Serie A, la classifica social: il Torino è nono

Serie A, la classifica social: il Torino è nono

Social / Juventus, Milan, Inter e Roma le società più avanti in Italia: il Napoli, quinto in classifica, ha la metà dei seguaci dei giallorossi, quarti

di Roberto Ugliono

Stiamo vivendo nell’era dei social e questo non è un mistero, per questo anche le aziende stanno investendo sui loro profili, da Facebook ad Instagram. Il mondo del calcio non è ovviamente da meno, ed i club italiani stanno puntando molto sulla loro immagine social. Prima di andare ad analizzare la situazione del Torino nello specifico, è bene dare un’occhiata alla situazione in generale della Serie A. A dominare sui social è la Juventus con i suoi quasi 75 milioni di follower tra le varie piattaforme e subito dietro ci sono le due milanesi: Milan (38,1 milioni) ed Inter (19,3 milioni). Inutile specificare come il blasone internazionale di queste 3 squadre le porti a ottenere un seguito del genere (il Torino al momento ne ha in totale 1,1 milioni). Il caso più interessante è quello dei bianconeri, che, prima dell’arrivo di Cristiano Ronaldo, avevano 49 milioni di seguaci tra i vari social e un anno dopo hanno incrementato di quasi 30 milioni di persone il loro seguito. Quarta di questa speciale classifica è la Roma con 14 milioni di follower. Non è un caso che la top 4 tocchi a queste società, perché tutte hanno investito sui social media. Ma perché questo aspetto sta diventando così importante? Le motivazioni vanno da questioni legate al marketing ad altre legate alla fidelizzazione degli utenti.

La Top 10 della Serie A

BENEFICI ECONOMICI –  I primi benefici sono legati alla pubblicizzazione del brand. I social non solo permettono di risparmiare sui costi della pubblicità, ma rendono anche più efficace la campagna stessa potendo selezionare il destinatario del messaggio che si vuole lanciare per età, sesso, area geografica e interessi. Ovviamente il primo beneficio può essere in occasione della presentazione delle nuove maglie da gioco, cercando di superare i confini del mercato nazionale e cercando di approdare in quello internazionale. Ecco per esempio la presentazione delle divise da gara di un anno fa della Roma.

FIDELIZZAZIONE – Ai motivi di matrice economica si legano strettamente quelli legati alla fidelizzazione degli utenti. La gestione dei tifosi può avvenire in svariati modi, da un video di presentazione di un nuovo giocatore a delle riprese di momenti di vita quotidiana dello spogliatoio. L’obiettivo è quello di tenere in contatto la squadra con i supporter, cercando così di aumentare l’affetto e il seguito per la società. In questo modo non solo si velocizza la comunicazione nei confronti dei propri utenti, ma si riesce a creare un dialogo aperto con i tifosi.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Immer - 1 mese fa

    A me della Roma non frega niente parliamo di Toro. Purtroppo noi siamo di Torino e nkn vinciamo niente ma nessuno fa proprio nulla pet migliorare il brand Toro questa è la nostra società. Ci ha tolto tutto lardore di andare in curva e gridare SEMPRE e comunque mai domi non so più chi siamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. crew_389 - 1 mese fa

    È dà quando sono nato dire che i tifosi del toro sono sempre gli stessi (sono del 70)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ale_gran79 - 1 mese fa

    Azz, manco nei social andremmo in Europa League…non c’è proprio verso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy