Milan, Maldini verso il Toro: “Vogliamo migliorare il 5° posto dell’anno scorso”

Voci / Intervistato da Sky il direttore dell’area sportiva rossonera ha fissato i prossimi obiettivi

di Andrea Calderoni
Maldini

“Gli step sono quelli di una crescita: l’anno scorso siamo arrivati quinti ad un punto dalla Champions League, l’idea è quella di migliorare questo risultato. C’è ancora la possibilità, avremo ancora tante occasioni per dare una svolta alla nostra stagione”. Paolo Maldini ha parlato in questo modo ai microfoni di Sky circa il progetto Milan. I rossoneri saranno i prossimi avversari del Torino in campionato, prima però avranno l’impegno in Coppa Italia contro la Juventus. Sempre sul progetto il direttore dell’area sportiva del Diavolo ha aggiunto: “Il resto lo stiamo facendo: una rosa più giovane, meno folta, il monte ingaggi che cala. Non abbiamo ancora il Milan dei nostri sogni, ma ci stiamo lavorando”.

Torino, ricordi Ibrahimovic in Coppa? Stavolta lo svedese va fermato

FUTURO PIOLI – Per quanto concerne Stefano Pioli e una possibile riconferma nella prossima annata Maldini ha precisato: “Noi di Pioli siamo veramente contenti, perché è subentrato in una situazione non facile in cui la squadra non stava andando bene e c’erano poche certezze. Si è imposto e ha fatto crescere dei ragazzi giovani, dando identità alla squadra. Da adesso a fine stagione possono succedere tante cose: tutti noi, giocatori, ma soprattutto allenatori e dirigenti viviamo di risultati. Ci auguriamo di fare una seconda parte di stagione super, che credo faremo, e sederci a maggio a fine stagione”.

Milan-Toro, Longo può studiare la gara di Coppa: i granata sfiorarono il colpaccio

DERBY PERSO – Maldini ha poi analizzato la sconfitta subita in rimonta contro l’Inter nel derby di domenica sera. “Se visioniamo bene la partita, è stato veramente un primo tempo fantastico da parte nostra, il miglior primo tempo degli ultimi cinque anni, secondo me. Ci sono delle mancanze, lo sappiamo e stiamo lavorando su questo. Non siamo una squadra perfetta e stiamo lavorando per migliorare e cancellare determinati errori per evitare di perdere partite che non meriti di perdere” le parole di Maldini. Infine, sulla semifinale d’andata di domani sera contro la Juventus ha concluso: “È una semifinale, quindi c’è valore che ne consegue, molto importante. E’ uno dei due obiettivi della stagione, che dà accesso diretto all’Europa League. E poi giochiamo contro una grande squadra, che ha dominato gli ultimi 7-8 anni in Italia. Ci sarà uno stadio pieno per l’ennesima volta, in questo i nostri tifosi sono sempre stati molto vicini”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luciano gem - 10 mesi fa

    Barando come avete sovente fatto ultimamente, e prima con il Berlusca, periodo in cui , penso, ne avete combinate di tutti i colori, ed anche in periodi precedenti?
    Caro Paolino, grande campione, figlio di campione,
    prova ad essere più misurato con le parole!
    Lo sai o no che, certe parole, in bocca ad uno come me o ad un altro ‘leone da tastiera’ sono venticello insignificante mentre, dette da uno come te non sono il massimo della correttezza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 10 mesi fa

    Siete come i gobbi, ma più scarsi, molto più scarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

    Io quando avevo 15 anni volevo Edwige Fenech…
    A dir la verità la vorrei ancora adesso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy