Lega-Aic, sul taglio stipendi ancora distanza: club avanti in autonomia?

Focus on / Il tema ingaggi continuerà ad essere affrontato

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Durante l’assemblea di Lega Serie A tenutasi ieri in videoconferenza uno dei temi principali riguardava la trattativa con l’Aic sul taglio degli stipendi dei calciatori, una delle misure richieste dai presidenti per arginare le ingenti perdite economiche causate dalla sospensione del campionato. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, manca ancora l’intesa e c’è ancora distanza tra l’associazione dei presidenti e quella dei calciatori. Una distanza che probabilmente resterà incolmabile visto il rapporto di 4 a 1: i club chiedono la riduzione degli stipendi per quattro mesi. L’Aic, invece, per ora è intenzionata a limitare lo stop ai versamenti a un mese soltanto.

Assemblea di Lega Serie A, nessuna novità sulla ripresa: “Ma la priorità è la salute”

CASA TORO – Va da sé che però un accordo presidenti tra ed AssoCalciatori dovrà essere preso, soprattutto per garantire i compensi di tutti i professionisti della categoria. Saranno fatti tentativi per un riavvicinamento, altrimenti la Lega Serie A raccoglierà i pareri dei presidenti per restituire delle linee di guida comuni all’interno dei quali i singoli club potranno muoversi in autonomia trattando con i propri tesserati in base all’entità dello stop del campionato. In casa Torino, lo ricordiamo, c’è una disponibilità di massima fatta pervenire dai calciatori ma l’inclinazione di tutti era quella di attendere gli sviluppi del tavolo di trattativa tra Lega e Aic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy