Milan deferito per il Fair Play Finanziario, non rispettato il triennio 2015-2018

Milan deferito per il Fair Play Finanziario, non rispettato il triennio 2015-2018

Serie A / La UEFA ha ufficialmente deferito il Milan per non aver raggiunto il pareggio del bilancio nel periodo tra il 2015 e il 2018

di Redazione Toro News

Il Milan è stato deferito dalla UEFA alla Camera Arbitrale CFBC per non aver raggiunto il pareggio del bilancio nel periodo che intercorre tra il 2015 e il 2018. La UEFA non rilascerà altri commenti al riguardo fino a una decisione da parte della Camera Arbitrale CFCB.

Ecco il comunicato ufficiale:

La Camera di Investigazione dell’Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club (CFCB) ha comunicato la decisione di deferire il caso dell’AC Milan alla Camera Arbitrale CFCB poiché il club non è riuscito a rispettare il pareggio di bilancio nel periodo di osservazione corrente riguardante le stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18.
La UEFA non rilascerà altri commenti al riguardo fino a una decisione da parte della Camera Arbitrale CFCB.
Il deferimento non riguarda la decisione presa dalla Camera Arbitrale CFCB a dicembre 2018, relativa al periodo di osservazione precedente (stagioni 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017)“.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 2 mesi fa

    Il discorso del fair play nacque per evitare che certi soggetti o potentati economici monopolizzassero il calcio e le competizioni. Però io non capisco una cosa, se uno ha i miliardi da buttare perché non dovrebbe farlo? Tanto un modo si trova, vedi la juvemerda con la jeep ben oltre la logica delle sponsorizzazioni milioni di euro da parte della famiglia… È il libero mercato, no? Quello che ci piace tanto. Se si volesse intervenire basterebbe spartire i diritti in maniera uguale per tutti, chi fa passare plusvalenze senza senso, vedi Genoa con la juvemerda per sturaro, andrebbero indagate ed escluse dalla competizione, le classe dei procuratori che comandano in casa delle società andrebbe riformata e regolamentata. E molto altro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 2 mesi fa

      I agree with you

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 2 mesi fa

    Saranno solo “parole” come lo scorso anno, o questa volta si passerà a vie di fatto?
    Perché se no tanto vale tacere: è solo una pagliacciata ed una presa in giro per chi ha pagato cari i propri errori.
    Perché certe squadre vengono penalizzate alla più piccola irregolarità, e il Toro ne sa qualche cosa, mentre altre vengono sempre “graziate”?
    Recentemente per la Lazio i debiti furono “spalmati per circa cent’anni”, ed il Milan appena “perdonato”, ora è impunemente “ricaduto”.
    Non dimentichiamo che persino la Juve finì in serie B, ma quello stesso anno, suppergiù nella stessa posizione l’Inter (contatti ed accordi preventivi con gli arbitri), e la Roma (Rolex a pioggia in regalo, sempre agli arbitri) vennero salvate!
    Una triste realtà ci dice che, se il Toro avesse 1000 euro di debiti, lo farebbero fallire per la seconda volta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Ok il deferimento ma provvedimenti concreti tipo esclusione dall’Europa? sarebbe troppo bello…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filadelfia - 3 mesi fa

    E il Milan, incurante del Fair Play Finanziario, a gennaio si comprò Piontek per 35 milioni + 5 di bonus. Annamo bene, proprio bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucapecc_908 - 3 mesi fa

      Pure Paquetà e hanno una rosa infinita, che, per esempio, Inter e Roma colpite da fairplay finanziario non posssono avere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    Una squadra dopata finanziariamente che riesce ad avere ben tre punti più di noi!
    Mi vien da ridere, per non piangere.
    Le squadre con i conti in disordine dovrebbero di default non poter partecipare alle coppe. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. RobyMorgan - 3 mesi fa

    Cosa potrebbe dire?
    Secondo il regolamento UEFA dovrebbe comportare l’esclusione alla partecipazione di un eventuale competizione nelle coppe europee, se avente diritto, per l’anno di qualificazione del provvedimento che scaturisce dalla sentenza definitiva.
    In poche parole Milan escluso se si qualifica, e per noi si ripete la storia dell’ultima nostra partecipazione…..
    Speriamo di qualificarsi per nostri meriti, fiducia visto la fine che stanno facendo Fiore e Samp, molto più spinte nel pronostico di noi, sembravano già qualificate davanti al Toro qualche turno fa, e invece….
    FVCG sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nemo - 3 mesi fa

      L’esclusione dovrebbe essere solo se non hanno il pareggio di bilancio nel triennio successivo, mi pare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. giangi - 3 mesi fa

    fair paly?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy