Serie A, Atalanta-Napoli 4-2: Muriel trascina i bergamaschi

Al Gewiss Stadium l’Atalanta batte 4-2 il Napoli in una partita che decolla solo nella ripresa. L’Atalanta sale al quarto posto, pari a Roma e Lazio

di Davide Fagnani

Al Gewiss Stadium l’Atalanta batte 4-2 il Napoli in una partita che decolla solo nella ripresa. Apre Zapata, pareggia Zielinski, Gosens riporta in vantaggio la dea e Muriel sembra chiudere la partita. Il Napoli la riapre con un’autorete di Gosens ma un minuto dopo Romero chiude il match. I bergamaschi salgono al quarto posto a 43 punti, pari a Lazio e Roma (impegnata stasera). Il Napoli invece resta a quota 40 al settimo posto, a -2 dalla Juventus impegnata domani.

BERGAMO, ITALY – FEBRUARY 10: Atalanta BC coach Gian Piero Gasperini embraces SSC Napoli coach Ivan Gennaro Gattuso prior to the Coppa Italia match between Atalanta BC and SSC Napoli at Gewiss Stadium on February 10, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

LA PARTITA – Nell’Atalanta giocano Muriel e Pessina, fuori Ilicic. C’è anche Mahele, recuperato in extremis dopo il problema avuto in settimana. Nel Napoli c’è Politano, ma la sorpresa è Insigne in panchina per un mal di schiena. Dopo 5′ ci prova Muriel che fa una bellissima giocata per saltare Di Lorenzo, poi calcia in porta, ma trova Rrahmani a murare il tiro. Spinge l’Atalanta ma le occasioni latitano: al 33′ ci prova Gosens che prova un sinistro su assist di De Roon ma calcia fuori. Al 36′ si fa vedere anche il Napoli con un colpo di testa di Osimhen che Gollini alza sopra la traversa. Sono le uniche azioni di un primo tempo in cui l’Atalanta ha tenuto il pallino del gioco senza mai però rendersi pericolosa, difende bene il Napoli.

Nel secondo tempo la partita cambia totalmente. Al 52′ Atalanta in vantaggio con Zapata, che di testa su un gran cross di Muriel insacca alle spalle di Meret. Il vantaggio però dura solo 6′ perché al 58′ il Napoli pareggia con Zielinski, bravissimo ad insaccare col destro dopo una gran giocata di Politano. Al 64′ però la dea torna subito in vantaggio: Muriel va via, vince un rimpallo, allarga per Zapata, che crossa sul secondo palo dove arriva Gosens in tap-in. La squadra di Gasperini si scatena e al 71′ cala il tris. Muriel riceve sulla sinistra, punta Rrhamani, lo salta e infila un sinistro potente sotto l’incrocio. Sembra chiusa ma al 77′ il Napoli la riapre. Cross di Politano, Gosens, tocca e beffa Gollini segnando l’autogol del 3-2. Anche questa però è solo un’illusione per il Napoli perché al 79′ l’Atalanta cala il poker. Corner di Muriel, spizzata di Djmsiti e stacco di Romero che fa 4-2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy