Primavera, Torino-Fiorentina atto 6°: la Viola non vince dalla finale di Coppa Italia

Primavera, Torino-Fiorentina atto 6°: la Viola non vince dalla finale di Coppa Italia

Verso il match / I ragazzi di Bigica, dopo la vittoria al Filadelfia contro il Torino, hanno ottenuto sei pareggi e una sconfitta

di Roberto Ugliono

La Primavera del Torino e quella della Fiorentina sono pronte ad affrontarsi per la sesta volta in stagione, a questo giro per assicurarsi il passaggio alla semifinale Playoff per aggiudicarsi il titolo di campioni d’Italia. Domani pomeriggio alle 18:30 a Sassuolo andrà in scena il match che potrebbe valere una stagione: per i granata l’opportunità di cogliere lo storico decimo scudetto, mentre per la Fiorentina l’obiettivo è quello di inseguire il sogno di fare la ‘doppietta’ Coppa Italia-Campionato.

PRECEDENTI – La Viola può contare su una lunga serie di risultati positivi ottenuti contro i granata, perché, nelle precedenti 5 sfide stagionali (2 in campionato, 2 in Coppa Italia e una al Torneo di Viareggio) tra le due squadre, soltanto una volta ha ottenuto il successo il Torino: si risale al 30 settembre, quando Millico aprì le porte alla vittoria del Torino con una tripletta e, a chiudere il match, ci pensò capitan Ferigra con il gol dell’ex. Nelle restanti 4 sfide sono arrivate altrettante vittorie della Fiorentina. Le più celebri, sicuramente, sono le due partite nella finale di Coppa Italia di categoria giocate ad aprile. Dopo aver vinto al Franchi per 2 a 0 grazie alla doppietta di Vlahovic, i viola si confermarono anche al Filadelfia, dove il Torino giocò una buona partita, ma a trionfarono furono comunque i ragazzi di Bigica per 2 a 1.

Primavera, Coppitelli pre Torino-Fiorentina: “Se siamo arrivati davanti noi…”

COME ARRIVA LA FIORENTINA – Da quel momento, però, la Fiorentina non ha più vinto, raccogliendo in campionato 6 pareggi e una sconfitta in casa del Genoa. Anche Coppitelli ha confermato che qualcosa è cambiato da quella doppia sfida: “Rispetto alla doppia sfida in Coppa Italia penso che siano cambiate alcune cose: noi eravamo nel nostro periodo peggiore, quindi sicuramente questo ha influito sull’esito finale. Ora stiamo meglio, ma vedremo domani“. Dal 12 aprile ad oggi il ruolino di marcia del Torino non è stato esaltante ma comunque migliore di quello dei viola: 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. D’altronde Bigica può contare su giocatore di livello assoluto. Su tutti, il volto principale di questa squadra, è senza ombra di dubbio Dusan Vlahovic che domani dovrebbe essere della partita. L’attaccante serbo è arrivato per 1,95 milioni in maglia viola ed è da tempo aggregato alla Prima squadra, con la quale è sceso in campo 10 volte quest’anno. Oltre a lui, i granata dovranno fare attenzione anche a Montiel e Beloko, anche loro tra l’altro hanno già fatto il loro esordio in Serie A. Il primo è un esterno dotato di grande ritmo, al quale si sommano doti tecniche di alto livello. Il secondo, invece, è una mezzala di quantità ed è fondamentale nel dare i giusti equilibri alla squadra allenata da Bigica.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14171750 - 1 mese fa

    Dai ragazzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 1 mese fa

    Oggi h.18,30. In TV: diretta su Sportitalia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marchese del Grillo - 1 mese fa

    La partita si gioca oggi pomeriggio alle 18,30, e non domani!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy