Spal, a centrocampo si punta sugli ex granata: Valdifiori e Kurtic sono i perni

Spal, a centrocampo si punta sugli ex granata: Valdifiori e Kurtic sono i perni

Verso il match / Occhio a Lazzari, l’arma in più di Semplici

di Luca Sardo

Domenica 3 febbraio il Torino di Walter Mazzarri andrà a Ferrara per giocare la terza giornata del girone di ritorno: ad attenderli allo Stadio Paolo Mazza la Spal di Leonardo Semplici. Dopo la vittoria meritata contro l’Inter di Spalletti la giornata precedente, ora i granata vogliono continuare a lottare per un posto in Europa League rimanendo agganciate alle altre squadre (Milan, Roma, Sampdoria, Atalanta, Lazio e Fiorentina). Per farlo è necessario tornare a casa col bottino pieno da Ferrara. La Spal viene da un buon stato di forma: nell’ultima partita di campionato contro il Parma, allo Stadio Tardini, è stata capace di vincere per 3 a 2, riuscendo nell’impresa di ribaltare un 2 a 0, grazie alle reti dei centrocampisti Valoti (servito con un gran cross da Lazzarri) e Fares (che ha tirato da fuori area con un gran sinistro a incrociare) e Petagna che per il match di domenica contro il Toro non ci sarà a causa della squalifica rimediata nell’ultima giornata. Il centrocampo della Spal non è da sottovalutare: i due ex Toro Valdifiori e Kurtic sono i perni della squadra di Semplici, ma non dimentichiamo sulle fasce Lazzari e Fares che, con Valoti, Schiattarella e Missiroli vanno a completare il reparto emiliano.

UOMINI CHIAVE – Le pedine principali da cui dipende i gioco di Semplici sono senza dubbio Valdifiori e Kurtic. I due centrocampisti ex granata rappresentano il fulcro della Spal. Fino a qui per Kurtic sono 15 presenze (una in Coppa Italia) e 4 gol con la maglia della squadra di Ferrara, mentre per Valdifiori sono 14 presenze (una in Coppa Italia) e 1 assist. Ma se loro due sono i giocatori da cui partono gli attacchi della squadra di Semplici, il pericolo sulla fascia destra numero uno è Manuel Lazzari. Accostato quest’estate ai granata, l’esterno italiano fino a qui ha collezionat0 20 presenze in campionato e fatto 8 assist: un dato che mostra l’apporto offensivo che il numero 29 offre ai compagni durante tutto il corso della partita. Se mister Semplici dovesse scendere in campo con gli stessi uomini dell’ultima gara di campionato, a completare il centrocampo sarebbero Missiroli, che andrebbe a giocare in mezzo al campo al fianco di Valdifiori e Kurtic nel 3-5-2, e Fares, che andrebbe a macinare chilometri sulla fascia sinistra. Schiattarella e Valoti si accomoderebbero in panchina pronti a dare il loro contributo alla squadra a gara in corso nel caso in cui ce ne fosse bisogno. Una cosa è certa: domenica a Ferrara ci sarà una gara molto interessante e combattuta a livello fisico e mentale e per il centrocampo della Spal non sarà certo facile considerato che se la dovrà vedere con Rincon e compagni che non hanno nessuna intenzione di perdere punti e continuare la rincorsa per il tanto ambito posto in Europa League.

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 11 mesi fa

    E’ l’occasione di dimostrare che il nostro centrocampo è CRESCIUTO rispetto a quelli avuti in precedenza. Quindi, gentilissimi Meité, Baselli & Co. FUORI GLI ATTRIBUTI e prendete esempio dal General Rincon.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 11 mesi fa

    Mi fa piacere ricordare il comportamento esemplare di Valdifiori quando si giunse alla “separazione”.
    Parole di affetto e stima per il Toro ed i suoi tifosi, che fecero dire a molti di noi che Valdifiori sarebbe rimasto per sempre tra quei giocatori che avrebbero avuto un “pezzo di maglia e cuore granata” cuciti sul petto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 11 mesi fa

      Ricordo bene pure io. Giustissimo farlo notare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy