Dal Brasile Bruno Peres snobba il Torino: “Alla Roma i miei ricordi migliori in Italia”

Dal Brasile Bruno Peres snobba il Torino: “Alla Roma i miei ricordi migliori in Italia”

Serie A / Il brasiliano ha dichiarato di sentire nostalgia del Bel Paese. “Tutti mi ricordano per il gol alla Juventus, ma nella capitale ho giocato con grandissimi campioni”

di Andrea Calderoni

Dal lontano Brasile torna a parlare di calcio italiano Bruno Peres, ex esterno del Torino. La nostalgia per il Bel Paese è tanta, un po’ meno, però, per il Torino. Le dichiarazioni del sudamericano, infatti, sono state abbastanza esplicite durante la sua prima apparizione in conferenza stampa da giocatore dello Sport Recife, squadra in cui militerà fino al prossimo 30 novembre. “Il mio momento top in Italia l’ho vissuto alla Roma, dove ho giocato con grandissimi campioni e ho disputato competizioni importanti” ha affermato. Il Torino è così passato in secondo piano nella trattazione di Peres, che ha aggiunto: “Tutti mi ricordano per il gol segnato nel derby alla Juventus, ma ho raggiunto il top della mia carriera nella capitale italiana”.

33 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Forvecuor87 - 4 giorni fa

    Ti avevo completamente rimosso…
    ora che lavoro fai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rinascito - 4 giorni fa

    Giocare per un DT come Libidine, ovviamente e propio da dimenticare!!! non lo faceva ne anche andare avanti a cercare la palla !!!!
    Quella rete nel derby e stata fatta contro le indicazioni di Libidine che voleva che rimanesse dietro l’intera partita!!! Logicamente ricorda piu la Roma che la sua avventuranza in societa Toro ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. commercial_9666663 - 4 giorni fa

    Per i miei amici romani lui era Bruni Ceres

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14241286 - 5 giorni fa

    ma quanta panchina hai fatto alla roma, non lo dici??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pinco pallino - 5 giorni fa

    Beh se lui è contento che il suo momento top è stato fare la panchina nella Roma, chi se ne frega. Contento lui, contenti tutti.L’Italia pallonara lo ricorderà per quel gol nel derby. A Roma magari l’hanno già dimenticato o chissà se abbia mai fatto qualcosa da ricordare nella sua esperienza in giallorosso.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Como Granata - 5 giorni fa

    Bruno: Ma vai affanc……!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Karmagranata - 5 giorni fa

    Do you remember Alessio Cerci..? SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marchese del Grillo - 5 giorni fa

    Per me dopo quel coast to coast con gol alle merde di venaria, può dire e fare tutto quello che vuole che ha sempre un posto riservato all’interno del mio cuore. E’ una delle cose che mi vado a rivedere per tirarmi su quando il Toro mi butta un po’ giù.
    Grande Bruno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Peppe - 5 giorni fa

    Caro Bruno, hai perfettamente ragione: hai giocato con grandi campioni, peccato che con loro eri una riserva, neppure di lusso e non contavi una cicca. Nel Toro, che tanto bistratti, eri considerato un campione e giocavi con grandi uomini, campioni di vita e di sport. Da noi eri osannato e coccolato. Invece a Roma? Beh, qualche partita, zero soddisfazioni, zero traguardi e zero considerazione. Sei andato via e nessuno se n’è accorto. Bye bye
    p.s. Di illusi come te, ne facciamo volentieri a meno.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BACIGALUPO1967 - 5 giorni fa

    Qualcosa nella testa di questo ragazzo deve esser cambiato.
    Quando non era ancora sotto contratto con noi per problemi burocratici, durante il ritiro di Mondovì al termine di una sessione di allenamento si fermò a parlare diversi minuti con mio figlio che allora aveva 6 anni gli regalò una maglietta, lo fece entrare negli spogliatoi per salutare gli altri giocatori.
    Poi qualche brutto demone deve essersi impossessato di lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rock y Toro - 5 giorni fa

      Il potere, i soldi, la celebrità rovinano molti. Bisogna saper tenere monitorato piedi ben piantati in terra. E quando si affronta questo argomento, nel mondo calcistico, non posso fare a meno di pensare a Andrea Belotti, che sarebbe un bell’esempio da seguire, per tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rock y Toro - 5 giorni fa

        Monitorato da dove salta fuori?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. pupi - 5 giorni fa

    Fra non molto andrà a finire sotto un ponte, sono pronto a scommettere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Toromatto - 5 giorni fa

    Anche a Torino abbiamo meno incidenti stradali da quando non ci sei tu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Madama_granata - 5 giorni fa

    A Roma il top della carriera di Bruno Peres: ok, siamo d’accordo!
    Sorge però spontanea una domanda: carriera da calciatore o da “viveur”?
    Vecchio, polveroso termine “fuori moda”, questo, usato x definire “l’uomo della notte”, quello che ama e vive molto di più le buie, misteriose ore delle tenebre, che non quelle meno “divertenti” che si trascorrono con la luce del sole!
    Eh, sì, perché è indubbio che la Capitale, in quanto a feste, divertimenti e vita notturna, offra ben di più che non la nostra seria, austera, laboriosa città sabauda!
    Roma: “donne e champagne” la notte, lusso, spettacolo, celebrità..
    Torino: un buon bicchiere di barbera la sera, a casa, in famiglia, dopo una faticosa giornata di lavoro!
    Sulla scelta di Bruno Peres e sui suoi “italici rimpianti” non ci sono dubbi, visto il soggetto, e valutati i suoi pregressi comportamenti: tutto ciò che di lui si leggeva e si diceva.
    Infatti, avuta la possibilità di tornare al Toro, lo scorso anno Peres bellamente rifiutò e preferì tornare in Brasile.
    Questa la dimostrazione che, quando non certo muovo accuse, ma sollevo dubbi su taluni nostri giocatori ed ex-giocatori, non sono in malafede, cattiva e diffidente, come certi co-tifosi mi hanno spesso definita.
    Cerco solo di non illudermi troppo, troppo in fretta e sventatamente, evitando di “assurgere sugli altari” dubbi personaggi, meteore che vanno e vengono, calciatori, uomini anche, che hanno sfiorato il Toro, ma che con il “Toro” nella hanno mai avuto nulla a che fare!
    Altro che mancanza di “onestà intellettuale”..
    Forse, prima di ingiuriare gli altri, bisognerebbe soffermarsi un attimo, meditare ed andare più a fondo sul significato di ciò che si scrive!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 5 giorni fa

      Chapeau signora!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Tarzan annoni - 6 giorni fa

    Che delusione… Ho anche una foto con lui a mondovicino mentre scuciva soldi a due brasiliane.. Fanculo va… Testa di cazzo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Lubegt - 6 giorni fa

    A me di bruno me ne frega

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ale_gran79 - 6 giorni fa

    FAccio notare che era stato Petrachi a tentare di riportarlo al Toro l’anno scorso. Probabilmente già allora lavorava per la Roma.
    Ora è un calciatore finito, e lo era anche un anno fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ale_gran79 - 6 giorni fa

    Secondo me più che della Roma (dove oltretutto nessuno lo ricorda più) ha nostalgia dei soldi e soprattutto delle porcherie che combinava in giro per la capitale: alcool, notti brave, auto sfasciate etc.
    E quando è saltato il suo ritorno al Toro ho tirato un sospiro di sollievo… Ora ho la conferma che avevo ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. granata70 - 6 giorni fa

    Non ho parole…..ma è ancora proprietà della roma? Penso sia l’unica spiegazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. zaccarelli - 6 giorni fa

    Oblio per Brunetto bello.
    Se preferisce la Roma, faccia pure, vuol dire che non ha capito ( o non sono/ siamo riusciti a far capire) il Toro.
    Non ci merita.
    Il Toro é per tutti, ma non tutti sono per il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ALESSANDRO 69 - 6 giorni fa

    Eri un signor nessuno,il Toro ti ha preso, ti ha dato dei vestiti, una professione e una parvenza di dignità. A Roma sei arrivato come Bruno Peres e te ne sei andato come Bruno ” Ceres” .A Torino correvi da una porta all’ altra, a Roma hai fatto il solco solamente nelle strade, dove hai anche sfasciato una macchina, che conducevano alle Birrerie. Abito a 180 km da Roma e ho diversi amici Romanisti..Ti assicuro che non hanno un bel ricordo delle tue” imprese ” .Sei finito a giocare nella serie B Brasiliana…Ottima carriera Campione…..fai solo rima con ” Cialtrone “..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. tafazzi - 6 giorni fa

    certi giocatori non lo capisco, da noi è stato trattato con i guanti, come un campione,acclamato da tutti. A Roma è stato soprannominato Bruno Ceres, insultato in tutte le lingue, giustamente perché ha fatto veramente cagare, non saltava l’uomo nemmeno per sbaglio e questo se ne esce con una dichiarazione del genere? Sei finito a giocare nelle serie b brasiliana…..
    È evidente che per molti giocatori siamo una provinciale, sono troppi i casi, però è anche vero che tutti questi presunti campioni una volta arrivati nel calcio che conta dimostrano il loro vero valore ovvero poca roba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ale_gran79 - 6 giorni fa

      Non credo ci sia da farsi molte domande. Una cosa è il calciatore in campo un’altra l’uomo, che in questo caso valeva (e vale) poco, evidentemente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. scocco8_14016422 - 6 giorni fa

    Tutti grati al Toro, mi pare.

    Poi vabbe’ ha parlato uno che ha Roma lo soprannominarono :” Bruno Ceres”

    E non sto scherzando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Paul67 - 6 giorni fa

    Nella B brasiliana gioca ora, complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. scocco8_14016422 - 6 giorni fa

    Zozzone di un giocatore, lo aspetto a Torino e lo dica in faccia.
    Giusto in Serie B brasiliana puo’ stare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. wally - 6 giorni fa

    beh..diciamo che alla Roma non se ne sono accorti , visto che lo spediscono sempre in giro come un pacco postale..senza valore….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. toro52anni - 6 giorni fa

    Bel top di carriera alla Roma.Infatti nel tuo momento top ti hanno mandato via.
    Ah ah ah ……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. eurotoro - 6 giorni fa

    ebbe ‘era annato ner carcio che conta..nea rometta appia’r golle pe’ttutta europaa…a’ brunoo a’ vattela a’ pia’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. user-14373160 - 6 giorni fa

    Ambriaco!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Andrea63 - 6 giorni fa

    Il problema è che non sei un campione tu!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy