Calciomercato Torino, il punto: Kalinic nome nuovo per la porta, Segre va al Chievo

Calciomercato Torino, il punto: Kalinic nome nuovo per la porta, Segre va al Chievo

Calciomercato / L’estremo difensore di proprietà dell’Aston Villa prende quota come vice-Sirigu, Cairo parla di mercato

di Redazione Toro News

CAIRO

Toro-Wolves 2-3, Cairo: “Il mercato non c’entra con la sconfitta. Nessun accordo per Verdi”

È intervenuto in tarda nottata il patron granata Urbano Cairo, al termine di Torino-Wolverhampton. Tanti i temi trattati dal patron del Toro, tra cui anche il calciomercato: “Verdi? Non c’è ancora nessun accordo con il Napoli. Se avessimo già un accordo sarebbe con noi e invece non c’è”. Poi ancora, sulle possibili uscite: “Millico e Bonifazi? Vedremo come evolve il mercato. Se restano? Non lo so, non è detto, vediamo”.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Buongiorno, cari co-tifosi.
    Provo a rispondere:
    – Rimbaud:
    anche io credo che Millico, con gli inglesi, sarebbe stato “leggerino”, ma lo avrei già visto meglio di Berenguer.
    Il ragazzo:
    1) deve comunque abituarsi ad affrontare qualsiasi avversario, a sgusciare tra le maglie “nemiche”, sfruttando velocità e leggerezza.
    Quanti gli attaccanti piccoli e leggeri diventati campioni?
    2) se anche non fosse ancora pronto x certe partite tra “gladiatori”, Millico sarebbe utilissimo comunque, quando bisogna sfruttare appunto velocità e dinamismo.
    X me più utile nel Toro che non in prestito in B, magari in panchina o a farsi male.
    Sono d’accordo sull’utilità di un’eventuale seconda squadra.
    Non mi piacciono molto i prestiti in C: troppi buoni profili “bruciati”, risucchiati nella e dalla mediocrità.

    – Kakokagathia:
    mi fa piacere trovare un commento più ottimista, e forse più obiettivo, di tutti quelli letti finora.
    Come già scritto, anch’io non ho visto tutta “la vergogna, l’indecenza e il nulla”, descritti a tinte forti da quasi tutti i co-tifosi.
    Insulti a pioggia: non hanno salvato nessuno!
    Volgarità, livore e rabbia mi sono sembrati fuori luogo (veramente lo sono sempre): pare che taluni aspettino solo un appiglio x dare sfogo a loro disagi e rancori personali..
    Bimbi illusisi, e poi delusi, perché hanno potuto assaggiare solo una caramella, e non mangiare tutto il barattolo!
    Per il resto, concordo in toto con il suo/tuo post (mancanza di fantasia, errori individuali, futuro e giocatori da definire).

    Buon week-end a tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rimbaud - 3 mesi fa

    Purtroppo nel calcio di oggi conta tanto la fisicità. Io temo che millico fosse entrato sarebbe stato spazzato via un po’come lo è stato Berenguer. Vedremoil ritorno cosa ci porterà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 3 mesi fa

    Saluti a tutti di granata.
    Quasi impossibile esprimersi in questi giorni:
    chi è deluso, chi depresso, chi titubante, chi “arrabbiato”, chi decisamente catastrofico.
    Senz’altro si è sbagliato qualcosa: errore solo di Cairo che non ha fatto in tempo i necessari acquisti?
    Errori di Mazzarri? Su chi e come sono stati messi in campo i giocatori?
    Errori della difesa, o dell’ intera squadra?
    O semplicemente loro, gli inglesi, sono decisamente più forti del Toro, senza colpa di nessuno?
    Ho letto di un patrimonio-giocatori enormemente al di sopra del nostro: era scontato, allora?!
    O ancora, vedendo anche i risultati degli ultimi anni di Nazionale e Coppe, è tutto il calcio italiano ad essere indietro in confronto a quello europeo e/o mondiale?
    Quali le domande giuste, e quali quelle sbagliate?
    Sono dubbi con fondamento questi?
    Penso che chi ha responsabilità, e ne sa più dei tifosi, dovrebbe cercare di fare chiarezza.
    Torniamo a noi:
    abbiamo perso, e non benissimo, è vero, ma non è stata una débâcle!
    I gol di De Silvestri e Belotti ci hanno salvato la faccia, e lasciano ancora aperto un piccolo spiraglio.
    Delusi, certo, ma non disperati, penso io!
    Quello che non capisco è perché, fino a quando non ci saranno nuovi acquisti, i nostri dirigenti continuino a “dannarsi” x mandare via giovani!
    Ritorniamo alla “panchina corta”, contro la quale io, giudizio personale, mi ero già più volte espressa lo scorso anno!
    Di oggi la notizia di Segre, “quasi venduto”. Abbiamo un centrocampo ridotto: perché non tenere il ragazzo? Arrivava pur sempre già da un’esperienza in B!
    Suffragata la cosa dalle parole di ieri del Presidente, si continua a vociferare della vendita di Bonifazi, x me un grande errore.
    E di Rauti lontano da Torino, e ora addirittura del prestito di Millico: perché non tenere con noi 3 giovani promettenti, che già in campo hanno dimostrato di poter dare molto ad un Toro a numeri ridotti?
    L’anno è lungo, le partite molte: i due gemellini, magari affiancati uno a Belotti e l’altro a Zaza, sarebbero utili a far rifiatare, o a sostituire al bisogno, i due “senatori”!
    Personalità ne hanno da vendere: se non li buttiamo nella mischia, non matureranno mai!
    Non credo sarebbero certo gli “esigui stipendi” di qualche ragazzino in più a “sbilanciare” i conti della squadra!
    Insomma, x me, siamo ad un bivio:
    1) comperiamo 2/3 elementi di valore, da subito in grado di dare il cambio agli attuali titolari
    2) teniamo i giovani più promettenti, e al bisogno, “osiamo” e li facciamo scendere in campo senza remore.
    Questo il mio parere!
    Importante: evitiamo di ri-giocare in affanno un intero campionato perché, alla prima assenza , mancano i sostituti!
    Soprattutto: anche se si uscisse dall’Europa, cosa obbiettivamente probabile:
    bando a critiche, proteste, insulti, inviti ad “andarsene” a Presidente e Allenatore, prima ancora che inizi la stagione!
    Basta distruggere un giocatore una settimana, x poi assurgerlo sull’altare quella seguente, e poi ancora farlo ripiombare all’inferno!
    Insomna: basta isterismi!
    Per me è necessario “stringersi tutti quanti uniti” intorno al Toro e per il bene del Toro (Presidente, Dirigenza, allenatore, tecnici, giocatori, tifosi) x iniziare una buona stagione, almeno in Campionato e Coppa Italia!
    Partire con la rabbia e le proteste non giova a nessuno; fare critiche costruttive, ed eventualmente dissentire, ma in modo garbato, sì!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kalokagathia - 3 mesi fa

      Wuaw che bel post.
      Io sinceramente non ho notato tutta questa superiorità degli avversari anzi mi pareva avessimo preso il campo per la maggior parte dei minuti. Abbiamo avuto qualche occasione buona con Belotti e la bella rovesciata di Zaza e qualcosa da fuori area con Meité, daltro canto mi è però parso che loro abbiano giocato col freno a mano tirato. Sta di fatto che i nostri mi han sempre dato l’impressione di poter segnare da un momento all’altro e addirittura di aver le forze di ribaltare la partita; a me il Toro è piaciuto, é una grande bella squadra molto ben organizzata. Manca tanta creavitià, gli attaccanti seppur non ricevano molti palloni giocabili sembra che abbiano il paraocchi e non vedano l’ora di tirare a rete impegnandosi in dribbling troppo prevedibili. Nell’occasione specifica del match in esame gli episodi hanno segnato la partita e i difensori seppur a livello tattico hanno giocato una buona gara hanno peccato di clamorosi errori individuali che abbiamo pagato.
      Per il mercato io credo che Cairo abbia per le mani varie situazioni da sbloccare in virtù della presa o mancata qualificazione in Europa, dunque penso che la settimana prossima vedremo arrivare nuovi profili in rosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 3 mesi fa

      Ciao madama, sul discorso dei giovani sono in parte d’accordo con te. Specialmente con una rosa così ridotta. Fermo restando che a mio parere la soluzione ideale sia una seconda squadra (che può voler dire anche acquistare il Foggia di turno), locus ideale dove far crescere i nostri ragazzi con gli allenatori emergenti dalla primavera. (longo coppitelli). Magari accompagnati da qualche giocatore esperto(penso a un moretti per esempio e in passato a un vives). Tornando ai nostri giovani credo che, proprio considerata l’importanza drlla struttura e a fisica un anno a lavorare con la prima squadra per “costruirli” prima di andar in b male non farebbe

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torole - 3 mesi fa

    defrel, pereyra, laxalt e depaul, subito! via zaza, berenguer e baselli. basta 352 si al 433 o 3421

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. paviagranata - 3 mesi fa

    Ma il nostro DS fantasma cosa sta facendo, si occupa solo della primavera o fa il burattino di Cairo, oppure si è mosso talmente bene a fari spenti che è andato a sbattere contro un muro. Cairo il credito sta finendo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 3 mesi fa

    Colpa nostra, gli abbonamenti avremmo dovuto rinnovarli dopo il preliminare di EL come il nostro guru ci insegna

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy