Serie A, la proposta del ministro Spadafora: “In chiaro nelle RSA”

Serie A, la proposta del ministro Spadafora: “In chiaro nelle RSA”

Le voci / Il ministro dello Sport si è fatto portavoce di un’idea lanciata dal quotidiano QS

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello
Il campionato è ad un passo dal riprendere e il tema dei diritti televisivi è più spinoso che mai. Governo e pay-tv sono in contrasto riguardo alla richiesta di trasmettere quel che rimane della stagione senza la sottoscrizione di un abbonamento. Sembrerebbe che in tutto questo, il ministro Vincenzo Spadafora, abbia in serbo un’altra idea a riguardo. Il ministro dello Sport, seguendo la pista tracciata dal quotidiano QS, intenderebbe proporre la visione in chiaro delle ultime battute del campionato nelle residenze per anziani, tra i contesti più colpiti dall’epidemia.

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora ha dichiarato: “L’idea di offrire in chiaro la visione delle partite nelle residenze per anziani, così come avviene in Spagna, mi vede assolutamente d’accordo”. L’iniziativa potrebbe portare infatti un po’ di sollievo e divertimento nelle RSA messe duramente alla prova in questi mesi. Il ministro dello Sport ha poi proseguito: “In questi giorni sono in corso interlocuzioni con i diversi broadcaster e senza dubbio porrò anche questa richiesta, che immagino possa essere accolta con favore. Andrà verificato come renderla possibile sul piano tecnico, ma credo sia un segnale positivo poter offrire alle generazioni più anziane, così duramente colpite dal Covid-19, una possibilità di svago e di sana passione sportiva”.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salentogranata - 4 mesi fa

    Giacché che ci siamo direi di metterle anche negli ospedali nei pretriage o come si scrive .. cioè che senso ha fare ciò nelle RSA? Quando come PIK67 giustamente sottolinea o non hanno cognizione fisica/mentale oppure di sport non ne può fregare una beneamata.. giustamente direi!

    Bah..sono cose che solamente in Italia possono capitare e quanto leggo anche in Spagna!
    Due sono le vie..o non cambi niente..o le fai vedere tutte in chiaro..a rotazione a diretta come meglio credono…ma ste buffonate sarebbe meglio evitarle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pik67 - 4 mesi fa

    Buongiorno a tutti i tifosi Granata.Con tutto il rispetto che ho per le istituzioni,il ministro Spadafora ha detto,come avrebbe fatto Fantozzi “Una cagata pazzesca”,Lavoro da una vita come responsabile notturno dell’assistenza in una RSA,dove grazie a Dio e con il supporto dell’Azienda,abbiamo contenuto il problema del contagio da Covid-19.Abbiamo passato un periodo duro con disposizioni ferree e attenzioni affinchè fosse tutto in sicurezza.La visione delle partite nelle RSA,avrebbe beneficio nella percentuale di un paio di Residenti su 120…Molti di questi anziani soffrono di demenza,una malattia del cervello che comporta sintomi cognitivi (come difficoltà nella memoria, nel linguaggio e nell’orientamento) e sintomi comportamentali (per esempio la persona può mettere in atto comportamenti bizzarri, o risultare più aggressiva fisicamente) o della personalità (può per esempio diventare più apatica o più irascibile).Ci sono Rsa dove la percentuale di anziani autosufficienti è più alta,queste persone ospitate possono beneficiare,ma la maggior parte purtroppo no….Ora capite che non ha senso questa proposta,nemmeno al personale potrebbe giovare,i momenti di pausa sono ridotti e il lavoro è aumentato nel tempo proprio a causa di anziani con patologie complesse.Il Calcio poi,credetemi a parte qualche caso,in queste strutture,fa fatica a entrare,a parte i calciatori più famosi che si vedono anche sui giornali…Inutile fare nomi!Con tutte le persone che non hanno potuto lavorare in questi mesi,perchè non lasciamo in chiaro le partite a tutti?Pazienza se ci sarà gente che non se lo merita,ma forse così qualcuno riscoprirà ancora il piacere e quello che di buono il Calcio può dare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pupi - 4 mesi fa

    Per me…..la proposta delle partite “In chiaro nelle RSA”….è una cagata pazzesca!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 4 mesi fa

    Finalmente, con le partite trasmesse gratuitamente, gli anziani residenti nelle RSA avranno i parenti che la domenica andranno a trovarli..
    La maggioranza sono soli e abbandonati a se stessi: vedono i parenti a Natale e, forse, quando va bene, una o due altre volte durante l’anno!
    Parlo con cognizione di causa: ho avuto 3 anziani ricoverati in 3 case di riposo diverse, e la lamentela costante di gestori, e ricoverati se ancora lucidi, era proprio che, molto spesso, i parenti se li dimenticano.
    Molto più semplice mandare un assegno a fine mese.
    Purtroppo non molti sono i pazienti lucidi: quasi tutti hanno problemi cognitivi, e il calcio non sanno neppure più cosa sia..
    La maggioranza sono donne che, quando e se sono ancora in grado di scegliere, non vedono
    certamente programmi sportivi: altrove le loro preferenze.
    Bisognerebbe invitare il ministro ed i giornalisti interessati a far visita più volte nelle RSA, arrivando di sorpresa e in qualsiasi ora: capirebbero!
    Che loro vogliano fare “bella figura” non lo discuto, ma sul fatto che i beneficiari delle RSA possano godere di “una possibilità di svago e di sana passione sportiva” nutro grossi dubbi.
    Sicuramente i parenti meno assidui ed affezionati avrebbero “una possibilità di svago e di sana passione sportiva gratuita”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 mesi fa

      P.S. I parenti giovani, in massa nelle RSA x vedere il calcio “gratis et amore Dei”, non farebbero altro che portare il coronavirus nelle case di riposo, infettando i “nonnini” laddove il malanno non stesse già serpeggiando e dilagando.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. maxx72 - 4 mesi fa

    Il peggior ministro del peggior governo che si possa immaginare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 4 mesi fa

      Sarà perché ho figli che vanno a scuola, ma vogliamo parlare della Azzolina? Sono d’accordo sul peggior governo, ma riguardo il peggior ministro la concorrenza attuale è agguerritissima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 4 mesi fa

        Eccome se hai ragione fratello Athletic, anche mio figlio va a scuola e la gestione della scuola negli ultimi tre mesi è stata demenziale. In effetti ormai non so più chi è peggio tra i ministri. È gente fuori dal mondo e ci governa. Incredibile. Intanto ho i soliti meno dai cuginetti di Spadafora

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 4 mesi fa

        Scusate se intervengo ma vi siete persi boccia che ha detto, testuale “…. stiamo educando gli italiani col bastone e la carota… ” . Io non aggiungerei altro. No ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 4 mesi fa

          Rilancio con Di Maio. Una garanzia. Imbattibile.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 4 mesi fa

    Povero Ministro…. E pensare che mi era pure simpatico, all’inizio, quando ha dimostrato inflessibilità difronte ai “potenti”, non ha ceduto, subito, ma dopo aver alzato bandiera bianca adesso è un po’ “allo sbando”: trasmettere in chiaro le partite (ammesso che ce ne saranno) nelle RSA, dove la maggior parte dei residenti ha ben altri obiettivi e dove, ad essere ottimistici, almeno la metà non sanno neppure quali sono le squadre del massimo campionato, denota moltissima confusione perché non terrebbe conto di quanti parenti che non vanno a trovare i Loro anziani si affollerebbero nelle “sale TV” in nome di un ritrovato sentimento amorevole….
    Che tristezza….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tarzan - 4 mesi fa

    A me sembra che la soglia del ridicolo sia stata ormai ampiamente superata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 4 mesi fa

      Dai sarà stata un intervista rilasciata a Comedy Central

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy