Torino, l’agente di Ansaldi: “Infortunio non grave. Rinnovo? Vi spiego la situazione”

Torino, l’agente di Ansaldi: “Infortunio non grave. Rinnovo? Vi spiego la situazione”

Esclusiva TN / Pedro Aldave ai nostri microfoni: “Cristian sta facendo una grande stagione e al Torino è contentissimo”

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Cristian Ansaldi, insieme a Salvatore Sirigu, è certamente il miglior granata della stagione 2019/2020 fino ad oggi. Il 2019 non si è chiuso bene, tra il furto subito nella propria abitazione torinese e l’infelice partita contro la Spal che, oltre ad una sconfitta pesante per la squadra, ha causato all’argentino una squalifica e un infortunio. Ma il giocatore di Rosario resta una grande certezza di questo Toro: ne abbiamo parlato con Pedro Aldave, l’agente che da tempo segue il laterale argentino.

LO STATO DI FORMA – “Non so se quello di quest’anno sia il miglior Ansaldi di sempre, ma sicuramente lo sto vedendo molto bene – spiega Aldave ai microfoni di Toro News -. Cristian vive un momento importante, è al culmine della maturità e l’allenatore lo ha impiegato in diverse posizioni del campo, facendo sì che arrivi più spesso al tiro in porta. E’ un po’ il jolly del Toro, sì, ed è molto in forma”. Eccezion fatta per l’infortunio rimediato contro la Spal, una lesione muscolare alla coscia sinistra che però non pare molto preoccupante: “Credo sia stato uno stop più che altro precauzionale. Cristian ha sentito un fastidio e ha preferito fermarsi subito. Un dolore dettato forse dal fatto che la notte precedente non aveva praticamente dormito a causa del furto in casa. Lui sta lavorando per recuperare. Il fatto che salterà in ogni caso la prossima per squalifica gli concederà qualche giorno in più per tornare al 100%”. A partire da oggi, Ansaldi si ritroverà al Filadelfia e farà il punto con lo staff medico granata, stabilendo eventuali esami strumentali.

IL FUTURO – Con Aldave tocchiamo anche il tasto relativo al rinnovo di contratto di Ansaldi: con grande disponibilità l’agente spiega che “il suo contratto col Torino – quello che era stato stipulato con il ds Petrachi nel 2017, ndr –  scade a giugno, ma c’è un’opzione di prolungamento. Dobbiamo valutarla, ovviamente Cristian nel 2020 compirà 34 anni quindi si tratta di uno degli ultimi contratti della carriera da calciatore”. Il procuratore comunque sottolinea che “a Torino Cristian è molto contento, al di là del furto subito di recente, e nel club granata si trova molto bene. Il Torino è la nostra prima scelta”. Al momento la società di Urbano Cairo, complici i risultati non soddisfacenti, ha fermato sul nascere tutti i discorsi relativi ai rinnovi di contratto. Quando però i tavoli delle trattative si riapriranno, sicuramente uno dei primi discorsi che verranno affrontati sarà proprio quello relativo ad Ansaldi.

 

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Filadelfia 2106 - 3 settimane fa

    assolutamente da tenere. Se partisse Belotti lo farei capitano. intravedo in lui il futuro Moretti come atleta e sopratutto come uomo. E’ un leader in campo e fuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nero77 - 3 settimane fa

    Appena si parlerà di aumento dell ingaggio,cominceranno i primi mal di pancia del Presidente..della serie,a giugno saluteremo Cristian

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 3 settimane fa

    A parer mio Ansaldi va tenuto, trattando su un anno in più di contratto puoi abbassare un poco lo stipendio. Ad esempio fai un 2+1 di contratto a 1,5 Mln, con l’opzione dell’anno aggiuntivo facilmente attivabile. Così tieni un giocatore molto valido e di qualità, che in effetti è migliorato dal punto di vista fisico (rispetto ai tempi di Genoa e Inter). Un altro motivo per cui investire ha senso è il profilo umano e di spogliatoio. Ansaldi potrebbe essere il nuovo Moretti e figure di spessore dentro lo spogliatoio, e soprattutto nello staff, sono assolutamente necessarie per fare un salto di qualità, a patto che lo si voglia davvero fare, perché le parole del presidente per ora restano tali, solo parole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 3 settimane fa

      Diamogli tempo. Sono solo 15 anni che fa parole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 3 settimane fa

    Avercene di Ansaldi……
    É complimenti per la moglie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 3 settimane fa

    La questione, al di là dei soliti che danno sempre e comunque la colpa di tutto a Cairo, è molto semplice, e non si tratta di rinnovare o meno un contratto oppure di dare “il giusto valore” al giocatore, perché il caso di N’Koulou lo ha dimostrato: SE un giocatore (oppure il Suo Agente) vuole andare via allora non c’è contratto che tenga! Ma davvero qualcuno pensa ancora che uno come Belotti sia rimasto perché non ha trovato di meglio? La verità è che ci sono giocatori che restano indipendentemente da altri contratti più vantaggiosi e poi ci sono giocatori che invece inseguono “il calcio che conta” (ricorda “qualcuno”??..)! Questa è la realtà ed anzi LO E’ SEMPRE STATA! Borsano, da molti portato come “esempio” da seguire (assolutamente NEGATIVO a mio avviso…) HA VENDUTO (peraltro IN NERO, cosa per la quale è stato pure “sgamato”..) il buon Gigi Lentini, ad esempio, un giocatore che MAI sarebbe andato via dal Toro, eppure è stato ceduto: il calcio è sempre stato un po’ il “mercato delle vacche” no? Gente che compra e vende altra gente, o meglio, le “prestazioni sportive” di queste ultime, peccato però che queste “prestazioni” non si possono quantificare in modo matematico ed infallibile, per cui SE alla fine non accontenti un giocatore (come N’Koulou, ad esempio..) Te lo ritrovi che gioca “sottotono” senza che ci puoi fare nulla!
    Ansaldi è un giocatore fra i migliori a livello tecnico/caratteriale, lo metterei assieme a Sirigu ed al Gallo, per dire: uno che sta zitto, non fa mai “casino”, lavora e si impegna e da tutto quello che può dare sia in campo che fuori che negli allenamenti, però SE dovesse manifestare la volontà di andar via E’ GIUSTO lasciarlo andare, anzi E’ NECESSARIO: non voglio più vedere un “Nicolas N’Koulou” per dire che SAPPIAMO BENE come potrebbe giocare (perché lo abbiamo visto fino all’anno scorso..) ma che non lo fa perché “scazzato”!
    ——-
    Quello che conta, che E’ SEMPRE contato, non mi stancherò mai di dirlo, non è tanto CHI PARTE o CHI RESTA piuttosto CHI ARRIVA!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. toro52anni - 3 settimane fa

    Fortissimo ma gioca metà delle partite perché sempre infortunato.Non può chiedere un ingaggio faraonico.A 34 anni Cina usa Medioriente, solo li gli daranno tanti soldi.
    Però a giocare in quei posti mi dite che gusto c’è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 3 settimane fa

      Basta con questa storia, è un giocatore che ha un fisico “particolare” per cui ha bisogno di una preparazione personalizzata, tanto è vero che da quando c’è Mazzarri con il Suo staff gli infortuni sono diminuiti clamorosamente: tanto per dire, se prendiamo lo stesso periodo di tempo, Iago Falque ha perso più partite di campionato di Lui, quindi di cosa stiamo parlando?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 3 settimane fa

      Il gusto dei soldi.
      Ci sono andati Cannavaro, Eto’o, xavi e non ci può andare lui?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 3 settimane fa

    La fame di denaro di procuratori e giocatori sono la rovina di questo sport. Ansaldi ha 34 anni. Il toro ha un opzione. Di cosa si deve parlare se non di un aumento? Poi percarità… Almeno gioca. Cosa vogliamo dire di parigini che per prolungare chiede 1 milione all anno? Siamo alla frutta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 3 settimane fa

      Ciao Bischero.
      Hai appena spiegato il perché io continui a trovare allucinante chi difende Parigini, chi lo vorrebbe in squadra, chi “è del vivaio blablabla..”

      Come se essere del vivaio in qualche modo autorizzi a richieste assurde, a rompere le palle e creare casini.
      E qua c’è ancora chi lo idolatra e lo difende.

      Che venga allontanato e venduto il prima possibile.
      A chi lo vorrà comprare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 3 settimane fa

        Anche io la penso Come te.in particolare sui prodotti del vivaio e quest utopia che aleggia nella mente di molti tifosi secondo cui sono cuori granata perché cresciuti nel toro. Ci sono i giovani e gli esperti. I bravi e i meno bravi. Di questo si può ragionare. Non sulla provenienza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 3 settimane fa

    Ansaldi è semplicemente l’esterno più forte che io abbia mai visto al toro.
    In teoria sarebbe da tenere sino al termine della carriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AUGUSTO - 3 settimane fa

      E, fatto non secondario, sembra anche essere un uomo perbene.
      Concordo pienamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. palmiro - 3 settimane fa

        Tranne quando fa i dispetti a sua mamma e la spaventa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 3 settimane fa

      Lentini era più forte, ma più avanzato..
      Nelle due fasi sicuramente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. eurotoro - 3 settimane fa

      di esterni forti nelle 2 fasi al Toro ne ho visti tanti..policano mussi jarni angloma su tutti…ansaldi sicuramente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. toro - 3 settimane fa

    La cosa vergognosa e che a certi giocatori non bisognerebbe neanche arrivare a questo punto.
    Quelli forti su cui si punta più di tutti bisognerebbe blindarli prima aenza arrivare sempre agli sgoccioli.
    x far capire che non sono in discussione e che la società è presente.
    Ma sono discorsi che probabilmente valgono x le altra squadre,al toro sono sempre tutti sotto esame fino all’ultimo facendo arrivare proposte più allettanti da prendere in considerazione spingendoli a non rinnovare.
    Giustamente in questo calcio dove la maglia non conta più come una volta è giusto così.
    Non ci lamentiamo se poi quelli forti vanno via.
    Cairo in questo è un maestro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GlennGould - 3 settimane fa

    Ansaldi andrà via, poi saranno ceduti a miglior offerente Belotti Sirigu Nkoulou e Izzo.

    Questo è praticamente certo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 3 settimane fa

      In effetti circolano voci su un possibile addio del Gallo già a gennaio.
      Atletico Madrid o una squadra della premier, non si è capito quale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. magnetic00 - 3 settimane fa

        Questa voce del gallo circola con insistenza, e temo sia vera.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. palmiro - 3 settimane fa

        Spero tanto per il Gallo che sia vero. Qui sta perdendo solo tempo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ardi - 3 settimane fa

      Purtroppo Glenn è da un po’ che penso che i migliori, da qui alla prossima estate, andranno via. D’altronde chi gli e lo fa fare di rimanere in una società dove non vivranno mai una soddisfazione, e nel caso del Gallo gli sta pure rovinando la carriera

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. lucapecc_908 - 3 settimane fa

      Sirigu con il Torino è tranquillo, gioca sempre, ha ritrovato la Nazionale, non sono sicuro che voglia andare via.
      Il Gallo è un ragazzo intelligente, è il nostro capitano, qua è il primo, in Premier o in Liga in una squadra da primi posti sarebbe uno dei tanti come ha confermato Immobile o Cutrone che non entra mai, fossi in lui ci penserei bene. E nessuna società spenderebbe le cifre che chiede Cairo.
      Per gli altri due non commento, quanti gol abbiamo preso quest’anno?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Quindi, tradotto dal procuratorese: siccome Cristian tra pochissimi anni appendera’ le scarpe al chiodo dobbiamo strappare il contrattone finale tipo Cina o USA e rova del genere. E allora o Cairo sgancia un contratto faraonico per un 34enne o ce ne andremo a raggranellare milioni in dove capita. Spero che Cristian lo mandi a cagare e che Cairo riconosca comunque il contratto che merita per il suo valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 3 settimane fa

      Purtroppo è come dici……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. zaccarelli - 3 settimane fa

    Nemmeno da chiedersi se rinnovare o meno.
    Chiaro che se il procuratore la dovesse sparare grossa, bisogna poi negoziare.
    Ma per qualità e costo iniziale, non bisogna pensarci nemmeno un minuto.
    Pare che sia anche una persona socievole, aggregante e ben voluta da tutti.
    Non facciamo le solite minchiate, Urbixxx…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

    Grande giocatore e grandissimo uomo,da far sì che rimanga a tutti i costi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Toro75 - 3 settimane fa

    Oltre che un calciatore e professionista serio è anche una persona per bene e gemtile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Garnet Bull - 3 settimane fa

    Un grande giocatore molto sottovalutato e rallentato dagli infortuni. In nazionale ci sono giocatori peggiori che però godono della maggior simpatia dell’allenatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Gran giocatore “, ha patito in carriera i troppi infortuni, sennò al Toro non ci passava neanche per sbaglio.
    Ma visto che è qui c’è da tenerselo stretto.
    Fosse per me il prossimo anno terrei solo lui insieme a Sirigu, Belotti, Millico e Bonifazi.
    Ma guarda un po’ …questi 4 saranno i più probabili ad andarsene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Andyyytoro - 3 settimane fa

    Uno dei pochi da tenere insieme a Sirugu e Belotti speriamo che il nuovo padrone parta da queste basi !
    CAIRO METTI IN VENDITA IL TORO GRAZIE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy