Ancora Sau, vola la Juve Stabia

Ancora Sau, vola la Juve Stabia

di Davide Agazzi – In attesa di conoscere l’esito di Torino-Reggina, la Serie B si gode i gol di Marco Sau, ancora una volta mattatore di giornata, vero trascinatore della squadra di Braglia. Finisce il momento d’oro di Pellè e torna in auge Granoche, che stende il Pescara di Zeman con una doppietta. Da cardiopalma i gol di Eramo, Merino e Cordova.

Belec (Crotone): la Sampdoria di Graziano…

di Redazione Toro News

di Davide Agazzi – In attesa di conoscere l’esito di Torino-Reggina, la Serie B si gode i gol di Marco Sau, ancora una volta mattatore di giornata, vero trascinatore della squadra di Braglia. Finisce il momento d’oro di Pellè e torna in auge Granoche, che stende il Pescara di Zeman con una doppietta. Da cardiopalma i gol di Eramo, Merino e Cordova.

Belec (Crotone): la Sampdoria di Graziano Pellè non è quella vista nelle ultime giornate e il Crotone ne approfitta senza troppe difficoltà. L’attacco doriano è sterile, ma il portiere rossoblù è sempre attento e sicuro nel neutralizzare le poche occasioni da rete.

 

Di Maio (Nocerina): un gol da attaccante vero, che pareggia i conti con l’Empoli e apre la strada alla rimonta dei Molossi. Nel finale, chiude la partita stazionando perennemente nell’area avversaria, come punta aggiunta.

 

Salviato (Livorno): il suo colpo di testa illude i tifosi livornesi, entusiasti per il momentaneo pareggio col Padova. Porta comunque la squadra sull’1-1 negli spogliatoi, ma i veneti riusciranno a riportarsi in vantaggio nel giro di 45’’.

 

Daprelà (Brescia): stupenda girata al volo del terzino di Calori, che porta in vantaggio e Rondinelle e supera l’incolpevole Rafael, costringendo il Verona a scoprirsi maggiormente per cercare il gol del pareggio.

 

Eramo (Crotone): la classica vendetta dell’ex, da parte del centrocampista calabrese, che a Genova non ha trovato mai troppo spazio. Un gol pesantissimo, in pieno recupero, che porta punti importanti in chiave salvezza e condanna la Samp all’ennesimo stop.

 

Bovo (Padova): Cutolo è in gran forma, ma non riesce mai a vincere il duello con Bardi, così è il centrocampista di Dal Canto a dover sbloccare e vincere una partita più insidiosa del previsto. Due ottimi inserimenti, che trafiggono la difesa amaranto e non lasciano scampo al portiere di scuola Inter.

 

Cordova (Brescia): con una delle sue punizioni ritorna al gol il centrocampista del Brescia, protagonista di una stagione ai margini della squadra. Una conclusione balistica perfetta, da posizione defilata, che si infila sul palo lontano, andando a togliere le ragnatele dal sette.

 

Merino (Nocerina): ancora una volta decisivo allo scadere, il centrocampista sudamericano di Auteri regala vittoria e tre punti alla causa rossonera. Sempre al centro del gioco della Nocerina, questa volta confeziona il rigore a pochi secondi dal fischio di fine gara.

 

Galano (Bari): entra a pochi minuti dalla fine e pareggia subito i conti con il Grosseto, in vantaggio per tutta la partita. Il suo sinistro dal limite dell’area è preciso e potente ed è anche l’ultimo sussulto di una gara senza troppe emozioni.

 

Sau (Juve Stabia): tutta sua la copertina di questa classifica settimanale, dove l’attaccante di Braglia illumina il Menti di Castellamare con una partita sopra le righe. Due gol bellissimi, uno di destro e uno di sinistro e lo zampino sull’autogol del momentaneo 1-0. Indomabile.

 

Granoche (Varese): non è certo un attaccante dal gol facile, ma quando segna, l’ex giocatore del Chievo, trova sempre reti importanti. Con il Pescara, la sua doppietta vale rimonta e vittoria, lasciando l’amaro in bocca a Zeman, fiducioso dopo il vantaggio di Caprari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy