Torino: non si molla Zapata. E su Muriel…

Torino: non si molla Zapata. E su Muriel…

Calciomercato / Granata pronti ad inserirsi nella corsa al colombiano del Friuli, ma l’Udinese vende solo a titolo definitivo

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Muriel e Zapata: un tandem Cafeteros da sogni, forse destitato a restare tale. Il Toro c’è e monitora i due profili da vicino e da lungo tempo. Due gli ostacoli principali per arrivare ai giocatori: da un lato l’Udinese vuole monetizzare dall’eventuale cessione, dall’altro il Napoli non vuole mollare la presa su Zapata.

PER MURIEL, AD OGGI, NIENTE PRESTITO – I colloqui tra le parti sono più che approfonditi e vanno avanti da quest’estate. Su Muriel è forte l’interesse di Sampdoria e Milan: club che al momento avrebbero maggior capacità di investimento rispetto al Torino e pertanto possono essere considerati in vantaggio. L’Udinese, come detto in apertura, ad oggi non ha alcuna intenzione di lasciar partire il giocatore in prestito (con o senza opzioni di sorta) e valuta l’attaccante tra i 12 e i 14 milioni di euro. Cifre fuori portata per il club di via Arcivescovado che in ogni caso avrebbero preferito testare il giocatore nei prossimi sei mesi, visto e considerato l’alto numero di guai fisici patiti dal colombiano. Dunque, sfumato Pinilla e tenendo ben salda la prima scelta Ilicic, ecco che Muriel resta sullo sfondo nel caso in cui le altre pretendenti mollassero la presa e i friulani accettassero di cedere il giocatore a titolo temporaneo, pur lasciando alla controparte la possibilità di riscattare il cartellino del giocatore a fine stagione.

ZAPATA, PIÚ CHE UN SEMPLICE DESIDERIO – La pista seguita a lungo quest’estate, viene ancora battuta dai granata che non mollano la presa sull’attaccante, capace di realizzare in campionato lo stesso numero di gol di Quagliarella (quattro), pur avendo disputato la metà delle partite. Anzi, se andiamo ad osservare da vicino i minuti passati in campo, la differenza tra i due è ancor più marcata: 1280′ per Quagliarella (un gol ogni 320 minuti), 286′ per Zapata (un gol ogni 72 minuti). In questo caso l’ostacolo più grande è quello di convincere il Napoli a lasciar partire il proprio talento, fortemente voluto e trattenuto in Campania dal tecnico Benitez. Il Toro non ha dubbi sull’attaccante, giudicato maturo, integro e pronto a fare la differenza sin da subito.

Ilicic la portata principale, Zapata e Muriel come condimento d’alto rango: un tandem Cafeteros da sogni, destinato a restare tale, o forse no…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy