Torino, al via la Berretti: tante le novità di calciomercato tra i granata

Torino, al via la Berretti: tante le novità di calciomercato tra i granata

Oggi il ritrovo dei ragazzi di mister Migliaccio, con numerosi volti nuovi, giovani prospetti pescati da Massimo Bava sul territorio piemontese: ecco quali

di Diego Fornero, @diegofornero

Si ritrova oggi la “nuova” Berretti del Torino: la formazione giovanile composta essenzialmente di ’97, affidata al nuovo tecnico, Dario Migliaccio, proveniente dagli Allievi Lega Pro del Cuneo.

BAVA PESCA SUL TERRITORIO – Tanti i volti nuovi a disposizione del Toro, con Massimo Bava che ha fatto incetta di giocatori pescati sul territorio, come è, ormai, prassi per la categoria. Così come avvenuto nella passata stagione, infatti, la Berretti servirà innanzitutto come “serbatoio” per la Primavera, oltre che come vetrina, per valutare appieno i ragazzi in vista della stagione 2015/2016, che li vedrà protagonisti, appunto, nella massima categoria giovanile.

TANTI VOLTI NUOVI – Confermato il blocco dei ’97, nella passata stagione Allievi Nazionali, ci sono alcune interessanti novità. Innanzitutto il portiere Manzi, in prova dalla Salernitana. Dalla Pro Vercelli arrivano Causin, Manti e De Giovanni. Dei due acquisti dalla J-Stars, Orofino e Tonini, vi abbiamo già raccontato ieri: a loro si sommano due arrivi dal Cuneo, Martino e Mulatero; Comotto dal Santhià; Dotti Sante dal Borgomanero (giocava in Serie D, già in prima squadra, ed ha un passato nelle giovanili del Varese) e Panero, rientrato dal prestito al Lucento, tutti classe ’97. Confermati, dalla passata stagione, oltre al gruppo “storico”, anche i centrocampisti Di Masi e Canessa, che sono stati riscattati, rispettivamente, dal Settimo e dalla Junior Biellese.

BELLA SFIDA PER MIGLIACCIO – Insomma, tanti nuovi volti, tanti giovani che si affacciano per la prima volta nel mondo del professionismo, facendolo nel migliore dei modi, ovvero vestendo la maglia granata della Berretti Campione d’Italia in carica, considerato il titolo nazionale vinto, nella passata stagione, dai ’96 ci mister Roberto Fogli. Un’avventura interessantissima per Dario Migliaccio, giovanissimo (classe ’81) e anch’egli alla prima esperienza con una categoria giovanile di un club della massima serie, dopo le esperienze, tra le altre, nel vivaio di Cuneo e Pro Vercelli. Due giorni di test fisici, poi, venerdì 8 agosto la partenza per il ritiro di Cantalupa: la stagione entra nel vivo, il Toro è pronto a raccogliere l’ennesima sfida…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy