Ogbonna,D’Alessandro, Gabionetta, Antenucci: giornate decisive

di Valentino Della Casa

Per Ogbonna al Napoli sono giorni decisivi. Come dichiarato dal DS Petrachi settimana scorsa, le offerte per il giocatore verranno valutate entro e non oltre Lunedì 24, data oltre la quale l’eclettico difensore mancino verrà tolto dal mercato. E, attualmente, c’è solo il Napoli ad aver bussato alla porta del Torino con un’offerta importante,…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Per Ogbonna al Napoli sono giorni decisivi. Come dichiarato dal DS Petrachi settimana scorsa, le offerte per il giocatore verranno valutate entro e non oltre Lunedì 24, data oltre la quale l’eclettico difensore mancino verrà tolto dal mercato. E, attualmente, c’è solo il Napoli ad aver bussato alla porta del Torino con un’offerta importante, ma giudicata ancora troppo bassa dal presidente Cairo che vorrebbe guadagnare almeno dieci milioni di euro dalla cessione del giocatore.

Fino a sette, più uno tra Raffaele Maiello e Camillo Ciano (rispettivamente centrocampista ’91 e attaccante ’90), entrambi talenti del vivaio partenopeo, è stata l’ultima offerta di De Laurentiis. Troppo bassa, per il Toro, che, ci informano amici del giocatore, non ha più tanta fretta di cedere uno dei suoi pezzi pregiati del mercato. Anche perché la società granata, che a brevissimo libererà Säumel per la B tedesca, ha bisogno di molta meno liquidità sul mercato, decidendo di puntare forte su Gabionetta come rinforzo per la fascia destra (a piedi invertiti, così come vuole Lerda).

Di ieri è infatti la notizia che Foggia ha rifiutato il Toro (offerti circa cinquecentomila euro di ingaggio al giocatore, meno della metà percepita alla Lazio). A Petrachi, dunque, non resta che portare in granata -ogni momento è buono per chiudere l’affare- uno dei pallini di Franco Lerda, il quale, come scrivevamo qualche riga più in alto, arriverebbe ad un costo esiguo. Resta, però, un problema di forma: per la FIFA, il giocatore è dell’Hortolandia; per la Lega, invece, del Crotone. I legali della società granata sono convinti che non potranno sorgere problemi in merito e il calciatore (che, dovesse arrivare a breve, comunque non sarà pronto per il match col Cittadella) sarebbe del Torino senza alcuna complicazione.

Resta anche apertissima la pista che porta a D’Alessandro del Bari, giovanissima stellina il cui cartellino è della Roma, sul quale il Toro punta almeno per la comproprietà. Il suo arrivo, comunque, potrebbe non essere bloccato da quello di Gabionetta: se partirà Scaglia (rischia di finire addirittura fuori lista se non si sistemerà a Gennaio), l’esterno romano arriverebbe ugualmente.

Infine, giornata caldissima quella di oggi per portare Antenucci in granata. Come detto ieri sera, Petrachi e Lo Monaco si incontreranno a Milano per chiudere -se lo augurano entrambe le parti- una trattativa che porterebbe a Torino una seconda punta da 24 reti in 39 partite, l’anno scorso, con la maglia dell’Ascoli. Una media goal impressionante, che ben potrebbe sposarsi con quella di Rolando Bianchi, previa una piccola modifica tattica (Antenucci giocherebbe più vicino, e non dietro il Capitano granata).

Sarebbe il secondo acquisto, dopo una settimana di contatti, per una società che non può aspettare oltre e deve portare il prima possibile i tasselli utili a Lerda, senza ridursi -come triste consuetudine- agli ultimissimi giorni di mercato.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy