Triestina-Novara 1-1, azzurri di nuovo in vetta

Triestina e Novara si dividono la posta in palio nel posticipo della ventitreesima giornata di serie B. Uno a uno il risultato finale, in virtù delle reti messe a segno da Lunardini e Motta. Primo tempo divertente, con le due squadre che creano parecchie occasioni da gol. Gonzalez si divora un buon contropiede, calciando a lato, e poco dopo il Novara va sotto: l’1-0 di Lunardini arriva direttamente da calcio piazzato. Nella ripresa…

di Redazione Toro News

Triestina e Novara si dividono la posta in palio nel posticipo della ventitreesima giornata di serie B. Uno a uno il risultato finale, in virtù delle reti messe a segno da Lunardini e Motta. Primo tempo divertente, con le due squadre che creano parecchie occasioni da gol. Gonzalez si divora un buon contropiede, calciando a lato, e poco dopo il Novara va sotto: l’1-0 di Lunardini arriva direttamente da calcio piazzato. Nella ripresa è Motta a ristabilire la situazione di parità, con un rasoterra sul quale Colombo non riesce ad intervenire. In classifica, la squadra di Tesser non riesce a tornare in vetta solitaria, ma riagguanta comunque l’Atalanta ed il Siena, ricomponendo il terzetto.

TRIESTINA-NOVARA 1-1
RETI: pt 20’ Lunardini, st 14’ Motta (N).
TRIESTINA: Colombo, D’Ambrosio, Malagò, Cottafava, Longhi, Antonelli, Lunardini, Gerbo (st 38’ Gissi), Longoni (st 27’ Miramontes), Testini, Della Rocca (st 30’ Marchi). A disp. Viotti, Bariti, Matute, Godeas. All. Salvioni.
NOVARA: Ujkani, Morganella, Centurioni, Ludi, Gemiti, Marianini, Parola, Rigoni (st 35’ Scavone), Motta (st 19’ Pinardi), Bertani, Gonzalez. A disp. Fontana, Gheller, Gigliotti, Shala, Rubino. All. Tesser.

Classifica: Siena 44; Atalanta 44; Novara 44; Varese 39; Livorno 34; Reggina 34; Torino 34; Padova 32; Pescara 31; Vicenza 31; Empoli 29; Crotone 28; Grosseto 28; Modena 28; AlbinoLeffe 27; Cittadella 25; Sassuolo 24; Piacenza 22; Portogruaro 22; Ascoli 21; Triestina 22; Frosinone 20.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy