Onorare la maglia

Onorare la maglia

Editoriale / La squadra di Mazzarri ha dimostrato di essere viva, ora sperare nei recuperi degli infortunati per terminare la stagione nel modo migliore

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino esce da San Siro con qualcosa da cui ripartire. Per andare dove non si sa, o meglio, è evidente che conviene per ora mettere da parte qualsiasi ambizione pensando a una partita alla volta. Sicuramente è scappata via la Coppa Italia, è un peccato per come è accaduto ma difficilmente la squadra poteva avere ambizioni di arrivare in finale.  Paradossalmente – tabelloni raffrontati alla mano – al Torino devono mangiarsi le mani di più per l’occasione sciupata della scorsa stagione, quando lo stop fu agli ottavi con la Fiorentina. Quello che ci si aspettava dalla sfida contro il Milan era, in realtà, vedere una risposta dal punto di vista del carattere e dell’impegno, dopo lo sprofondo visto contro l’Atalanta. Si può dire che sia arrivata e ora l’auspicio è che almeno da questo punto di vista non si scada più in alti e bassi: il primo e imprescindibile comandamento da qui a fine stagione deve essere almeno quello di onorare la maglia granata, lottando in tutte le partite dal primo al novantacinquesimo minuto.

Contro il Milan il Torino è partito maluccio, si vedeva chiaramente che le scorie del terribile sabato sera erano ancora nelle gambe e nelle teste dei giocatori. Nella prima mezzora di gioco tanta sofferenza, il Milan ha trovato un gol che avrebbe potuto non essere l’unico. Poi però sono emersi spiragli di positività: la reazione che ha portato al pari di Bremer e l’ordine tattico della ripresa. Un bel secondo tempo quello del Torino, che è andato in vantaggio senza rubare nulla e nulla ha subito, fino agli ultimi minuti. A quel punto è subentrato un abbassamento del baricentro -un po’ per timore, un po’ per calo fisico – che ha portato al pari del Milan. Nei supplementari hanno spostato gli equilibri i cambi di Pioli: Ibrahimovic, Calhanoglu e Leao. Mazzarri, un po’ per gli infortunati e un po’ per scelte di mercato, aveva invece in panchina solo il giovane Millico come cambio offensivo e questo ha fatto la differenza.

Il Torino spera quindi che San Siro possa essere un punto di ripartenza, allora, con Walter Mazzarri in panchina, confermato dalle parole dei dirigenti, e con una squadra che non offre grandi certezze se l’obiettivo è quello di iscriversi alla corsa all’Europa. Da questo punto di vista, infatti, sono da mettere in conto le possibili risalite di Milan e Napoli, squadre più attrezzate in quantità e qualità. A Mazzarri sicuramente servono alternative in più e la speranza – mentre il mercato è comunque ancora aperto – è che possano essere rappresentate dal recupero di qualche infortunato. Per finire la stagione nel modo migliore possibile. Poi a giugno, per l’ennesima volta, si tireranno le somme.

66 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi2 - 2 mesi fa

    Potrebbe anche essere vero che abbia già rinnovato, ma a meno che l’intenzione non sia quella di vendere e svendere i migliori, che porterebbero quindi comunque un mucchio di soldi nelle casse, ma pensasse al futuro, quindi a valorizzare i giocatori, migliorare piano piano la squadra, vendendo magari uno o due giocatori valorizzati l’anno e reinvestendo i soldi bene stile Atalanta e lazio, allora tenere mazzarri, nonostante il rinnovo costerebbe di più della perdita di valore dei giocatori. Per non parlare dell’aspetto etico per cui andrebbe mandato via senza se e senza ma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxxx - 2 mesi fa

    Questo è servilismo.
    Chi ha scritto l’articolo non tiene conto che di fronte avevamo una squadra mediocre, che nonostante questo ne abbiamo presi quattro, che Sirigu ha nuovamente fatto miracoli, che il gioco continua ad essere sconosciuto a Mazzarri. Bohhhhh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FarineldalTor - 2 mesi fa

    Come volevasi dimostrare: ieri ho sostenuto che la linea editoriale, per esplicito ordine del daotre di lavoro, è nuovamente cambiata a favore di alleantore e società.

    Ed eccone la prova.

    “E’ da cambiare l’allenatore, Mazzarri: quanto accaduto contro l’Atalanta fa capire che la situazione gli è sfuggita di mano. E’ bastato poco per spezzare equilibri che stava faticosamente ritrovando, chissà che cosa è successo nell’intervallo di Sassuolo-Torino. Fatto sta a Torino il tecnico toscano ormai è inviso a tutti e l’aria intorno a lui si è fatta irrespirabile. Non ha mai dato un bel gioco alla squadra, ma un’identità sì, un’identità che però è andata progressivamente in frantumi. Lo abbiamo sinceramente difeso da contestazioni spesso eccessive ma oggi, se il rapporto col Torino dovesse continuare, sarebbe difficile trovare altre giustificazioni che non siano le ragioni economiche o la mancanza di alternative. Una, in verità, ci sarebbe: quel Moreno Longo che sicuramente saprebbe ricompattare squadra e ambiente conquistando perlomeno quei 12-13 punti necessari per la salvezza. Ma il fatto di avere una partita da dentro o fuori come il turno di Coppa Italia contro il Milan è sicuramente un elemento che può incidere sulle valutazioni.

    E infine è da cambiare la società; nel senso che serve ristrutturarla inserendo figure carismatiche, che sappiano cos’è il Toro, che abbiano realmente visione, potere, capacità di incidere. Le lacune della gestione attuale – perchè una squadra, salvo poche eccezioni, è sempre lo specchio della società che sta alle spalle – sono emerse in flagranza proprio contro l’Atalanta, che oggi è quel che dovrebbe essere il Toro e ha calpestato con perfido sadismo ciò che restava di quella combriccola con una maglia granata addosso. A nostro modesto avviso il 7-0 è un risultato che deve fare capire che serve una rifondazione seria. Una rifondazione che deve partire il prima possibile, per dare un segnale ai tifosi e ai pochi giocatori che meritano considerazione.” (Tutti da cambiare, G.Sartori)

    Questo non fa altro che provare e confermare, una volta per tutte, lo sfascio completo di una società che, non solo non ha nè progetti, nè programmi, nè idee, ma che continua a prendere in giro i suoi Tifosi e a scaricare sulla loro sacrosanta contestazione, la colpevolezza dell’attuale stato delle cose.

    3. Principio della trasposizione

    Caricare sull’avversario i propri errori e difetti, rispondendo all’attacco con l’attacco. Se non puoi negare le cattive notizie, inventane di nuove per distrarre.

    Paul Joseph Goebbels, ministro della propaganda del Terzo Reich, gli “undici principi” della propaganda nazista)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. VM70 - 2 mesi fa

    Anche a me hanno stufato le solite litanie di insulti e contestazioni.
    Ieri sera la squadra ha dato il massimo, il cambio Berenguer/MillIco non l ho capito, visto che a 6 minuti dalla fine, con un gol di vantaggio per noi, non avrei considerato l’inserimento di un attaccante.
    Il rosso c’era ma non ci si può attaccare a quello.
    D’ora in avanti si naviga a vista, nessuna aspirazione, nessuna delusione. E prossima stagione probabilmente nessun abbonamento.
    Amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13734369 - 2 mesi fa

    CG
    BEI tifosi vi state insultando a vicenda xche
    una capisce niente è un altro troppo
    complimenti invece di sostenere la voi
    vi accapigliarsi x la società x l’allenatore
    x quale gicotore è meglio xche tu sei c……e
    tu sei d……e non cpisci niente sei i……..e
    mi fate più rabbia voi che le sconfitte
    della squadra
    sempre FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roland78 - 2 mesi fa

      Eh?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

    allenatoreINCOMPETENTEsocietàInesistente CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea D’Alberto - 2 mesi fa

      Aho hai rotto il caxxo, lo stesso commento 4 volte nello stesso articolo, ma se nn c hai un caxxo da fare e niente da dire, sta zitto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

        All infinito non mi stancherò mai copia incolla ciao bello

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. suoladicane - 2 mesi fa

    va bene che dovete portare a casa lo stipendio e che on potete mordere la mano di chi vi nutre…… però così è troppo
    banda di debosciati in campo, che vincono 21 per le solite prodezze di San Salvatore, e ti fai raggiungere al 91^? e poi sempre li a lamentarsi degli arbitri? ma il torino fc è proprio solo patetico……mi spice per il gallo, sirigu e millico, che meriterebbero una società ed un mister migliori
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      magari anche i tifosi qualcosa di più meriterebbero. Se non le vittorie almeno non essere presi per il culo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

    ALLENATORE INCOMPETENTE SOCIETÀ INESISTENTE CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marco.cassian_11922550 - 2 mesi fa

      Ma ti rendi conto delle cazzate che dici?
      Chi pensi di essere per giudicare un allenatore di serie a ed uno dei migliori imprenditori d Italia.
      Guardati allo specchio, guarda la tua busta paga e rifletti su quanto sia frustrante vivere insultando il prossimo invece di migliorare se stessi.
      Con affetto, forza toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

        Grazie del consiglio te chiava un po’ di più e segati di meno.ciao sfigato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. VM70 - 2 mesi fa

        Sì nota subito infatti che sei un vero Lord, complimenti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. gantonaz64 - 2 mesi fa

        Allenatore bollito.
        Il termine mi pare appropriato.
        Non ha nulla da dare
        e nulla da insegnare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Conta7 - 2 mesi fa

    Esatto. Quello che dovremmo fare è dimostrare un pizzico di unione fino a fine campionato, poi lo sanno anche i sassi che Mazzarri non resterà, per cui mi chiedo che senso abbia continuare con questa negatività.
    Facciamo un blocco unico e poi a giugno ci sarà la tanto invocata rivoluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      E’ vecchia. Poi a giugno bisogna aspettare il calcio mercato, poi non si può giudicare perchè bisogna aspettare almeno fino a Natale, poi bisogna rimanere compatti

      REPEAT da 15 anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. grup_8223689 - 2 mesi fa

    Abbiamo un diverso senso dell’onore… Abbiamo rischiato più volte di prendere una imbarcata e se non é successo é solo per demerito del Milan o merito di Sirigu…. Ripeto abbiamo un diverso senso dell’onore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pesce - 2 mesi fa

    La maglia è stata già disonorata con l’atalanta, non si può rimediare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Pesce - 2 mesi fa

    Posto che dovremmo salvarci, anche quest’anno a fine gennaio la nostra stagione è finita. Obiettivi non ce n’è più!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 mesi fa

      non è vero l’obiettivo è la salvezza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. CairoGameOver - 2 mesi fa

    Sartori tu invece potresti provare ad onorare la tua professione, oltre che la tua dignità, e esimiarci tutti da questi articoli da mani nei capelli.

    Grazie e buona continuazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. abatta68 - 2 mesi fa

    Bisogna tener conto delle possibili risalite di napoli e milan? Possibili? Sono due squadre che faranno almeno 35 punti da qui alla fine, ma perché hanno un organuco da el… noi abbiamo una rosa da salvezza tranquilla e quello faremo.. 50 punti e tutti al mare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AUGUSTO - 2 mesi fa

      o a Dubai..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. mattia19_9_1530065 - 2 mesi fa

    Quando tutti e ripeto tutti, societa, allenatore, stampa, giocatori e Tifosi capiranno realmente che in questo nostro momento storico il vero problema del Toro non sono ne l´onorare la maglia, ne i risultati, ne il mercato, ne i 7 gol presi dall´atalanta, ma la disaffezione di un popolo intero.. ecco solo allora avremo qualche speranza di ritornare ad essere quello che eravamo..
    E ad oggi ne qualche acquisto sul mercato ne qualche vittoria possono essere l´antidoto…
    L´ANTIDOTO DEVE ESSERE RINIZIARE A FARE QUALCOSA DI GRANATA.. QUALCOSA CHE NON SI VEDE ORMAI DA TROPPO TEMPO..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AUGUSTO - 2 mesi fa

      Probabilmente vogliono avere una squadra senza pubblico, come il Sassuolo.
      Così nessuno fischia e nessuno disturba.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Haris Skoro - 2 mesi fa

    Bisognerebbe anche onorare la propria professione di giornalista, e dire le cose come stanno: in vantaqggio 2-1 grazie a un portiere eccezionale e due contropiedi ben condotti e fortunati (unici nostri tiri in porta), al 90′ ti fai raggiungere come una banda di polli, dopodichè la squadra si è dissolta.

    Come al solito quando si tratta di costruire, il nulla cosmico.
    Guardate come impostano le altre squadre dalla loro difesa, quasi sempre escono dal pressing con un uomo libero di cercare il passaggio migliore in avanti, noi il 98% delle volte con un lancio più o meno casuale del povero Sirigu messo alle strette. Che calcio è?

    Sulle scuse patetiche di Superciuk e Poldo per cui avremmo perso per colpa dell’arbitro nemmeno mi pronuncio. Lamentatevi pure tanto non ce la fanno rigiocare.

    Tifo Toro da 35 anni e mai mi sono sentito così lontano dalla mia squadra… Un dolore profondo. E pensare che sul 2-1 ci stavo credendo.
    Grazie per l’ennesima mazzata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Thor - 2 mesi fa

    Una sconfitta onorevole ci sta. Ma una ENNESIMA sconfitta no. Chissà perché…forse perché si vince (e convince) facendo più gol e avanzando nelle classifiche? Boskov docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. FuriaGRANATA - 2 mesi fa

    SOCIETÀ INESISTENTE ALLENATORE INCOMPETENTE CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Fvcg - 2 mesi fa

    Sarò breve: MA ANDATE TUTTI A LAVORARE VERAMENTE, BRAVI SIETE RIUSCITI A FARMI PASSARE UNA PASSIONE CHE HO DA 51 ANNI..BRAVI…..ORA IL MIO ABBONAMENTO LO RIVENDERO’, LO REGALERO’, LO BRUCIERO’, dovrà avvenire l’impossibile perché io ritorni allo stadio…GAME OVER

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. paviagranata - 2 mesi fa

    Fallimento in Europa, fallimento in campionato, fallimento in coppa Italia, calciomercato inesistente, società ridicola, allenatore vetusto e troppi giocatori scarsi. La somma e tirata, ennesima annata fallimentare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Mario66 - 2 mesi fa

    E poi caro Sartori cosa vuoi dire che è meglio che si sia perso tanto la coppa italia non la si vinceva? Allora a questo punto dico cosa giochiamo a fare domenica tanto il campionato non lo si vince e non si va neanche in europa. Finiamola qui e non giochiamo più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. dattero - 2 mesi fa

    la maglia ci pensiamo noi ad onorarla è il punto piu’ alto della conversazione,per quanto riguarda Sartori,scrive anche sul corriere torino.
    quando inizio’,al corriere,gli feci gli auguri,augurandomi che tenesse una certa deontologia.
    Evidentemente a lui la linea aziendale va bene,ragion per cui bacchettarlo serve a poco,sta con loro per scelta libera,niente di male,per carita’.
    chiaro che siam in tanti a vederla diametralmente all’opposto,ma lui,come l’ex giocatore è filogovernativo,amen,viviamo lo stesso.
    quello che mi fa ridere è che x giocare una partita decente,contro una squadra normale,devi sempre avere tre opzioni,1) riunione condominiale al Fila,2)terapia di gruppo,magari con grigliata,3) corso di meditazione trascendentale..o no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Mario66 - 2 mesi fa

    Me lo aspettavo un articolo del genere e la cosa più tragica è che ce ne saranno altri. Si cerca di indorare la pillola ma la realtà dei fatti è un altra. Squadra senza un centrocampo decente senza cambi un allenatore impresentabile per come (non) fa giocare la squadra una società imbarazzante con alla testa un burattinaio che pensa solo ai suoi interessi personali. La verità sacrosanta è che già a gennaio si sono falliti tutti gli obiettivi di inizio stagione. Complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. blubba - 2 mesi fa

    Contento tu ,io nn capisco ancora perché quel signore stia mncora sulla nostra panchina. La notizia ke doveva uscire stamattina era quella del suo esonero. Invece sta prendendo u comodo e saldo di prima . Pensare ke sia bastato farsi buttare fuori da fessi ai supplementari da una squadra mediocre per coprire la figuraccia di sabato sera ė sbagliato e fuorviante. Al di là della espulsione , paghiamo carissimo la guida tecnica approssimativa la mancanza di cambi adeguati e lo smantellamento della rosa operato dal mister con il beneplacito della società. Io nn ho visto progressi, ci siamo salvati nel primo tempo per la imprecisione del Milan e qualche parata di sirigu altrimenti era più di uno i gol incassati. Abbiamo fatto un solo tiro in 45 minuti e dovremmo essere usciti a testa alta ma per piacere…. . Prima di Lecce va mandato via questo signore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. LeoJunior - 2 mesi fa

    C’è un problema di fondo che non si vuole affrontare. Le partite importanti le giochiamo benino. I giocatori evidentemente trovano in loro stessi le motivazioni. Il problema è l’ “ordinario”. Qui dovrebbe sopperire l’allenatore con un gioco che diverta i giocatori e con motivazioni e capacità di tenerli sulla corda. E questo NON accade mai. Lo vedremo domenica.
    Tatticamente: ma io mi chiedo. Appurato che De Silvestri non può più giocare in serie A. Aina spesso in difesa è quello che sappiamo. Ansaldi e Laxalt non è che siano mostri in difesa. Ma passare ad una difesa a 4? No?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. aledranata81 - 2 mesi fa

    La realtà è che abbiamo preso 15 gol nelle ultime 3 partite. Ma comunque WM è ancora in panchina.
    La situazione difensiva è davvero preoccupante e a centrocampo è ancora peggio .
    Della prestazione di ieri io sono deluso, siamo come sempre degli ingenui ed questa mentalità da vittime la dà l’allenatore.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. gielle_61 - 2 mesi fa

    cari fratelli Granata, più della sconfitta 4-2 contro un Milan scadente e che pure a tratti ci ha messo sotto e poteva farci altri 2 goal per tempo… più della confermata incapacità a gestire per i 5’ che mancavano alla fine il vantaggio… più dell’ennesima imbarcata finale… più di tutto ciò fanno incazzare questi articoli ‘patetici’ che paiono scritti da chi sappia solo il risultato finale senza aver visto la partita ed averne capito nulla. sapete a cosa è servito il 0/7 della Vergogna? che dal giorno dopo – a meno di perdere 0/8 – tutto sarà ‘MEGLIO’ … e torneremo a Mazzarri contento della reazione ed arrabbiato con l’arbitro, a Sartori orgoglioso, a Cairo che sta lavorando per rafforzarci… FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

    Cominciano le arrampicate sugli specchi per giustificare l’ennesima delusione, corollario di una stagione e di una situazione societaria e sportica allucinante.
    La realtà vuole che siamo fuori da tutti i giochi, senza prospettive, con uno staff tecnico imbarazzante. Ieri sera l’ennesima prova: un primo tempo tutto nervi, errori difensivi clamorosi e un gol più casuale che altro, una buona mezz’ora nel secondo tempo e il crollo finale. Dissolvenza in nero.
    Risultato? I tifosi con l’ennesima ingrossatura di fegato, Mazzarri e Frustalupi inchiodati alla panchina, Cairo e Bava a montare il black friday.
    Pena infinita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Junior - 2 mesi fa

    Minimizzare 4 pere mi sembra superficiale in quanto coi 7 di qualche giorno fa, sono 11 in 2 partite. Poi come sono maturati i gol lo dico qua sotto.
    non posso negare che ce la siamo giocata alla pari fuori casa (dove rendiamo meglio) fino a quando loro hanno fatto entrare i giocatori più tecnici. La si è vista la differenza.
    Allo stesso tempo sono contento della reazione dei nostri e, come ho scritto, Donnarumma non vale un quarto di Sirigu. Ma la squadra non si può tenere solo sul portiere.
    Per il resto viviamo alla giornata, probabilmente c’è meno pressione e i ragazzi si esprimono meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. leggendagranata - 2 mesi fa

    Sì la differenza l’ hanno fatta i cambi, Ibrahimovic e Calhanoglu in particolare. Ma questo deve far riflettere sulla decisione di privarsi di Iago Falque e, probabilmente, anche di Zaza. Per non parlare delle cessioni di Ljajic e Soriano. Mancano alternative di qualità a questo Toro (anche per le assenze pesanti di Ansaldi e Baselli). Eppure di fronte c’ era un Milan tutt’ altro che trascendentale, almeno fino a quando non si sono accesi Ibrahimovic e Calhanoglu. Un Milan che, d’altronde, aveva fatto molta fatica nell’ ultima giornata di campionato contro il modesto Brescia. Niente da dire sull’ impegno, ma continuo a pensare che la soluzione tattica escogitata da Mazzarri (i due trequartisti e una sola punta) renda troppo leggero il nostro centrocampo, dove c ‘ è un solo incontrista, Rincon. E così la difesa soffre perchè manca un filtro adeguato. E poi Belotti sgobba, ma sta troppo lontano dal centro dell’ attacco, con l’ assurdità che nel ruolo di centravanti si trova spesso Berenguer. Insomma, sconfitta con onore e, forse, meglio così, perchè avremmo poi dovuto vedercela con la Juventus (mi bastano le sconfitte in campionato).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. ddavide69 - 2 mesi fa

    Ma come Sartori, non lo difendi mazzarri che vuole la rosa corta? Ma per fare cosa ? Noi li diamo via quelli coi piedi buoni. Grazie Cairo e grazie mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Tremendista - 2 mesi fa

    vedere una foto con due che si abbracciano felici in testa all’articolo su una partita che abbiamo perso 4 a 2 dopo tutto quello che e’ gia’ successo prima… direi che e’ proprio poco azzeccato. POi potete mettere tutti i figltri che volete cancellare post , per carita’ , ma non siamo stupidi… qui mi sembra di vedere certi filmati dell’Istitvto Luce… va sempre bene, va tutto bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Il Giaguaro - 2 mesi fa

    La amara realtà è che Sirigu è SEMPRE il migliore in campo, anche quando prendiamo 7 (Atalanta) o 4(Milan)goals! Questo significa che ne ha salvati almeno altrettanti… Ma ci rendiamo conto che lasciamo agli avversari (indistintamente) almeno 10 di palle gol a partita! Abbiamo un problema gigante a destra, dove De Silvestri ormai cammina; tre volte nelle ultime tre partite gli è scappato l’uomo da cui è nato il primo gol (tutti uguali!!!!) con Sassuolo, Atalanta e Milan. in compenso lui non salta mai il suo avversario, arriva a 3/4 campo e passa indietro il pallone. Il centrocampo è in perenne affanno se non facciamo pressing alto ( attività che riusciamo a tenere per non più di un tempo quando va bene). Aggiungiamo a tutto questo una mentalità perdente (questa è la colpa maggiore imputabile a Cairo, ancor più che qualche acquisto non fatto o sbagliato) della Società che ha pochi riscontri nello sport professionistico, dell’allenatore e, con tutto il rispetto, di noi tifosi sempre pronti a vedere il bicchiere mezzo vuoto, dimenticandoci troppo spesso dell’altra metà! Soffro come una bestia, ma SSFT…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 2 mesi fa

    Ivece gli altri scrivono:

    “Solo fumo negli occhi. La prestazione? Presi quattro gol”

    altra testata:

    “La coppa va, Mazzarri resta”

    a guarda lah… allora non sono io che non ci capisco molto eh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni bui - 2 mesi fa

      In realtà abbiamo preso 2 goal nei 90’…anche se la sostanza non cambia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 2 mesi fa

        I supplementari non si contano?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gianni bui - 2 mesi fa

          allora se si arrivava ai rigori contavamo anche quelli…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 2 mesi fa

            i rigori sono un’altra cosa visto che hanno delle dinamiche COMPLETAMENTE diverse

            Mi piace Non mi piace
          2. Ardi2 - 2 mesi fa

            Attenzione che a furia di arrampicarsi sui vetri si possono rompere

            Mi piace Non mi piace
  35. Toro Nel Cuore - 2 mesi fa

    La nostra maglia si onora sempre in tutte le partite , anche nelle amichevoli sia ben chiaro.
    Detto questo ieri sera almeno si e’ visto un po’ di carattere da parte di alcuni , altri proprio non ce la fanno.
    Ringraziamo di questo il nostro grande presidente!!!
    Inoltre altra ciliegina di Mazzarri ieri sera aver messo Djidj invece che Lyanco!
    Non se ne puo’ piu’ !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. EraldoPecci - 2 mesi fa

    A testa alta… onorare la maglia… prestazione di carattere… eccetera eccetera…
    i risultati sono sempre quelli come le parole che si leggono in questi articoli fatti così o forse semplicemente per far scrivere commenti… se l’obiettivo è questo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. IlGrandePolicano - 2 mesi fa

    Perdere 4-2 è onorare la maglia?…
    Cioè ormai l’obiettivo è NON PERDERE PIÙ 7-0 da qui alla fine della stagione per “accontentare” i tifosi?…
    – stagione già finita (…a patto di fare qualche punto per salvarsi)
    – ceduto Bonifazi, unico difensore giovane e di prospettiva nonché del vivaio per fare cassa
    – ceduto Iago Falque in malomodo per risparmiare il suo stipendio
    – ZERO ACQUISTI ovviamente, nonostante si abbia il centrocampo peggiore del campionato
    – un @$#%&^^^%¥£ in panchina ad azzerare le già poche chance di chiudere qualche partita
    – una società inesistente, senza alcuna intenzione di cambiare registro
    – Fila CHIUSO ai tifosi e chissà quando terminato
    – Robaldo… ZERO prospettive
    Con questo quadro…
    MA DI CHE STIAMO PARLANDO?
    CAIRO VATTENE!
    VATTENE!
    VATTENE!
    VATTENE!
    VATTENE!
    VATTENE!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlGrandePolicano - 2 mesi fa

      … dimenticavo un punto importante:
      – Curva Primavera DASPATA con operazione vigliacca e incosciente
      …già solo per questo a Cairo non si dovrebbe mai più permettere anche solo di mettere i piedi a Torino… figuriamoci allo stadio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 mesi fa

      Sono d’accordo sul @$#%&^^^%¥£ in panchina 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 mesi fa

        Si il @$#%&^^^%¥£ non è male.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Scott - 2 mesi fa

    L’onore è già perso. E non parlo dei calciatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. cuore toro 60 - 2 mesi fa

    Questo articolo è aria fritta. La realtà è che onorare la maglia va ben oltre a perdere partite o ad accampare scuse per averle perse, vero Mazzarri ??? Ora ci chiedono di gioire perchè siamo usciti a testa alta da San Siro. Stiamo rasentando la follia pura. Abbiamo giocato male come al solito, non abbiamo idee. Costringiamo un centravanti a fare il boia l’ impiccato ed anche il becchino che lo sotterra. Costringiamo un portiere grande così a superarsi per salvarci la dignità. Quanto può durare ? Quando la pesudo società che governa questa squadra (non uso il nome Torino perchè non se lo merita)farà un serio esame di coscienza ?
    Forxa Toro, sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. cuore toro 60 - 2 mesi fa

    Questo articolo è aria fritta. La realtà è che onorare la magli va ben oltre a perdere partite o ad accampare scuse per averle perse, vero Mazzarri ??? Ora ci chiedono di gioire perchè siamo usciti a testa alta da San Siro. Stiamo rasentando la follia pura. Abbiamo giocato male come al solito, non abbiamo idee. Costringiamo un centravanti a fare il boia l’ impiccato ed anche il becchino che lo sotterra. Costringiamo un portiere grande così a superarsi per salvarci la dignità. Quanto può durare ? Quando la pesudo società che governa questa squadra (non uso il nome Torino perchè non se lo merita)farà un serio esame di coscienza ?
    Forxa Toro, sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Simone - 2 mesi fa

    Siamo alla 21esima giornata e si parla di “terminare la stagione”.
    Sartori sei un grande, punto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. thranduil1981 - 2 mesi fa

    gentile Gianluca Sartori, volere bene ad una squadra significa non solo tifare a testa bassa ma anche criticare quando le cose non vanno. Ora, se ti reputi un tifoso, come fai a scrivere articoli come questo? abbiamo preso tredici reti in tre partite, perso il 100% degli ultimi tre scontri, di cui uno con la sconfitta piu` agghianciante degli ultimi 113 anni, e tu parli di onore alla maglia? 4 reti subite in un match ti sembra onorare la maglia? io capisco la volonta` di vedere il bello in tutto e di supportare il team,ma Santo Cielo Benedetto abbi almeno un po di contegno… il grande capitano Valentino ti avrebbe detto a te e a quell`altro che siede in panchina ben di peggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. prawn - 2 mesi fa

    Siamo arrivati al punto che perdere è normale, basta non prenderne quattro.andate a fanc anche voi di tn

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 2 mesi fa

    IERI NE ABBIAMO PRESE 4!!!! Capito!? Questa e’ la realta’! Altro che la maglia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. BogaBoga - 2 mesi fa

    La maglia ci pensiamo noi ad onorarla, grazie del pensiero.
    Visto che Mazzarri si dichiara un capitano che non abbandona la barca (e visto che cairetto non lo licenzierà mai per non avere 2 stipendi da pagare) propongo che doni il resto del suo stipendio a qualche associazione benefica della città.
    E la stessa cosa la facciano i giocatori, tutti.
    Solo così possono sperare di recuperare il rapporto con noi.
    Fatti, non pugnette

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlGrandePolicano - 2 mesi fa

      “La maglia ci prendiamo noi ad onorarla, grazie del pensiero” è il commento migliore che ho letto da mesi.
      …io credo di amarti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy