Torino-Osasco, Coppitelli: “Cucchietti eccellenza, ma questo è un Toro vero”

Torino-Osasco, Coppitelli: “Cucchietti eccellenza, ma questo è un Toro vero”

Viareggio Cup / Il tecnico granata: “Vittoria meritata, non passare sarebbe stata una beffa. Con l’Atalanta? Sono sicuro, chi giocherà darà il massimo”

di Redazione Toro News

Incontro terminato, ottavi di finale della Viareggio Cup alle spalle; ecco che Federico Coppitelli incontra i media a pochi minuti di distanza dal fischio finale del match tra il suo Torino ed i brasiliano dell’Osasco. Questo il commento a caldo del tecnico granata, che comincia dall’eroe di giornata: “A Cucchietti ho fatto i complimenti, sicuramente è un’eccellenza per questa categoria ed ha fatto qualcosa di straordinario ai calci di rigore. Uscire oggi sarebbe stato più di una beffa, perchè è andato storto veramente tutto quello che poteva andare storto, su cose che come dico sempre ai ragazzi non possiamo controllare noi. Per esempio l’infortunio di Bortoletti, che è stato fin qui l’uomo del torneo; ma anche un altro aspetto ha influito particolarmente..”

“Io non parlo davvero mai di arbitri, ma questa volta ci sono state delle situazioni che mi hanno lasciato molto stupito: su tutte il doppio rosso, dove il giocatore dell’Osasco ha calciato un avversario a terra mentre Tobaldo l’ha solo allontanato con una spinta, e per entrambi è arrivata l’espulsione Per Tobaldo mi dispiace, forse è stato un po’ ingenuo ma è un bravo ragazzo e stava giocando bene, in ogni caso sono situazioni difficili da capire e che ci hanno condizionato. Comunque è stata senza dubbio una vittoria meritata e siamo contenti, ma è stato evidente che ai numeri meritavamo noi. Sono soddisfatto dei ragazzi”

Coppitelli guarda poi avanti, al prossimo turno, tra dubbi e certezze: “Ora con l’Atalanta conterò e radunerò i pochi ‘superstiti’: sono usciti Berardi e Piscopo per infortunio, più gli squalificati. Sono dispiaciuto per tutti loro, ovviamente proveremo a recuperare il possibile tra gli infortunato ma in ogni caso sono sicuro che chiunque scenderà in campo darà il massimo. Io sono nuovo, e tutti mi spiegavano nei primi mesi cosa vuol dire essere da Toro: penso che oggi si sia visto il carattere del Toro. Siamo arrivati nella miglior forma nel momento cruciale della stagione: stiamo bene e questo in generale è anche merito dello staff medico, che è composto davvero da grandi professionisti”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy