Il mistero degli esterni

di Valentino Della Casa

Capitolo esterni, continua la girandola dei nomi presi in considerazione da Petrachi, ma le trattative sono più complicate (e lunghe) del previsto. Così, discorsi che sembravano ben avviati e volti alla conclusione si sono clamorosamente interrotti, facendo sì che il DS granata debba, nuovamente, guardarsi intorno alla ricerca di altri giocatori.

È il caso,…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Capitolo esterni, continua la girandola dei nomi presi in considerazione da Petrachi, ma le trattative sono più complicate (e lunghe) del previsto. Così, discorsi che sembravano ben avviati e volti alla conclusione si sono clamorosamente interrotti, facendo sì che il DS granata debba, nuovamente, guardarsi intorno alla ricerca di altri giocatori.

È il caso, questo, di Luigi Giorgi, a lungo inseguito dal Toro, tanto da far credere che fosse solo questione di giorni, prima di vedere la rivelazione bianconera con la maglia granata. Così, però, non è stato. Da Torino, infatti, trapela che la dirigenza granata si sia raffreddata di fronte alla richiesta economica dell’Ascoli (ottocentomila euro per la metà) e che lo stesso esterno non fosse considerato la primissima scelta per quel settore del campo. Ecco, allora, profilarsi un nuovo futuro per il giocatore che sicuramente lascerà Ascoli: Chievo, Cesena e Bologna in A, Siena e Reggina in B sembrano le maggiori indiziate per accaparrarsi il cartellino del giocatore. Se la pista non è chiusa, dunque, poco ci manca.

Così come faticano a trovare sbocchi positivi per il Toro le richieste per Oduamadi (stella del Milan, ma giudicato troppo acerbo), Siligardi (Bologna, dove ha sin’ora giocato solo 8 partite), Kamata (Siena), Pettinari (quello più conosciuto che gioca nell’Atalanta, rispetto alla giovanissima promessa classe ’91 della Roma in prestito al Siena): le rispettive società non vogliono privarsene -faticherebbero a trovare un rimpiazzo- e, per gli ultimi due, non si vuole rinforzare una diretta concorrente per la A.

Chi resta? Molto difficilmente si potrà parlare di Gabionetta, che ancora a Crotone (come è stato dichiarato dal presidente Gualtieri a TN, una settimana fa) non si è fatto vedere e che è fermo da troppi mesi per poter essere subito gettato nella mischia. Resta il fatto che Petrachi vuol regalare a Lerda un esterno (possibilmente mancino), che giochi a destra, molto abile a saltare l’uomo. Difficilmente potrà essere Rivas (tolto dal mercato come dichiarato sempre a TN dal DS del Bari Angelozzi), mentre qualche chance in più resta per il suo compagno D’Alessandro, così come per il quasi omonimo Alessandro, in forza al Grosseto. La caccia resta aperta, e difficilmente potrà terminare nei prossimi giorni.

(Foto: M: Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy