Serie A, le partite delle 15: due pareggi a reti bianche

Finiscono 0-0 le due partite giocate nel pomeriggio di Serie A Parma-Benevento e Roma-Sassuolo. Nella Roma espulso Fonseca per proteste

di Davide Fagnani

Poche emozioni nel pomeriggio di Serie A. Finiscono infatti 0-0 entrambe le partite in programma alle 15 Parma-Benevento e Roma-Sassuolo (oltre a Udinese-Atalanta rinviata).

PARMA, ITALY – DECEMBER 06: General view during the Serie A match between Parma Calcio and Benevento Calcio at Stadio Ennio Tardini on December 6, 2020 in Parma, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Al Tardini di Parma sono davvero poche le occasioni da gol nell’arco dei 90′. Le due squadre pensano più a difendersi e ripartire senza però creare mai particolari problemi alle retroguardie avversarie. Le più grandi occasioni capitano sui piedi di Cornelius al 71′, anticipato da Letizia prima i calciare a colpo sicuro verso la porta, e di Lapadula al 79′, che non riesce ad incrociare il tiro dopo essersi involato verso la porta di Sepe. Per il Benevento è il terzo risultato utile consecutivo, il secondo pareggio dopo quello con la Juventus. Per i ducali invece un passo indietro dopo la buona prestazione e la vittoria importante sul campo del Genoa. Con questo pareggio il Parma sale a 10 punti, proprio alle spalle del Benevento che sale a quota 11.

Più emozioni invece a Roma. I giallorossi infatti restano in 10 uomini sul finire del primo tempo per l’espulsione di Pedro per doppia ammonizione. Poco dopo il rosso la squadra di Fonseca trova il vantaggio con Mkhitaryan, ma il var annulla tutto per un fallo di Dzeko su Locatelli. Nella ripresa c’è un gol annullato anche per il Sassuolo: splendido destro all’incrocio di Haraslin, che però è in leggerissimo fuorigioco sul passaggio di Traore. Per entrambe le squadre è un’occasione persa per fare il salto di qualità, ma per i giallorossi resta un ottimo secondo tempo giocato con grande carattere e solidità in inferiorità numerica.

La Roma protesta con l’arbitro non per il gol annullato e il rosso a Pedro, ma per un rigore ignorato per mani in area di Ayhan e la mancata espulsione di Obiang per un brutto fallo su Pellegrini. I neroverdi restano quarti in classifica a quota 19 punti, alle loro spalle proprio la Roma a quota 18, in attesa di Crotone-Napoli alle 18.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. moulinsk_937 - 2 mesi fa

    Si batte l’Udinese e lì si va a prendere, calma e gesso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy