Spal, la difesa di Semplici: la fisicità di Vicari e Tomović per contrastare il Toro

Spal, la difesa di Semplici: la fisicità di Vicari e Tomović per contrastare il Toro

Focus on / I ferraresi occupano l’ultimo posto in classifica ma il reparto arretrato concede agli avversari meno di quanto sembri

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Il Torino si prepara alla Spal, squadra fanalino di coda della Serie A e prossima avversaria dei granata. Una squadra, quella di Semplici, che fa di una difesa molto fisica una delle sue principali caratteristiche. Le reti incassate dagli estensi, che pur rimangono sul fondo della zona retrocessione, sono state solo 25: appena una in più di quelle subite dal Torino. La difesa biancoazzurra ha potuto contare soprattutto sull’altezza di Vicari e sulla fisicità di Tomović. Andiamo quindi a conoscere il reparto difensivo agli ordini di Semplici

INTERPRETI – La Spal ha quasi sempre utilizzato una difesa a 3. Solo in tre occasioni Semplici ha messo in campo una disposizione diversa da un 3-5-2. Il tecnico fiorentino ha presentato due volte la difesa a 4: contro il Genoa ha scelto un 4-3-3, poi contro il Brescia ha preferito un 4-2-3-1. Nella trasferta di Roma, ultima uscita stagionale, ha disposto invece un 5-3-2. L’intenzione sembra essere stata quella di puntare sulla velocità degli esterni ma soprattutto sulla fisicità dei centrali. Nella linea a 3 i protagonisti principali sono stati: sulla destra Vicari, fin qui sempre presente anche nei cambi di modulo (25° in Serie A con 163 palle recuperate, primo in casa Spal). Al centro Cionek, incluso anche nei 4 di Brescia e nei 5 di Roma, è stato equamente alternato con Igor. Sulla sinistra Tomović è stato il più utilizzato in occasione della difesa a 3: in 14 presenze, il serbo ha anche fornito l’assist per il momentaneo pareggio di Kurtic nella vittoria per 2-1 sulla Lazio.

FISICITÀ E NON SOLO – La difesa della Spal può sembrare non irresistibile. Ha subito il 60% delle reti nei secondi 45 minuti. Fin qui ha concesso però 25 reti, solo una in più del Toro (24), ma soprattutto le stesse incassate dall’Atalanta, ora sesta. La fisicità resta il punto forte del reparto: l’altezza dei titolari va dal 1.83 m di Cionek al 1.90 m di Vicari. La Spal infatti ha vinto la metà dei duelli aerei in fase difensiva e quasi il 60% dei contrasti. I difensori agli ordini di Semplici però hanno dimostrato di avere anche senso della posizione: Vicari ha effettuato con successo 72 respinte e ha ribattuto 11 palloni pericolosi. Ha vinto inoltre il 64% dei contrasti in cui è stato coinvolto. Tomović ha conquistato palla con l’82% dei suoi interventi e in più ha interrotto 22 azioni, imponendosi anche il 71% delle volte che ha saltato di testa. Igor e Cionek hanno ottenuto numeri più modesti ma ugualmente significativi: 62 respinte e 6 ribattute in totale, condite dall’esito positivo di un contrasto su due. Di conseguenza, per Mazzarri il rapido tridente messo in atto contro Fiorentina ed Hellas potrebbe essere una soluzione percorribile.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy