Tommasi: “Anche i calciatori hanno paura del Coronavirus”

Le parole / Il Presidente di Assocalciatori ha parlato ai microfoni dell’Ansa

di Redazione Toro News

Damiano Tommasi, il Presidente di Assocalciatori, ha parlato ai microfoni dell’Agenzia Ansa, riguardo l’emergenza coronavirus ed il suo rapporto con il mondo del calcio.

Dice Tommasi: “L’Uefa dovrà prendere in considerazione l’idea di rinviare Euro 2020 per dare più tempo ai campionati nazionali. Il Coronavirus non è solo un problema dell’Italia, ma ormai si è diffuso in tutta Europa. In altri sport hanno deciso di non andare in campo perché c’è spazio per rinviare le partite. Nel calcio invece, di spazio per i rinvii non ce ne e si è deciso di andare avanti a porte chiuse. Il Coronavirus è un rischio anche per i calciatori visto che in campo non si può certo rispettare la distanza di un metro. Tra i giocatori c’è chi è convinto di andare avanti e chi esprime preoccupazione, ci sono molti stranieri ed è sotto gli occhi di tutti quel che sta succedendo dall’estero verso l’Italia…”.

Sul rischio che anche nel professionismo possano registrarsi casi di contagio, la risposta è chiara: “Le regole sanitarie valgono per tutti, anche per i professionisti. Abbiamo visto quel che è successo con la Pianese in Serie C: tutta la squadra in quarantena”.

Conclude poi Tommasi: “Nella seconda categoria in cui gioco io, una squadra ha un positivo al primo test e si è messa in autoisolamento, annullando le partite. Insomma, noi giochiamo, chiediamo precauzioni, speriamo non succeda, ma dobbiamo essere pronti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy