Torino, Ferigra al Las Palmas da giugno: per ora rimane in granata

Mercato / Il difensore centrale classe 1999 si trasferirà in Spagna a luglio quando sarà scaduto il suo attuale contratto con il Toro

di Redazione Toro News

Erick Ferigra, difensore centrale ecuadoriano, ha un accordo con il Las Palmas per il suo passaggio in Spagna a parametro zero che avverrà a luglio. L’attuale contratto che lega il difensore classe 1999 e il Torino ha scadenza a giugno 2021 e dunque il giocatore è libero di scegliere la sua nuova squadra con cui giocherà a partire dal primo luglio. Il Toro dunque non incasserà nulla dall’addio dell’ex difensore della Primavera granata. Fino ad ora il difensore ex Ascoli si è sempre allenato con la prima squadra prima agli ordini di Giampaolo e ora con Nicola ma non ha mai trovato una convocazione. Se non cambierà nulla nei prossimi mesi, Ferigra continuerà ad allenarsi al Filadelfia con i suoi compagni fino alla scadenza del suo contratto pur essendo totalmente fuori dai piani del club granata.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 3 settimane fa

    Ritengo auspicabile che Ferigra possa far ricredere durante i prossimi quattro mesi sia la Società granata sia il tecnico Nicola relativamente alle sue reali potenzialità tecniche e fisiche. Personalmente ho la netta sensazione che ad oggi nessuno abbia puntato con fiducia su questo promettente difensore centrale, prodotto del Settore Giovanile granata e nazionale ecuadoriano.
    Aggiungo che rimango basito per il mancato prestito secco ad una nuova Società di Serie B.
    Nel caso specifico rimane il dubbio personale se si è trattato di una effettiva assenza di richieste da parte delle stesse Società del campionato cadetto. A questo punto ritengo che è un dato oggettivo che per la Società TORINO F.c. la perdita a fine stagione a parametro zero di un ragazzo ventiduenne proveniente dalla florida “cantera” granata è comunque una amara sconfitta. Amen. Alé TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. farnaud_10560030 - 3 settimane fa

    Sicuramente un buon giocatore di calcio, ma, così come Lyanco ed altri difensori sudamericani, incapace di adattarsi al gioco difensivo che è richiesto in Italia. In aggiunta, è anche meno strutturato di un medio difensore centrale di Serie A. Giusto volare in Spagna: qui da noi non sarebbe andato oltre la C (non bene ad Ascoli in Serie B).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sandro - 3 settimane fa

    Per me dal poco visto almeno non era da farselo scappare a parametro zero. È un 99 diamogli il tempo per crescere. Questo è andato nei professionisti a 17 anni e comunque ha giocato in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-15012334 - 4 settimane fa

    non ho mai potuto capire se fosse o non fosse talentuoso… a me è sempre sembrato di averci puntato troppo poco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy