Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Chiacchio: “Il Torino non poteva muoversi dalla città. Sarebbe stato perseguibile”

ROME, ITALY - MARCH 02: The referee Marco Piccinini during the Serie A match between SS Lazio  and Torino FC at Stadio Olimpico on March 02, 2021 in Rome, Italy. The match, despite it's not postponed by Lega Serie A,  will not be played as Torino team need to observe a home quarantine until midnight on Tuesday due to Covd-19. (Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Le parole / L'avvocato del club granata è intervenuto a Radio Punto Nuovo esprimendo la sua opinione riguardo la partita non disputata all'Olimpico

Redazione Toro News

Eduardo Chiacchio ha parlato a Radio Punto Nuovo sulla questione che vede coinvolte la Lazio di Simone Inzaghi e il Torino di Davide Nicola. La gara si sarebbe dovuta giocare ieri alle 18:30 all'Olimpico di Roma, ma non è stata disputata in seguito al blocco predisposto dall'Asl di competenza nei confronti dei granata. Questo l'intervento dell'avvocato del Torino: "Non ci sarà il 3-0 a tavolino stasera? No, assolutamente. Ci auguriamo che il giudice sportivo non applichi la sanzione della sconfitta a tavolino, ma consenta di giocare. Penso che non potevano muoversi dalla città di Torino. È chiaro che sarebbero stati perseguibili sotto ogni punto di vista. Gravina ieri ha chiarito la situazione. Peccato che i vertici della Lega con un consiglio d'urgenza abbiano invece deciso diversamente. Ieri sera si sarebbe potuta dare un'immagine diversa del calcio italiano e per queste situazioni antipatiche che purtroppo si ripetono in continuazione. Per ogni ricorso è necessario che la società faccia arrivare un preannuncio. Oggi abbiamo inviato anche una Pec alla Lazio per informarla. Si tratta di un atto formale, ma indispensabile perché possa essere inviata la procedura di ricorso. Senza il preannuncio il ricorso sarebbe dichiarato inammissibile".

Potresti esserti perso