Alfred Gomis salva l’Avellino, Verdi è l’uomo in più dell’Empoli

Alfred Gomis salva l’Avellino, Verdi è l’uomo in più dell’Empoli

Italia Granata / Ancora un assist per un bravissimo Barreca, Suciu continua a giocare parecchio a Crotone, Parigini in tono minore, Stevanovic stavolta non incide

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto


E’ il momento dell’appuntamento infrasettimanale di “Italia Granata”. In campo tra ieri e martedì scorso la Serie A e la Serie B, mentre per quanto riguarda la Lega Pro ha giocato solo il girone C, senza giocatori “granata” impegnati in campo.
Super Alfred Gomis si sta imponendo anche ad Avellino: due miracoli sul finire della partita e irpini indenni dalla trasferta di Frosinone. Copertina di “Italia Granata” più che meritata per lui. Ancora molto bene Antonio Barreca nel Cittadella e soprattutto Simone Verdi nell’Empoli; stecca parzialmente Vittorio Parigini, titolare nel Perugia ma non espressosi sui suoi standard. Panchina, purtroppo, per Lys Gomis, Aramu, Diop e Chiosa. Vediamo tutto nel dettaglio.

SERIE A

VERDI (Empoli) – Di nuovo titolare fisso nel 4-3-1-2 dell’Empoli, Verdi contro il Milan ha dato bella mostra di sé: ispiratissimo e molto motivato dal fatto di giocare contro la squadra che, insieme al Torino, detiene la metà del suo cartellino, è spesso il fulcro del frizzante gioco offensivo empolese, risultando bravissimo sia nel puntare l’uomo, sia nell’ispirare l’azione delle punte Tavano e Pucciarelli sia nell’arrivare alla conclusione, andando vicinissimo al gol anche di testa, sicuramente non la sua specialità. Questo buonissimo inizio di stagione fa pensare che in Serie A, più che in Serie B, stia trovando le condizioni migliori per fare vedere le sue doti tecniche. Il risultato finale della sfida ha visto gli azzurri toscani frenare il Milan sul 2-2. (Voto: 6,5)

SERIE B

PARIGINI (Perugia) – Il tecnico della capolista Perugia Camplone lancia l’attaccante classe 1996 come punta titolare, nel 3-5-2, al fianco del bomber Falcinelli, nella sfida sul campo del Modena. Stavolta però il talento di Moncalieri non si esprime al meglio, come tutta la squadra, che non è andata oltre un noioso 0-0 pur restando prima in classifica grazie ai passi falsi delle inseguitrici. Il fatto di essere così tenuto in considerazione nella squadra che è attualmente prima in Serie B è comunque una bella cifra del suo talento. (Voto:5,5)

SUCIU (Crotone) – Il centrocampista romeno classe 1990 e in prestito al Crotone è ancora confermato titolare da mister Drago contro il Catania, come uno dei due mediani del 4-2-3-1. Discreta prestazione per Sergiu, che almeno in quanto a minutaggio sta trovando una bella continuità, uscito poi al 26′ della ripresa per far posto alla punta Padovan. La sfida tutta meridionale è terminata sull’1-1 (Voto: 6)

BARRECA, SCAGLIA (Cittadella) – La Pro Vercelli, con un po’ di fortuna, espugna il campo del Cittadella per 1-2 e vola al secondo posto in classifica. Risultato troppo severo comunque per i veneti, che meritavo almeno un pari: ancora titolare e ancora fra i migliori dei suoi Antonio Barreca, che sforna un altro assist per la rete veneta di Busellato (il secondo consecutivo, dopo quello di sabato scorso). Il terzino sinistro sta facendo vedere anche a mister Foscarini la sua facilità di corsa e l’abilità nei cross, confermandosi un giocatore in costante crescita e dal futuro brillante che il Torino farà bene a non perdere di vista (Voto 6,5). Parte invece dalla panchina il centrale Pippo Scaglia, entrando al 24′ della ripresa per Signorini: non esente da colpe purtroppo il centralone scuola Toro sul gol piemontese che decide il match, perché si fa superare da un pallone aereo che poi Beretta manderà in rete con una bella girata al volo (Voto: 5,5)

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Purtroppo panchina per entrambi i giovani del Torino nella sfida che ha visto il loro Trapani pareggiare in casa con l’Entella. Lys per ora è il secondo di Marcone, mentre Aramu la panchina arriva dopo gli spezzoni giocati nelle riprese delle ultime partite. L’attaccante mancino, 20 reti l’anno scorso nel Toro Primavera, per ora sta facendo un po’ fatica con mister Boscaglia…

DIOP (Ternana) – Ancora zero minuti per l’attaccante classe 1993 in prestito alla Ternana. L’attaccante del Senegal resta in panchina anche nella partita che ha visto gli umbri capitolare in casa contro il Bologna.

STEVANOVIC (Bari) – L’esterno serbo classe 1991 non bissa la bella prestazione contro il Livorno, condita anche da una rete. A Vicenza entra al 26′ del primo tempo per una scelta discutibile di Mangia, che lo relega in panchina per poi essere costretto a farlo subentrare a un dolorante Galano, ma non riesce a dare la scossa alla squadra, che finisce col perdere per 1-0 coi veneti. (Voto: 5,5)

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Il portierone classe 1993 per gli irpini è l’eroe della partita al “Matusa” di Frosinone, terminata 0-0. E’ lui ad evitare la sconfitta in Ciociaria per i campani, salvando il risultato nel finale per due volte con miracoli su una botta da fuori di Dionisi e un colpo di testa di Paganini. Alfred si sta facendo apprezzare anche ad Avellino, dopo aver conquistato l’anno scorso la piazza di Crotone… (Voto: 7,5). Resta invece in panchina Marco Chiosa, per il turnover del tecnico Rastelli. Il difensore mancino torinese, classe 1993, è reduce comunque da una serie di buone partite come difensore centrale titolare.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy