Torino Primavera, dimenticare la Coppa Italia: c’è lo scontro diretto con la Roma

Torino Primavera, dimenticare la Coppa Italia: c’è lo scontro diretto con la Roma

Primavera / Le due squadre distano in classifica solo 1 punto

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Ritorna in campo domani alle 13 la Primavera di Coppitelli, e lo fa sul campo della Roma, distante in classifica solo una lunghezza, nonché diretta avversaria dei granata in ottica secondo posto, che vale l’accesso diretto alle semifinali playoff Scudetto.

TORINO – I granata scendono in campo al Tre Fontane dopo aver visto sfumare la Coppa Italia nel doppio confronto perso per un complessivo 4-1 contro la Fiorentina. In quelle gare hanno pesato anche alcune assenze, che assillano Coppitelli anche in vista di questa sfida. Vincenzo Millico sta ancora svolgendo le terapie di recupero dopo la lesione al bicipite femorale di fine febbraio, e sarà costretto a saltare anche la sfida contro i capitolini: in avanti più probabile la coppia composta da Rauti e dall’ex Petrungaro (Belkheir è in forse per un acciacco muscolare). Fuori anche Sportelli, infortunatosi alla spalla nella finale di Coppa; out anche Adopo (operato al ginocchio: stagione finita) e Michelotti. Non ci saranno sicuramente Singo e Damascan, che rimangono aggregati alla prima squadra, che affronterà la trasferta di Genova.

ROMA – Contro i giallorossi Gemello e compagni dovranno disputare una delle loro migliori gare, per dimostrare di aver dimenticato la Coppa Italia e di aver concluso quel percorso di maturazione più volte auspicato da Coppitelli. La Roma arriva alla gara dopo il rotondo 4-2 rifilato al Genoa, grazie alle doppiette di Celar e Cangiano, e dopo il rinvio della gara contro la Fiorentina, impegnata come il Torino in finale di Coppa Italia. In termini globali, i capitolini sono uno degli avversari più difficili da affrontare, specie in questo momento della stagione e con la classifica così corta, che non permette il minimo errore.

CLASSIFICA – La distanza tra le due formazioni è davvero poca. Infatti il Toro ha sui ragazzi di Alberto De Rossi, battuti all’andata per 3-1 (a segnare le marcature per i granata furono Rauti ed un doppio Millico), un vantaggio di solo 1 punto: per questo motivo la sfida di domani ha un valore speciale. In caso di successo, il Torino si porterebbe al terzo posto a quota 46 punti, ed in attesa della sfida tra Sampdoria e Fiorentina, in programma domani alle 17, supererebbe proprio questi ultimi in classifica (attualmente a quota 44 punti). Con la capolista Atalanta che sembra in fuga a 54 punti, il secondo posto al momento è dell’Inter, che avendo giocato una gara in più ha racimolato 47 punti.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13973712 - 4 mesi fa

    visto che ormai le prime cinque (fra cui il Toro)hanno praticamente bloccato i primi cinque posti dei playoff, la cosa fondamentale è arrivare in forma proprio ai playoff sperando che il Chievo faccia fuori i gobbi. Quello che succederà da qui a fine campionato è relativo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy