone offerte dal mercato!
    A questo punto diventa utile per il giocatore trasferirsi dove può giocare, e per il Toro vendere una “pedina” che “rende” bene, e di cui Mazzarri vuole disfarsi!
    C’è tempo, è prematuro, ma oggi, salutando definitivamente Bonifazi, cominciamo a pensare a quando ci saranno i saluti per Millico e Segre.
    P.S. Noi tifosi critichiamo sempre i procuratori, ma qualche volta non hanno poi proprio tutti i torti a farsi sentire, alzare la voce e dire le cose come stanno!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

      Infatti abbiamo visto che fulminante carriera hanno fatto i nostri “Canterani” grazie ai loro procuratori….Tutti in Champions …Giusto..????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LexGranataLex - 3 mesi fa

        La stessa carriera che hanno fatto i molteplici acquisti stranieri, con la differenza che i “canterani” sono a costo zero e ingaggio minimale, dunque solo con vantaggi in termini di eventuali maturazione, gioco, carriere e valutazione per una vendita futura, mentre i bidoni stranieri acquistati da Cairo sono solo quattrini buttati al vento e costi enormi in termini di ingaggi e svalutazione di prezzo.

        Giusto, sapientone da “bar sport” ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy