Giovanili, si deve sfruttare il fattore campo

Tre impegni casalinghi per le squadre granata impegnate nei rispettivi campionati nazionali.

Dopo la sconfitta di sabato scorso, amara per come si è sviluppata, la Primavera di Antonino Asta torna in campo domani nella gara valida per la prima giornata di ritorno. Avversario di turno il Livorno, che si presenterà al Don Mosso di Venaria (la gara avrà inizio alle ore 15) intenzionato a vendicare la sconfitta subita all’andata….

di Redazione Toro News

Tre impegni casalinghi per le squadre granata impegnate nei rispettivi campionati nazionali.

Dopo la sconfitta di sabato scorso, amara per come si è sviluppata, la Primavera di Antonino Asta torna in campo domani nella gara valida per la prima giornata di ritorno. Avversario di turno il Livorno, che si presenterà al Don Mosso di Venaria (la gara avrà inizio alle ore 15) intenzionato a vendicare la sconfitta subita all’andata. Ai granata, inutile dirlo, servono punti. Punti per restare in contatto con le prime tre della classe, ma anche per non farsi sorprendere dall’Empoli, al quinto posto, a tre punti, ma con una gara ancora da recuperare.

Sarà invece la Virtus Entella, domenica mattina, l’avversario degli Allievi di Moreno Longo: i prossimi avversari dei granata si trovano a metà classifica, ma l’impegno è decisamente abbordabile, e il primo posto attualemente occupato (a due lunghezze dalla Samp e a tre dal Genoa) non dovrebbe essere messo a repentaglio.

Derby piemontese per i Giovanissimi: la squadra di Fogli, nel pomeriggio di domenica, affronterà infatti l’Alessandria. I Grigi hanno venti punti di ritardo dagli avversari, ma non per questo la truppa di Fogli si avvicinerà alla gara con sufficienza. Dopo il turno di riposo, arrivato subito dopo la prima sconfitta in campionato, la squadra granata ha avuto tutto il tempo di ricaricare le pile, soprattutto dal punto di vista psicologico.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy