Il Toro tra Budel e Magnanelli

di Edoardo Blandino

Il mercato come al solito impazza. Ora dopo ora i direttori sportivi sentono squillare il proprio cellulare, in attesa di qualche novità sul fronte cessioni o acquisti. Petrachi non è da meno e lavora alacremente per mettere a segno i primi colpi in entrata, dopo aver lasciando andare via Diana e Salgado con una rescissione consensuale del contratto. In particolare la società…

di Edoardo Blandino

di Edoardo Blandino

Il mercato come al solito impazza. Ora dopo ora i direttori sportivi sentono squillare il proprio cellulare, in attesa di qualche novità sul fronte cessioni o acquisti. Petrachi non è da meno e lavora alacremente per mettere a segno i primi colpi in entrata, dopo aver lasciando andare via Diana e Salgado con una rescissione consensuale del contratto. In particolare la società granata lavora in entrata e cerca un centrocampista. Al momento sono due i nomi più caldi.

Si tratta di Budel e Magnaelli, come già vi avevano raccontato nei giorni scorsi. Oggi però sembra che ci sia qualche novità su entrambi i fronti. Per quanto riguarda il centrocampista del Brescia, è stato trovato un accordo di massima con la società lombarda, ma non c’è ancora l’okey del giocatore. Il problema non è tanto economico, quanto personale: Budel è stanco di dover cambiare maglia ed in carriera non è mai stato per più di due stagione con la stessa casacca. Ecco dunque che non sembra felicissimo di trasferirsi a Torino a meno che i granata non gli offrano un contratto di una certa durata (vorrebbe almeno un triennale). Tuttavia la dirigenza del Torino sembra ottimista e spera di sbloccare la trattativa presto.

L’altro nome per il centrocampo (ma anche qui non è una novità) riguarda Magnanelli. Il centrocampista del Sassuolo gradirebbe volentieri il trasferimenti a Torino, ma bisogna convincere i neroverdi ad abbassare le pretese. Qualche giorno fa i granata avevano frenato perchè il Sassuolo aveva richiesto circa 2 milioni per il trasferimento definitivo (unica formula presa in considerazione dalla dirigenza dell’Emilia-Romagna). Oggi, però, qualcosa è cambiato: il Torino ha trovato un accordo di massima con Magnanelli e potrebbe sfruttare questo fattore per abbassare  il prezzo (si tratta per 1,2-1,5 milioni).

In entrambi i casi il Toro cercherà di chiudere il prima possibile, magari già prima di Varese, in modo da poter avere un rinforzo da portare almeno in panchina. Non vi è certezza che Petrachi riesca a concludere in temi brevi, ma il ds granata ci proverà fino all’ultimo.

 

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy