Torino, prima sgambata per la Primavera: amichevole in famiglia con l’U18

Torino, prima sgambata per la Primavera: amichevole in famiglia con l’U18

Primavera / Prove di 3-4-2-1 per Cottafava, che ha bisogno di tempo e soprattutto di rinforzi dal mercato

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Prima uscita stagionale per la nascente Primavera di Marcello Cottafava. I granata hanno giocato una partitella in famiglia contro l’Under 18 di Franco Semioli, squadra già rodata visto che i 2003 erano già stati allenati la passata stagione dall’ex giocatore uscito dalle giovanili del Toro. Ne è venuta fuori un’amichevole vera, con ritmi elevati e grande agonismo. Aspetto fondamentale per poter valutare al meglio i giocatori.

PRIMAVERA – Arrivano conferme sul modulo su cui sta lavorando Cottafava e sarà il 3-4-2-1. Tanti i cambi in corso d’opera, ma la disposizione in campo è rimasta inalterata. Altri aspetti di novità rispetto alla passata stagione riguardano la filosofia di gioco della squadra: sempre palla a terra, ritmi elevati e pressing alto per cercare di recuperare subito la sfera. Insomma, una squadra che parte dagli stessi principi di quella di Marco Giampaolo. Molto attento Cottafava, che nel finale si è spostato in mezzo al campo, per guidare i suoi ragazzi. La squadra, si vede, ha ancora bisogno di rodaggio e non ha ancora gli automatismi giusti. Qualche spunto interessante però si è visto, soprattutto quando i trequartisti provavano ad accelerare le giocate scambiandosi in velocità la palla con uno o due tocchi. Servirà tempo e in alcune zone anche rinforzi dal mercato, che arriveranno dalla prima settimana di settembre, ovvero quando si aprirà ufficialmente il calciomercato. Intanto in panchina si è visto Celesia, reduce dagli allenamenti con la Prima Squadra ma che il prossimo anno farà parte del gruppo della Primavera. Una prima occasione per lui di iniziare a carpire i dettami tattici del nuovo mister.

UNDER 18 – Rinforzi che dovranno arrivare anche per i 2003, anche perché al momento la rosa è composta solamente da giocatori piemontesi. I ragazzi di Semioli in amichevole sono sembrati più pimpanti e organizzati rispetto alla Primavera. Quest’ultimo aspetto è sicuramente figlio dell’abitudine nel giocare secondo il credo del proprio tecnico. La prima sgambata ha comunque dato buoni segnali sugli automatismi e per entrambe le categorie l’inizio stagione sarà all’insegna del lavoro sul campo.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Franky - 1 mese fa

    Quest’anno sono molto preoccupato x la primavera, lo scorso campionato ci ha salvato il Covid, speriamo che questa squadra sia migliore della scorsa ma soprattutto che il mister sia di categoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatiere - 1 mese fa

    Sembra uno di quei campacci di terza categoria da paese di 300 abitanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. wally - 1 mese fa

    solo una curiosità..perchè se la prima squadra gioca con un 4-3-1-2 la Primavera gioca con un 3-4-2-1 ? Non sarebbe più logico fare usare lo stesso schema in prospettiva alla Primavera?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy