Primavera, competenza contro ricchezza: il 2018 si chiude con Torino-Inter

Primavera, competenza contro ricchezza: il 2018 si chiude con Torino-Inter

Giovanili / I ragazzi di Coppitelli affrontano al Filadelfia l’Inter quinto in classifica

di Redazione Toro News

Dopo la Coppa Italia, torna il campionato Primavera. E l’ultima partita del 2018 è un appuntamento da non perdere: domani al Filadelfia (ore 13) si sfidano Torino e Inter, in quello che è certamente il big match della tredicesima di Primavera 1 TIM. La gara (in diretta tv su Torino Channel e Sportitalia) vedrà impegnate due squadre reduci da un pareggio (i granata, 3-3 alla scorsa nella sfida al vertice sul campo dell’Atalanta) ed una vittoria (1-0 contro il Chievo i nerazzurri), ma soprattutto due tra le formazioni più quotate di tutto il campionato, nonchè due tra le società più titolate nella categoria degli ultimi cinque anni.

INTER DELUDENTE MA… – L’Inter di Madonna, campione d’Italia in carica, occupa attualmente la quinta posizione in classifica, ha fatto 26 goal e ne ha subiti 19 (quinto attacco e sesta difesa del campionata). Per quelle che sono le potenzialità della squadra, che vanta attaccanti come Colidio (argentino pagato qualcosa come 7 milioni, il doppio dell’intero budget per il settore giovanile granata), Adorante e Merola, i risultati al momento sono certamente sotto le aspettative. Ma il campionato è ancora lungo: di certo la partita è importante anche per i nerazzurri, che vogliono accorciare la distanza di cinque punti che li separa attualmente dal secondo posto del Torino. Il duello assume quindi anche connotati più ampi: il vivaio granata, caratterizzato da passione, competenza e lungimiranza, contrapposto a quello nerazzurro, una superpotenza a livello economico che comunque negli ultimi anni ha vinto molto.

ECCO MILLICO E RAUTI – E dunque per i granata si tratta di un match dal peso specifico davvero importante per il conseguimento di quello che, seppur non annunciato, è diventato l’obiettivo stagionale, il secondo posto che porta direttamente alle semifinali Scudetto. Juventus e Fiorentina, distanti solo 2 punti dai granata, insidiano la seconda posizione occupata da Ferigra e compagni e sono impegnate nelle gare in trasferta contro il Palermo (per i viola) ed il Genoa (i bianconeri). Il campionato è di alto livello, ogni sbavatura potrebbe quindi costare cara nella difesa della posizione in classifica. I granata, come di consueto, faranno affidamento soprattutto su Vincenzo Millico – tornato al gol con il Cagliari in Coppa Italia dopo lo stop contro l’Atalanta – e Nicola Rauti.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13973712 - 8 mesi fa

    devo ammettere che spesso sono critico com la gestione della squadra dei”grandi” perché vorrei una linea di comportamento più adeguata ai valori della tradizione granata, ma verso la gestione delle giovanili e della primavera in particolare devo fare solo i complimenti. Suggerirei magari un incontro ogni tanto fra i ragazzi delle giovanili e i tifosi, per far capire ai ragazzi quanto siamo orgogliosi di loro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 8 mesi fa

    C’è da chiedersi se , i dirigenti nerazzurri , e non solo loro, siano incompetenti oppure abbiano altri motivi per spendere così tanto per un giovane che può si far fruttare l’investimento ma può anche fallire. Lo scorso calciomercato, l’Inter, ha risolto molti problemi di fpf con la vendita di molti primavera a cifre quantomeno fuori mercato. Giocatori sconosciuti nel calcio professionistico quotati milioni di euro. Misteri del calcio. Per queste ed altre ragioni dico che la dirigenza granata merita un plauso per quanto sta facendo da 14 anni a questa parte. I risultati di oggi hanno visto gettare le basi diversi anni addietro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 8 mesi fa

      Li chiami misteri, in realtà hanno un altro nome. La classica situazione in cui tutti sanno, ma non si dice perché non può dire.
      Un po’ come l’Udinese che compra Mandragora pagandolo 20 milioni. E sempre tutti sanno, ma etc….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy