Torino, ultime questioni di mercato da definire: al posto di Cerci, uno tra Zapata e Amauri

Torino, ultime questioni di mercato da definire: al posto di Cerci, uno tra Zapata e Amauri

Calciomercato / Meno di 24 ore rimaste e la situazione in casa Toro è ancora da definire: Vesovic verso il Rijeka per liberare Bruno Peres, su Gazzi c’è forte lo Spezia, ma occhio al prolungamento last-minute. Avramov va a Bergamo, Basha può restare

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Facciamo il punto sulla situazione del calciomercato del Toro e della altre squadre. Stasera alle 23 chiuderà la sessione e il Toro, si può dire purtroppo, deve ancora risolvere alcune questioni fondamentali per quello che sarà il suo prossimo futuro.

La telenovela – Cerci è finalmente finita, con il giocatore romano che oggi firmerà il suo nuovo contratto con l’Atletico Madrid. I colchoneros hanno chiuso la trattativa con 16 milioni di euro al Toro, più tre di bonus. Ora però Cairo e Petrachi dovranno trovare un altro attaccante: le possibilità più concrete? Zapata del Napoli e Amauri del Parma. Al momento nessuno dei due è chiaramente favorito sull’altro.

Poi, c’è l’annosa questione legata al tesseramento di Bruno Peres. Si tenteranno tutte le strade possibili per liberargli un posto da extracomunitario: al momento, quella che sembra più facilmente percorribile sembra la cessione di Marko Vesovic al Rijeka, a titolo definitivo ma con diritto di “re-compra”. In questo modo, il portiere Avramov sarà libero di accasarsi all’Atalanta, con cui ha già un accordo.

Infine, ci sono da definire anche le situazioni di Alessandro Gazzi e Migjen Basha. I due potrebbero essere ceduti, perché sotto la Mole rischierebbero di vedere poco o niente il campo. Intanto, però, il rosso mediano ha giocato una gran partita ieri contro l’Inter, e la cosa potrebbe cambiare le carte in tavola: il Torino dovrà riflettere se è il caso di privarsi di un giocatore del genere,anzi. Fosse per i grananta non ci sarebbero problemi tanto che sarebbe stato proposto un prolungamento sino al 2015. Il centrocampista però vuole giocare. Su di lui c’è fortissimo lo Spezia: squadra che, pur militando in Serie B, gli garantirebbe un impiego costante, cosa che lui ha detto senza mezzi termini di volere.Basha, invece, non ancora al top dopo l’intervento alla caviglia, potrebbe anche restare sino a gennaio, in attesa di nuovi sviluppi.

Insomma, saranno ore di super lavoro per il ds Petrachi, che dovrà trovare il bandolo della matassa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy