Toro, Raiola apre alla cessione di Izzo: “Vediamo se troviamo subito una squadra”

In uscita / Il noto procuratore ha rilasciato una lunga intervista sulle colonne di Tuttosport

di Redazione Toro News

In una lunga intervista rilasciata a Tuttosport, Mino Raiola ha trovato modo di parlare anche del suo assistito Armando Izzo. Interpellato sul futuro del centrale granata, il noto procuratore ha subito aperto alla possibilità di una cessione già nel mercato di gennaio. “È un nazionale – ha dichiarato Raiola -, vediamo se riusciamo a trovargli subito una squadra. Il Covid incide su questa tipologia di giocatori”.

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 1 mese fa

    Difficile che il Toro possa fare molta cassa con Izzo, che si è abbondantemente svalutato. A gennaio, se sarà cessione, complice un possibile ritorno di fiamma di Mancini per l’Europeo, avverrà con il consueto scambio di figurine. Con un altro svalutato da stimolare di nuovo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granataLondinese - 1 mese fa

    Si ma fatelo giocare, mettiamolo in mostra, assicuriamoci una plusvalenza e un utilizzo fino a Gennaio poi ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FuriaGRANATA - 1 mese fa

    Portatelo via l’indegno e anche subito
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bordeauxgranata - 1 mese fa

    Mettete l’ intervista fatta a Pulici al posto di parlare di cazzate come d’abitudine, a 70 anni quello uomo si metterebbe in tasca dal primo all ultimo di questa società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bordeauxgranata - 1 mese fa

      Quell’*

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gen-X Granata - 1 mese fa

      Il tema è un po’ questo. E’ giusto ricordare gesta antiche gloriose e gli eroi che si immolarono per la causa e per tenere alto il valore dei nostri colori, però è anche vero che i tempi sono cambiati dal 76 (non voglio parlare degli Invincibili che andrebbero inseriti come esempio nei libri di scuola). Ma cosa è successo dopo il 76 (a parte la meravigliosa parentesi del Mondo)? Pressochè nulla, non siamo in grado di ricordare qualcosa di altrettanto alto per il nostro rango successo nelle epoche successive o di avere vissuto emozioni che si sono trasmesse, mutate in base alla cultura propria di ogni generazione e tramandate via via nel tempo; tra quelli del 76 (e del 91) e oggi riscontriamo una discontinuità emotiva che ci salda giustamente e giocoforza al passato glorioso, ma mette in evidenza che il lungo periodo in cui non è successo niente non ha effettivamente rinforzato e rigenerato il significato del toro stampato sul petto da mostrare con fierezza ad avversari rispettosi del nostro valore. Oggi quel simbolo sulla maglia lo capiamo veramente solo noi ed è innegabile che ci piacerebbe che venisse elogiato anche dagli avversari, dai giovani (non granata) e perchè no dai media. A noi non penso serva per forza uno scudetto per sentirci fieri (al momento obiettivo reale solo di 2/3 squadre), ma potrebbe anche bastare vedere una società coesa, una squadra determinata, nuovi eroi che non temono nessuno battersi nell’arena (oggi solo il Gallo), meno pomate e tatuaggi (non sono contrario, ma si addicono ai guerrieri e ne vedo pochi). Non c’è più nessun giocatore granata che possa raccontare gli aneddoti di Pupi con Ferrini, di Bruno con il Real e Policano, di…di…di.Da troppo tempo non abbiamo temi importanti da mettere sulla bilancia e questa società continua a non capire che questo è il punto su cui lavorare
      Izzo: ma come faccio a stimare un giocatore, pur bravo, che cade per terra rotolandosi dal (finto) dolore solo perchè l’avversario lo ha guardato senza toccarlo, e la fiera sportività dov’è? La simulazione è un atteggiamento da debellare perchè e l’antitesi dei valori dello sport. Non penso sia questo che desideriamo per il Toro, ma probabilemnte non c’è nessuno in società che glielo possa suggerire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bordeauxgranata - 1 mese fa

        Ho vissuto il momento peggiore de Torino,sono un 90, prima partita al delle alpi é stata se non ricordo male un Torino-Castel di Sangro, ma non mi é mai pesato il fatto di tifare una squadra così messa male anzi…mi emoziono ogni volta che torno a Torino(raramente ahimé) e vado allo stadio o a Superga e già questo basta e avanza nella mia vita da tifoso…non mi interessano gli scudetti, vorrei solamente il rispetto verso questa maglia e questo popolo unico nel suo genere,non esiste al mondo una squadra così sfortunata e martoriata dalle ingiustizie e tragedie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nero77 - 1 mese fa

    Portati dove cazzo vuoi sto Giuda di Scampia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Garnet Bull - 1 mese fa

    Stavolta paradossalmente tifo per Raiola, speriamo tiri fuori un asso dalla manica e ci liberi di un peso… Per tutta questa situazione lo dovremo svendere nonostante nella difesa a 3,se in forma è uno dei migliori in Italia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Askorbato - 1 mese fa

    Non vendete Izzo…… calciatore forte esperto utilissimo in questo momento. Non si capisce come in una difesa a 3 non trovi spazio …. ma. Grande professionista !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 1 mese fa

      Quando l’Atalanta ci ha asfaltato c’era anche lui … e anche contro il volwer….la sciamo stare i 60 punti +3 regalati in cui ci prendevano a pallonate persino il Frosinone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granatadellabassa - 1 mese fa

    Venderlo sarà difficile, più probabile un prestito per rivalutarlo.
    Guai a fare la cazzata di darlo alla concorrenza per la lotta per non retrocedere. Ad esempio al Genoa che dietro gioca a tre, o a Crotone / Udinese che applicano lo stesso modulo difensivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fb - 1 mese fa

    Vabbe, abbiamo capito. A gennaio sara rivoluzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. gm - 1 mese fa

    Ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Gigiotto - 1 mese fa

    Che sia da naxionale è tutto da vedere, ha 28 anni e l’unico periodo che ha visto il colore azzurro è stato pi di un anno fa e non mi sembra abbia avuto tutte queste convocazioni.
    Comunque dato che ha un procuratore che sa guadagnare bene in base al costo della percentuale di vendita, speriamo che lo paghino copiscuamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. wally - 1 mese fa

    Raiola mi sembra molto agitato…vuole vendere Donnarumma, Pogba, adesso Izzo… l’importante è fare soldi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maccabee - 1 mese fa

      beh, uno scambio Izzo per Pogba lo valuterei volentieri 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. donato - 1 mese fa

        Ex gobbo….. potrebbe essere insultato

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy