Niang ai ferri corti con il Rennes, altra storia senza lieto fine per l’ex Torino

Niang ai ferri corti con il Rennes, altra storia senza lieto fine per l’ex Torino

Toro News / L’allenatore del Rennes avrebbe confidato di non voler più lavorare con l’attaccante francese

di Marco De Rito, @marcoderito
Mbaye Niang passa ufficialmente al Rennes

Sembra già finita l’esperienza di M’Baye Niang al Rennes. Un’altra esperienza che terminerebbe senza lieto fine per l’ex Torino. Il francese naturalizzato senegalese ha dimostrato tutti i limiti di carattere già visti al Toro. Niang aveva fatto carte false per farsi riscattare dal Rennes, dopo una stagione in prestito dal Toro nel 2018-19. Dopo solo un anno dal riscatto però, da quanto si apprende da stampa francese, il calciatore sembra già in procinto di lasciare il club dove in due stagione ha messo a segno 29 reti in 80 presenze, di cui 15 siglate soltanto nell’ultima annata; che in Francia è finita anzitempo a causa dell’emergenza Covid-19.

Calciomercato, Piccioli (ag. Joao Pedro): “ll Torino ci ha contattati”

Con la maglia del Torino l’esperienza era stata meno fruttuosa: da settembre 2017 al 2018,  aveva segnato solo 4 gol in 29 partite. Un andamento irregolare quello di Niang, che ha avuto spesso problemi di continuità. Nel Rennes sembrava aver individuato l’ambiente ideale invece, secondo quanto riferito da ‘La Provence’, l’allenatore Julien Stéphan avrebbe confidato a persone a lui vicine di non voler più lavorare con Niang per nessun motivo. Ci sono già squadre che hanno puntato sull’ex Milan e Toro: come l’Olympique Marsiglia, che però vive un momento finanziario non facile ed il Rennes per cedere Niang chiede almeno 20 milioni di euro.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granataLondinese - 4 mesi fa

    Sempre il migliore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14165930 - 4 mesi fa

    The results remains the same. Testa nulla, come Balotelli, a fronte invece di grandi qualità buttate via.
    Non è stato il primo e non sarà l’ultimo bidone di questo tipo che gira nel calcio, proposto come diamante dagli affamati procuratori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianTORO - 4 mesi fa

    un altro Balotelli…testa zero. che peccato per lui. certo è difficile riuscire a tenere la testa sulle spalle quando sei giovane e non sai come spendere i soldi e con tutto quel tempo a disposizione. entri in delirio di onnipotenza e…BAM..col culo per terra in un attimo. da sempre il calcio si gioca non solo coi piedi…ma molti purtroppo per loro hanno solo i piedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ciccio Graziani - 4 mesi fa

    Un film già visto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Come volevasi dimostrare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pietroilbiondo - 4 mesi fa

    Solo colpa dei presidenti incompetenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. christian85 - 4 mesi fa

    Eppure si diceva che Niang fece i capricci a Torino perche’ gli mancava la sua Francia.. certo come no.

    Questo e’ un altro Belotelli di quelli che meriterebbero le scarpate sui denti.
    Viziato e capriccioso.

    Io metterei una diffida con esclusione dall’albo per questi soggetti, non si rendono conto della fortuna che hanno, mancando di rispetto a chi lavora miseramente per 1300 euro al mese (se va bene)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 4 mesi fa

      ti quoto fratello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 4 mesi fa

      Bravo Christian, a scarpate sui denti! Solo che la differenza è che Niang non è nemmeno forte quanto balotelli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 4 mesi fa

        Esattamente fratello Maxx. Niang è sempre stato sopravvalutato. E’ diventato famoso grazie ad un palo in un Milan Barcellona del 2013.. poi tutto fumo e niente arrosto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy