Figc vicina ai “camici bianchi”: sosterrà la festa per ringraziare medici e infermieri

Campionato / La federazione italiana gioco calcio ha aderito all’iniziativa per istituire la celebrazione per il prossimo 20 febbraio

di Redazione Toro News
covid-19

Anche la FIGC darà il suo sostegno alla Giornata di Festa dei Camici Bianchi. Il presidente federale Gabriele Gravina e i commissari tecnici della Nazionale maschile e femminile, Roberto Mancini e Milena Bertolini, hanno sottoscritto l’appello del regista Ferzan Ozpetek rilanciato da SIAE affinché il 20 febbraio di ogni anno, a partire dal 2021, diventi una giornata dedicata a medici, infermieri, farmacisti e a quanti lavorano negli ospedali. Si legge nel comunicato: “Sono oltre 13.000 le persone che sinora hanno sottoscritto l’appello sulla piattaforma www.festadeicamicibianchi.it, compresi centinaia di personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo e della cultura. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha manifestato il suo apprezzamento per l’iniziativa dedicata a coloro che hanno combattuto e continuano a combattere il Covid-19 in prima linea. Il 20 febbraio rappresenta una data significativa visto che il giorno in cui Annalisa Malara, anestesista dell’Ospedale di Codogno, ha individuato il ‘paziente uno’ in Italia.

Gravina: “Lavoriamo per far ripartire il calcio in sicurezza. Protocollo? Si può modificare”

La FIGC conferma così la sua vicinanza a tutto il personale sanitario, a cui insieme ad altre categorie professionali coinvolte in prima linea nella lotta al Covid-19 ha deciso nei giorni di scorsi di assegnare un simbolico Scudetto del Cuore in occasione di un evento ad hoc che vedrà scendere in campo anche le Nazionali di Roberto Mancini e Milena Bertolini. Tra le iniziative messe in campo dalla Federazione, che per queste emergenza ha messo a disposizione della Protezione Civile di Firenze il Centro Tecnico Federale di Coverciano, anche un contributo diretto di 100 mila euro all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma e una campagna di sensibilizzazione sui comportamenti da adottare per contenere il contagio denominata #leregoledelgioco che ha visto il coinvolgimento dei calciatori e delle calciatrici della Nazionale”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy