Primavera, Sesia post Napoli-Torino 1-0: “E’ mancato il guizzo finale”

Primavera, Sesia post Napoli-Torino 1-0: “E’ mancato il guizzo finale”

Le parole / Il tecnico granata si dice tutto sommato soddisfatto della gara disputata dai suoi, ma spiega anche quali sono stati i problemi dei torelli

di Roberto Ugliono

Il Torino perde all’esordio stagionale contro il Napoli di Roberto Baronio per 1 a 0. Partenopei che costruiscono il proprio successo sulla rete su punizione di Vrakas al 30′ della prima frazione. Al termine del match, il tecnico del Torino è intervenuto ai nostri microfoni e ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi: “E’ stata una partita tra virgolette giocata alla pari. Alla fine è stata decisa da una loro punizione dai 30 metri. Loro sono stati decisamente meglio nei primi 20 minuti, poi siamo venuti fuori noi e abbiamo giocato meglio, arrivando tante volte sul fondo e creando alcune occasioni. Ci è mancato l’ultimo passaggio, l’ultima giocata e l’ultimo tiro. Ci sarebbe servita maggior qualità negli ultimi metri. Nel secondo tempo si è giocato poco come è giusto che sia. Tra cambi, crampi e cose del genere ci sono state tante interruzioni che hanno spezzettato il gioco. A noi è mancato solamente l’ultimo guizzo e un po’ di fortuna“.

Su Iago Falque: “Arrivava da un infortunio e ha provato ad aiutarci. Il suo comportamento è stato quello giusto. Peccato, perché neanche lui siamo riusciti a trovare il giusto guizzo. Io speravo in una punizione, considerando il suo piedino, ma la palla non entrava“.

Sul futuro: “Le idee non cambiano. In testa abbiamo un quadro ben preciso. Ci dispiace perdere contro una squadra al nostro livello e che farà, probabilmente, il nostro stesso campionato. Noi oggi comunque presentavamo Celesia, Sandri e Ricossa che erano tre esordienti per la categoria, motivo per cui loro erano anche più smaliziati. Ma questa differenza si è vista soltanto all’inizio, perché poi abbiamo colmato il gap“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 1 mese fa

    HAHAHAHAHA
    C’era un gap di malizia 😀
    Il Napoli era mediamente più giovane, praticamente la colpa è della Berretti che non allena.
    Le partite in A di Iago e Singo non contano nel calcolare il gap.
    Genio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy