Nazionali, Italia-Polonia 2-0: Belotti è indistruttibile. Male Linetty

Nazionali / Il Gallo si guadagna il rigore del vantaggio azzurro e fa espellere Goralski

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

L’Italia continua a vincere. Contro la Polonia finisce 2-0 grazie al rigore di Jorginho e la rete di Berardi. In campo dei granata Andrea Belotti da una parte e Karol Linetty dall’altra. Due prestazioni agli antipodi. Molto positiva quella del Gallo, che gioca bene e come sempre lotta come un toro, mentre il polacco disputa una partita incolore. Molte bene in generale l’Italia guidata da Alberico Evani, che domina in lungo e in largo la partita e la Polonia prova a coprirsi e a ripartire, senza creare particolari grattacapi.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – NOVEMBER 15: Andrea Belotti of Italy in action during the UEFA Nations League group stage match between Italy and Poland at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on November 15, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

BELOTTI – Pronti, via e il Gallo sfiora subito la rete. Belotti viene servito con un filtrante da Jorginho, ma la conclusione del granata esce di poco. Belotti è un punto di riferimento per i compagni e lo cercano con continuità. Al 25′, poi, il Gallo è bravo a prendere posizione su Krychowiak, che lo atterra e così viene sanzionato un rigore per l’Italia, battuto bene da Jorginho che potra in vantaggio l’Italia. Poco dopo sfiora il 2-0, ma la sua girata di mancino non inquadra lo specchio. Nella ripresa continua a lottare e fa anche espellere Goralski, facendogli prendere due gialli nel giro di 15 minuti. All’ennesimo colpo subito Evani lo sostituisce per Stefano Okaka.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – NOVEMBER 15: Jorginho of Italy celebrates with his team-mate Andrea Belotti after scoring the opening goal during the UEFA Nations League group stage match between Italy and Poland at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on November 15, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

LINETTY – Negativa la prestazione di Karol Linetty. Il centrocampista del Toro combina pochissimo e le poche volte che la Polonia si affaccia in avanti, Linetty non crea grandi occasioni, anzi spesso sbaglia giocata o decisione. Una brutta prestazione figlia anche della giornata no di tutta la Polonia.

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – NOVEMBER 15: Manuel Locatelli of Italy competes for the ball with Karol Linetty of Poland during the UEFA Nations League group stage match between Italy and Poland at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on November 15, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

IL TABELLINO

ITALIA-POLONIA

Marcatori: 27′ rig. Jorginho (I), 83′ Berardi (I)

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (88′ Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Bernardeschi (64′ Berardi), Belotti (79′ Okaka), Insigne (88′ El Shaarawy). All. Evani.

POLONIA (4-2-3-1): Szczesny; Bereszynsky, Glik, Bednarek, Reca; Krychowiak, Moder (46′ Goralski); Szymanski (46′ Zielinski), Linetty (74′ Milik), Jozwiak (46′ Grosiscki); Lewandowski. All. Brzeczek.

Ammoniti: 27′ Krychowiak (P), 30′ Belotti (I),62′ Goralski (P), 77′ Goralski (P)

Espulso: 77′ Goralski (P)

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 1 settimana fa

    premesso che sapevo giocasse alla samp, ma non lo avevo mai guardato giocare, è da noi da qualche mese per cui le sensazioni vanno tarate, però questo linetty continua a non convincermi sia al toro che in nazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Il Giaguaro - 2 settimane fa

    In una partita in cui l’unica cosa che il Gallo non ha fatto è il gol hanno il coraggio di dargli il voto più basso… E almeno in cinque/sei occasioni hanno specificato che mancava un attaccante come Immobile (quasi fosse titolare inamovibile!). Belotti ha conquistato il rigore (sarebbe probabilmente stato gol se fosse arrivato sul pallone), come sempre a caricato di falli la difesa avversaria (tre cartellini gialli di cui uno trasformato in espulsione), avrebbe segnato probabilmente col suo tiro nel secondo tempo deviato con un braccio (altro rigore sacrosanto!). Dimenticavo, è l’unico che scende in campo anche a pezzi quando serve ed il suo lo fa sempre anche quando non sta bene, mentre tutti gli altri sono a casa a leccarsi le ferite (per la gioia dei loro Clubs). Giocando nel Toro, essendo un ragazzo umile e avendo pochi “santi in Paradiso” se non segna tre gol a partita è considerato solo come una buona riserva dell’assente di turno… Ma io non lo scambierei con nessuno degli altri! P.S. quel giornalista il cui cognome inizia con la V non merita neppure che il suo nome venga citato, quindi evitiamo. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pau - 2 settimane fa

      Oltre al giornalista che citi tu, c’è anche quello del prepartita, più giovane con i capelli scuri della stessa pasta degli altri. Presenta Belotti “su cui ricade tutto il peso dell’attacco” quasi sbuffando, infastidito da questo qua che arriva dal toro così poco cool. Il più equilibrato di ieri sera in quanto a commenti devo dire, è stato Marchisio.
      Come se immobile in nazionale facesse sfracelli. Col gioco che fa mancini pure lui fatica a segnare. In nazionale: Immobile 42 presenze, 10 goal. Belotti 30 presenze, 9 goal, quindi chi è il più forte? io davvero non capisco questo fastidio che provano verso il gallo in nazionale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 2 settimane fa

      commento da incorniciare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. nonnogranata - 2 settimane fa

      Mi piacerebbe che fosse risparmiato contro la Bosnia mercoledì, anche per vedere cosa riescono a combinare là davanti senza il Gallo ! Telecronisti RAI vari, semplicemente indecenti così come tanti giornalistucoli mestieranti a libro paga dei soliti noti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. OldBull - 2 settimane fa

    Varriale fa parte di quella schiera di guiornalisti RAI che a forza di leccare culi sono riusciti a fare un carrierone, ma la qualità sta da alte parti… Ma anche il telecronista è stato a dir poco spettacolare quando se n’è uscito con: “Belotti si è fatto male al ginocchio giocando contro il Torino!” e l’altra cagata: “Glik ha giocato un anno con Belotti al Torino!” Domanda: Ma dove li trovano questi fenomeni…?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forza Toro - 2 settimane fa

      Il telecronista è stato vergognoso. Ha fatto di tutto per far passare Belotti come un brocco. Secondo me sono a libro paga di Lotito e pompano Immobile per questo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 2 settimane fa

      Scusa, ma glik e belotti sono stati davvero compagni di squadra l’ultimo anno di Ventura, non mi sembra un’inesattezza. Poi personalmente mi sarei aspettato che qualcuno dicesse che si incontravano due capitani del Toro, presente e passato, sarà un’ovvietà ma in mezzo a tante cagate un po’ di risalto a quello che è comunque uno scontro per certi versi interessante potevano darlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. wally - 2 settimane fa

    allora, Varriale (il giornalista ?) dopo la partita ha fatto la pagella e ha detto che il giocatore più deludente è stato Bernardeschi e gli ha dato 6,5…poi vai avanti e, quanto ha dato a Belotti?.. 6,5….6,5? ma come..Belotti ha procurato il rigore..gliene hanno negato un altro evidente..ha fatto espellere un polacco per falli su di lui..ha giocato in condizioni precarie e si è fatto (come al solito) un mazzo così e gli dai lo stesso voto del giocatore più deludente?…Varriale,senti un po…ma va a caghè…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 settimane fa

      diciamo che ne ha fatto anche annullare uno per correttezza, questo però non toglie che meritasse almeno un 7 e mezzo per tutti i motivi che tu hai giustamente elencato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 2 settimane fa

      poi sai a bernardeschi non puoi dare troppo poco o si svaluta..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Nikx70 - 2 settimane fa

      Per la verità molti giornalisti hanno dato un voto del genere per me incomprensibile, le partite sono fatte di episodi e Belotti è stato determinante: ha fatto prendere 3 gialli (con conseguente rosso), un rigore dato ed uno che con il var sarebbe stato concesso, direi il giocatore che più di ogni altro ha indirizzato la partita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy