Toro, servono punti per il giro di boa: ecco la “quota Europa” delle ultime stagioni

Toro, servono punti per il giro di boa: ecco la “quota Europa” delle ultime stagioni

Focus on / I granata devono avvicinarsi il più possibile a quota 30 punti in classifica nel girone d’andata

di Roberto Bianco

Juventus e Napoli a parte, la Serie A vive un momento di sostanziale equilibrio. Dalla quarta all’undicesima posizione, in soli cinque punti, sono raccolte ben otto squadre. Le milanesi, Roma e Lazio non corrono, come pure l’Atalanta. Ma a un paio di partite dalla fine del girone d’andata del campionato, il generale andamento lento non basta per favorire la squadra di Mazzarri. La classifica granata, al netto di alcuni passi falsi e più di un episodio arbitrale contestato, almeno secondo il trend delle passate stagioni, ha bisogno urgente di un innesto di punti.

Toro-arbitri, il caso è nazionale: la stampa lo mette al centro del dibattito

Lo scorso campionato, dopo 19 partite, cinque squadre avevano collezionato almeno 40 punti, Napoli e Juventus a 48 e 47, Inter a 41, Roma e Lazio un punto in meno. Saranno loro a occupare le prime cinque posizioni a fine campionato. Sotto, Sampdoria a 31, Fiorentina, Atalanta e Udinese a 27, Torino e Milan a 25 dopo 19 partite. Proprio quota 25 risulterà essere il confine minimo per l’Europa, con il Milan, protagonista di un grande girone di ritorno del valore di 39 punti, qualificato in EL. Dentro anche l’Atalanta (60 punti), fuori Fiorentina, Torino e Sampdoria.

Molto più alta la soglia qualificazione al giro di boa nel 2016/17, fissata sui 34 punti. L’Atalanta occupava la sesta posizione con 35 punti, l’Inter era a 33, la Fiorentina a 30 e il Toro a 29. A fine stagione, per un solo punto, l’Inter resterà fuori dall’Europa, come pure i viola e i granata. Situazione simile al 2015/16, quando il Sassuolo agguanta una storica sesta posizione finale e un pass europeo grazie ai 32 punti fatti nel girone d’andata e ai 29 punti conquistati al ritorno. Meglio andò nel 2013/14, quando Parma e Torino, appaiate a 26 punti a fine girone d’andata, battagliarono fino all’ultima giornata di campionato per un posto in coppa.

Calciomercato Torino, occasioni e giocatori ‘futuribili’: le possibili mosse in entrata

Quest’anno, al netto delle 17 partite giocate, scorrendo l’attuale classifica di Serie A, facile prevedere che, salvo exploit, la soglia si attesti attorno ai 30 punti. Impossibile da raggiungere per i granata, che al massimo potrebbero raggiungere quota 29 punti. In ogni caso sarà fondamentale, per i granata, restare agganciati all’affollato treno di squadre a ridosso delle posizioni che contano di qui a fine 2018. Punti importanti, seguendo la linea tracciata dai numeri, in palio con Empoli e Lazio, prima della pausa invernale e le eventuali correzioni in corsa offerte dal mercato di riparazione.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13693832 - 8 mesi fa

    arriviamo tra il nono ed il dodicesimo posto questo è il nostro livello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 8 mesi fa

    Come già detto servono più di 60 punti per andare in Europa. E noi siamo sempre al piano dei babi (piano terra) per i non piemontesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 8 mesi fa

    I punti di quest’anno alla medesima giornata sono gli stessi dello scorso anno e due in meno di quello di Sinisa, più o meno quelli degli anni migliori di Ventura. Ormai il trend è questo. Quindi se non sono gli allenatori il problema…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13974210 - 8 mesi fa

    Si si….Europa….certo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 8 mesi fa

    piu’che sostanziale equilibio, uno certo schifo direi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy