De Zerbi pre Sassuolo-Torino: “No pronostici in base alla classifica. Giampaolo? Lo stimo”

Il tecnico dei neroverdi in conferenza stampa ha presentato la partita contro i granata

di Luca Sardo
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Roberto De Zerbi ha presentato la partita contro il Torino di domani sera alle 20.45 al Mapei Stadium. Il tecnico del Sassuolo ha detto: “La classifica ora non dico che conti zero ma conta poco. Quando vuoi cercare di alzare l’asticella, il momento determinante non devi viverlo con l’ansia. Non dobbiamo avere l’ansia di vincere a tutti costi, la voglia sì. La voglia di sbloccare la partita sì, l’ansia e la smania di sbloccarla subito no. Dobbiamo entrare in campo giocando, passando attraverso il gioco e l’organizzazione, divertendoci, stando attenti, volendo vincerla a tutti i costi per vederci in cima alla classifica perché è una gratificazione ma se vogliamo diventare una grande squadra dobbiamo viverla in maniera giusta, non dobbiamo avere preoccupazioni ansie o altri impedimenti mentali, dobbiamo accettare di avere delle difficoltà nella gara, già prevederle adesso“.

Continua poi il tecnico neroverde: “Di sicuro la classifica oggi conta poco perché il Torino è una squadra in costruzione fatta di giocatori buoni che cercano sempre di giocare, una squadra ben organizzata che sa cosa deve fare. Sicuramente i pronostici fatti a seconda della classifica contano zero“.

Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Sul rapporto che ha con Marco Giampaolo ha poi detto: “Siamo diversi nel percorso e nel momento del percorso. E’ un mio amico, l’ho sempre stimato, lo stimo, l’ho stimato quando andava bene e anche quando non ha avuto i risultati, che nascono da tante motivazioni e questo non mi sposta il giudizio su di lui. Partire costruendo un progetto non è come essere al terzo anno”.

Sul capitolo infortunati: “Un altro motivo per essere fiduciosi per il futuro è il fatto che riusciamo a fare bene nonostante tanti giocatori determinanti sono fuori. Magnanelli è l’anima della squadra e quando manca già nell’allenamento si sente. Defrel non è a pieno regime, Boga non lo abbiamo mai avuto, Chiriches si è allenato poco, Rogerio non lo abbiamo mai avuto oltre che col Cagliari, Maxime Lopez è appena arrivato ed è un giocatore importante che prima entra nei meccanismi della squadra e prima miglioreremo tutti, Toljan è out da due partite, in tanti non hanno la forma al 100% e quando ce l’avremo tutti saremo ancora più forti”.

LEGGI ANCHEGiampaolo pre Sassuolo-Torino: “Io non mollo niente. I tifosi? Bisogna avere fiducia”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fb - 1 mese fa

    Noi non siamo i tifosi del Sassuolo
    Avremmo contestato e cacciato pure De Zerbi ben prima che potesse fare lo stesso che ha fatto con il Sassuolo

    A Sassuolo puoi lavorare in pace. Da noi no…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 1 mese fa

    Si si si si, organizzatissimi, 0 punti In classifica, guidati da un PRESINIENTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy