Verona, Juric presenta la sfida: “Torino? Squadra forte, noi però pensiamo a noi stessi”

Verona, Juric presenta la sfida: “Torino? Squadra forte, noi però pensiamo a noi stessi”

Dichiarazioni / Le parole del tecnico dei veneti alla vigilia della sfida contro i granata, l’ultima tra le mura amiche nel 2019

di Andrea Calderoni
Hellas Verona

Il Verona si prepara ad affrontare l’ultimo impegno casalingo del suo 2019. Domani alle 12.30 arriverà il Torino di Walter Mazzarri. La vigilia è stata caratterizzata dalla conferenza stampa di Ivan Juric. Il tecnico dei veneti ha detto: “Il Torino è una squadra forte ma dobbiamo pensare prima a noi stessi. In attacco i granata sono guidati da due grandi attaccanti: Belotti e Zaza. Ogni squadra ha grandissimi giocatori, li analizzeremo e daremo consigli ai difensori per marcarli nei migliori dei modi”.

SCELTE – Juric si è poi soffermato sulle scelte. “Kumbulla? Ha fatto la settimana piena, è normale pagare un po’ dopo l’infortunio. Vediamo se gioca. Di Carmine, invece, sta bene. Sono convinto che faccia cose giuste in attacco, si fa trovare pronto. Deve continuare così”. E ancora su Badu: “Ha iniziato a lavorare con noi, ci sarà da gennaio. Anche Bessa ha incominciato a fare qualcosa con noi, anche se non è ancora al massimo. È più indietro di Badu”.

MOMENTO – Alla domanda se si aspettava di arrivare in questa situazione alla penultima sfida del 2019, Juric ha aggiunto: “Non mi aspettavo queste prestazioni, in termini di punti me lo auguravo. Le prestazioni sono andate oltre le aspettative, ma bisogna comunque fare punti. Siamo contenti di come ci stiamo esprimendo. Pensavo che avremmo preso più gol fino a questo punto. Abbiamo commesso qualche errore, c’è sicuramente da migliorare quest’aspetto. Con la Roma penso sia stata la nostra migliore prova”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy