Suciu, futuro lontano da Torino per l’eterna promessa granata

Suciu, futuro lontano da Torino per l’eterna promessa granata

Calciomercato / Ancora una stagione di alti e bassi per il centrocampista romeno, che ha mercato in B e difficilmente resterà in granata

di Roberto Maccario

Vedere, per la prossima stagione, il centrocampista romeno Sergiu Suciu con la maglia del Torino sembradavvero difficile. Il ragazzo classe 1990, giovane ma ormai non più giovanissimo, è stato protagonista di un’altra stagione in chiaroscuro a Castellammare di Stabia, dove era in prestito in serie B. Un’annata, ancora una volta, caratterizzata dagli infortuni.

L’avventura di Suciu con il Toro è cominciata ai tempi delle giovanili, per poi proseguire con gli esordi in prima squadra. Ventura sembrava averlo lanciato definitivamente all’inizio della stagione 2011/2012, quella del ritorno in serie A, ma dopo poche battute e un gran gol a Genova contro la Sampdoria un brutto guaio fisico gli ha impedito di proseguire l’annata, conclusa con l’ultima presenza in casa dell’Albinoleffe.

Nel gennaio 2013 è giunto il trasferimento alla Juve Stabia in serie B, e con la maglia delle Vespe il suo torneo è stato positivo, tanto da far prolungare il prestito per un altro anno. Nell’ultima stagione però, una stagione disastrosa per i campani, che hanno terminato con la retrocessione in Lega Pro Prima Divisione, le cose non sono andate bene: ancora i soliti problemi fisici, ancora il solito rendimento incostante con sole due reti all’attivo.

Suciu ha dalla sua tecnica e duttilità, una dote che gli permette di giocare in vari ruoli, dal regista al trequartista all’esterno d’attacco, ma gli mancano forse il fisico e il passo per giocare ad alti livelli. Il ragazzo, al momento, ha mercato: piace alla neopromossa Virtus Entella di Chiavari ed allo Spezia, ma la vera novità potrebbe essere rappresentata dal Latina, che punterebbe su di lui a centrocampo qualora non riuscisse a centrare la promozione in Serie A (attualmente ha pareggiato la semifinale d’andata con il Bari). L’augurio è quello di trovare la definitiva maturità: a 24 anni è arrivato il momento di svoltare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy