Ripresa Serie A, parla Rezza (Iss): “Il rischio zero non esiste, sicuramente porte chiuse”

Le parole / Il medico e dirigente dell’Istituto Superiore di Sanità ha fatto il punto della situazione

di Redazione Toro News

Giovanni Rezza, medico e dirigente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha parlato ai microfoni di Sky Tg 24 per quanto riguarda la ripresa del campionato di Serie A: “Ad oggi il campionato non potrebbe ripartire. Se mi chiedete cosa potrà succedere tra un mese dico che sicuramente bisognerebbe giocare a porte chiuse, dopodiché andrebbe reso bassissimo il rischio di contagio. Nel momento in cui si riaprirà una qualsiasi attività un minimo di rischio in più ci sarà. Andrebbero prese misure molto rigide e molto rigorose. Sarà la politica a decidere quando riaprire il campionato ed a quel punto si indicheranno delle misure molto rigorose. Rischio zero? Ogni riapertura comporta un minimo di rischio, in qualsiasi attività. Ma ci sono dei modi per mettere in parziale sicurezza la popolazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy