Nkoulou, Verissimo e Lyanco: il progetto Toro per la difesa a tre

In entrata / Il centrale del Santos è l’erede designato di Burdisso nella retroguardia a tre di Mazzarri

di Redazione Toro News

Dopo aver deciso di non rinnovare il contratto a Nicolas Burdisso, autore di una buona stagione nonostante un calo fisiologico nelle ultime giornate, il Toro ha individuato quello che dovrebbe essere il suo successore al centro della difesa a tre disegnata da Mazzarri. Si tratta di Lucas Verissimo, brasiliano classe 1995 che Gianluca Petrachi sta seguendo direttamente in Brasile già da qualche giorno. Lo ha visto giocare in Copa Libertadores contro il Real Garcilaso venerdì scorso, poi il Santos lo ha tenuto in panchina per il match di campionato contro il Cruzeiro. C’è chi lo interpreta come un segnale di una cessione imminente. Non è ancora così: si continua a trattare, ma le sensazioni sono buone.

Calciomercato Torino, Petrachi in Brasile: l’obiettivo è Lucas Verissimo

BUONE SENSAZIONI – Grandi doti fisiche e insuperabile di testa, Verissimo possiede anche un piede destro educato per la prima costruzione. E ha doti da leader: in patria ha già giocato più di cento partite con il Santos, nonostante la giovane età (deve ancora compire 23 anni). Il giocatore del Santos è dunque l’obiettivo numero uno per rinforzare la retroguardia granata, il Toro vuole affidargli le chiavi della difesa: può essere lui, dunque, a colmare uno dei due slot da extracomunitario a disposizione del Torino. C’è ancora distanza tra le parti, è vero: anche perchè, come spiegato giorni fa su queste colonne, il cartellino di Verissimo è in mano per il 20% al giocatore ed a intermediari. Ma iniziano a filtrare buone sensazioni sulla riuscita dell’affare e l’impressione è che per una cifra intorno agli 8 milioni di euro si possa chiudere l’operazione.

IL PROGETTO FUTURO – Nei piani di società e allenatore, Verissimo sarebbe il tassello mancante per andare a costruire un terzetto difensivo con Nkoulou e Lyanco ai suoi fianchi. Il camerunese ha confermato pubblicamente l’inclinazione a rimanere al Torino; il brasiliano tornerà a disposizione solo ad agosto inoltrato, dopo l’operazione al piede sinistro di venti giorni fa che, auspicabilmente, metterà fine all’odissea del doppio infortunio. Dietro di loro, la probabile conferma di Emiliano Moretti, che va verso il rinnovo del contratto; c’è poi Kevin Bonifazi, mentre il mercato potrebbe regalare anche un sesto difensore. Manovre di mercato in casa Toro, a partire dalla difesa a tre di Mazzarri.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 anni fa

    Sarebbe una difesa niente male. La vera incognita è costituita dalle reali condizioni fisiche di Lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sami - 3 anni fa

    La difesa è il primo reparto da sistemare, non per urgenza ma perchè quasi completo e ci sono tante soluzioni sia in casa che sulla piazza a buon mercato. chiuso quello e intanto ceduti quei due tre giocatori che non servono al progetto si avranno le idee più chiare per il budget da spendere a centrocampo e sulle fasce, zona fondamentale per il gioco di Mazzarri.
    Quindi credo che Petrachi stia mettendo il piede sull acceleratore per chiudere la difesa, GLik, Verissimo o più probabile un Silvestre sarà la prima voce confermata del mercato. Poi si partirà per gli altri reparti con maggior decisione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giogiu69 - 3 anni fa

    Io speravo davvero nel ritorno di Glik! Invece…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ospunda - 3 anni fa

    Da qualche parte ho letto di un interessamento per Danilo dell’Udinese. Spero davvero sia una bufala scaduta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13814791 - 3 anni fa

    per fare il sesto o quinto considerando che lyanco per ora non dà garanzie burdisso sarebbe stato perfetto (come doveva essere l’anno scorso per poi trasformarsi in titolare fisso) senza perdersi in altri azzardi. l’usato sicuro paga e lo abbiamo constatato più volte, ma sembra che al Toro le cose facili non vadano bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Michele Nicastri - 3 anni fa

    C’è anche uno tra Buongiorno e Ferigra che potrebbe fare il sesto in prima squadra senza perder tempo in prestiti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vittoriogoli_543 - 3 anni fa

      Per questo non capisco questo affanno per la difesa quando abbiamo un centrocampo che avrebbe difficoltà in serie B.
      Il primo obiettivo deve essere un centrocampista di QUALITÀ. Almeno uno santo cielo!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy