Torino: Rauti, il derby Primavera e poi la possibile convocazione di Mazzarri

Torino: Rauti, il derby Primavera e poi la possibile convocazione di Mazzarri

Verso il Derby / L’attaccante ha perso soltanto una delle cinque stracittadine con la casacca della Primavera, dopo essere rimasto imbattuto con l’Under 17

di Andrea Calderoni
Nicola Rauti Torino Primavera

Se c’è un ragazzo che ci tiene particolarmente al Derby della Mole Primavera di oggi alle 13, questo è Nicola Rauti. Che sarà sicuramente protagonista nella stracittadina contro la Juventus, per poi sperare nella convocazione con la prima squadra di Mazzarri per Torino-Fiorentina. Il tecnico toscano ha solo tre attaccanti disponibili: Zaza, Berenguer e Verdi. Per questo potrebbe convocare l’attaccante lombardo, che quest’anno ha raccolto già tre panchine, contro Debrecen, Sassuolo e Atalanta. Rauti si è infatti allenato tutta l’estate con la prima squadra, salvo poi essere integrato stabilmente alla Primavera come fuoriquota. I gol segnati in questa categoria sono stati fin qui 35, 5 dei quali in questo torneo di Primavera 1, tutti concentrati in due soli match (doppietta alla Roma e tripletta al Bologna). Rauti non segna da più di un mese (3 novembre): quale miglior occasione per sbloccarsi, per trascinare il Torino nel derby e per convincere Mazzarri?

Juventus-Torino Primavera, Petrelli sfida Rauti: attaccanti moderni e trascinatori

STORIA NEI DERBY – Il legame di Rauti con il Derby della Mole è speciale. Ha giocato cinque volte contro i bianconeri con la casacca della Primavera e ha vinto per ben tre volte, segnando un gol. L’unica rete l’ha siglata nella quarta giornata del passato torneo, quella del momentaneo 2 a 1 (gara finita 2 a 2 il 6 ottobre 2018). Ha vinto la stracittadina per ben due volte nell’annata 2017/2018: successo agli ottavi di Coppa Italia e affermazione 2 a 0 in campionato. L’altra vittoria nell’ultimo precedente, quello del 16 febbraio 2019: 0 a 2 granata siglato da Millico e Onisa. Anche con l’Under 17 le cose erano andate piuttosto bene a Rauti. Contro i pari età della Juventus, infatti, era rimasto imbattuto nelle annate 2015/2016 e 2016/2017: due pareggi per 3 a 3 e un successo per 1 a 2. In uno dei rocamboleschi 3 a 3 riuscì a punire i bianconeri: era il 15 gennaio 2017 e realizzò il momentaneo 1 a 1.

CARICA GRANATA – Rauti non ha ancora esordito, a differenza di Vincenzo Millico, in Prima Squadra. Quest’anno, però, è stato investito da un compito molto più importante rispetto al recente passato. Deve, infatti, prendere per mano la sua squadra Primavera, quella guidata da Marco Sesia, per guadagnarsi un posto tra i “grandi”. Fin qui c’è riuscito a metà. I gol sono stati fatti ma non con grande regolarità. Per questo, il match di oggi può e deve vederlo protagonista.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 4 mesi fa

    “In bocca al lupo” a Rauti, naturalmente!
    Ma che Mazzarri lo faccia esordire in prima squadra non ci credo proprio: sarebbe meglio che i giornalisti non illudessero il ragazzo!!
    Si rischia di distogliere la sua attenzione dal derby di oggi per poi lasciarlo seduto a rosicarsi le mani tutto il giorno domani (perdonate il gioco di parole)!
    Sempre “SE” convocato!
    Millico è aggregato stabilmente alla prima squadra.
    È tutta la stagione che scalda la panchina: in 2 gare ha giocato “BEN 11 MINUTI”!
    E Buongiorno? Forse un paio di convocazioni, rigorosamente seduto in panchina.
    Per non parlare della pietosa fine di Edera e Parigini e della punizione a Bonifazi, reo di aver giocato troppo bene e segnato pure 2 gol!
    Infine, se Mazzarri, per assurdo sia ben chiaro, pensasse di poterlo utilizzare, non gli permetterebbe di giocare oggi nella Primavera!
    Così fece lo scorso anno con Millico. Tuttavia però poi non lo fece giocare lo stesso!
    Due partite importantissime in due giorni consecutivi manco a Belotti le farebbe giocare!
    Se, Dio non voglia, si infortunassero Verdi, Berenguer e Zaza, Mazzarri metterebbe Ansaldi o Meité o Bremer a fare l’attaccante, non certo Rauti o Parigini!
    Come vorrei risvegliarmi da un incubo, e non sapere che è la realtà!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy