De Angelis: il motore del centrocampo granata che sfida il suo passato

De Angelis: il motore del centrocampo granata che sfida il suo passato

Primavera / La mezz’ala ex Roma è imprescindibile per Coppitelli e domenica c’è la sfida proprio con i giallorossi

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

È un momento straordinario quello della Primavera di Federico Coppitelli, che a Napoli ha centrato la 4ª vittoria consecutiva mantenendo ancora la rete inviolata. Tra aggancio al secondo posto e record di imbattibilità (più di 400 minuti senza subire goal) i giovani granata stanno vivendo una settimana da sogno. Non sono ammessi cali di tensione, però, e Coppitelli lo sa bene: domenica ci sarà uno scontro diretto fondamentale contro la Roma, la sua ex squadra. Proprio ai capitolini, l’allenatore del Toro ha strappato un suo pupillo, Nicolò De Angelis. La mezz’ala del Torino sta avendo una costanza di rendimento invidiabile e questo, oltre alle sue doti tecnico-tattiche, lo rende inamovibile nello scacchiere granata.

PASSATO E PRESENTE – De Angelis è uno dei giocatori più in vista della primavera del Toro e affronterà il suo passato nel miglior momento possibile. Oltre allo stato di forma della squadra di cui abbiamo parlato, il centrocampista ha deciso con un goal e una prestazione da veterano il match di Napoli. De Angelis è il motore del centrocampo del Toro e riesce, con il suo grande dinamismo e la sua tecnica, a contribuire ottimamente in entrambe le fasi. Nel momento di maggiore difficoltà di sabato è stato proprio lui a trascinare la squadra cambiando completamente passo al centrocampo. Il goal ha solamente coronato ben più di una partita di spessore. Quale occasione migliore di quella di domenica per “vendicarsi” sportivamente della squadra in cui è cresciuto – calcisticamente ed umanamente – prima di essere scartato?

PRIMA SQUADRA – Insieme a Millico e Ferigra, De Angelis è il giocatore più interessante in ottica prima squadra. D’altronde si sta imponendo nelle giovanili e la società crede in lui. L’ex Roma è arrivato in granata nel 2017 con la formula del prestito con diritto di riscatto, esercitato dal Toro nel gennaio del 2018 prima di blindarlo con un triennale nell’estate dello stesso anno. Anche Mazzarri lo ha inquadrato e non a caso il ragazzo classe 2000 si sta allenando anche con i compagni della prima squadra. L’obiettivo immediato è quello di battere la Roma in casa e lanciarsi ulteriormente in classifica, per il futuro chi vivrà vedrà: intanto De Angelis si gode il momento e punta la prima squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy