Torino Primavera, c’è il Milan: la Coppa Italia per dare valore alla stagione

Torino Primavera, c’è il Milan: la Coppa Italia per dare valore alla stagione

Verso il match / Si apre una settimana molto delicata: prima il Milan in Coppa Italia e poi il Pescara in trasferta

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Torino-Bologna Primavera

Niente da fare, il campionato del Torino Primavera non riesce a decollare. Nel pareggio a reti inviolate contro l’Empoli i granata hanno confermato di aver trovato una buona solidità difensiva, che non è cosa da poco. Quello che pare chiaro, però, è che contro i toscani si sia persa l’occasione per poter migliorare la propria posizione in classifica. Va detto, come ha giustamente sottolineato Sesia, che l’Empoli – seppur non sia una delle big del campionato – è una squadra di valore, soprattutto nell’ultimo periodo durante il quale hanno ottenuto quattro vittorie in sei partite. Gli episodi, per carità, non sono girati per il verso giusto contro i toscani (basta pensare al rigore solare negato a Ibrahimi e al palo colpito da Rauti).

Torino Primavera, in Coppa Italia contro il Milan a Biella: ecco perchè

SALVEZZA – Tuttavia, resta la sensazione di una squadra che ha una produzione offensiva troppo esile. Di certo è positiva la compattezza ritrovata, perché anche con l’Empoli Lewis è stato praticamente inoperoso. La solidità difensiva è diventata ormai una certezza da un mese a questa parte. Questo può essere un fattore determinante per ottenere una salvezza tranquilla. Già, perchè il Torino a ora non può pensare ad altri possibili obiettivi. La partita con l’Empoli è stata un’altra dimostrazione del fatto che è questo l’orizzonte stagionale dei granata di Sesia, pur considerando che in vista c’è un mercato di gennaio che potrebbe cambiare parecchio le carte in tavola. In questo momento, poi, la zona playout dista un solo punto e sabato prossimo c’è la delicatissima partita con il Pescara, match in cui la vittoria sarà praticamente d’obbligo, così da fare un ulteriore passo in avanti per allontanarsi dalla zona rossa.

COPPA ITALIA – Prima, però, c’è la Coppa Italia. Martedì sera, a Biella (perché il Filadelfia serve alla Prima squadra per l’allenamento) alle 20, c’è il Milan, squadra che milita nel Primavera 2, ma è di tutt’altra dimensione. I rossoneri stanno dominando il proprio campionato e hanno una rosa di buonissimo livello. La partita sarà fondamentale, anche se Sesia sfrutterà l’occasione per fare un ampio turnover, proprio in virtù della partita con il Pescara di sabato pomeriggio. Ma la Coppa Italia negli ultimi anni è una competizione in cui il Torino ha sempre fatto bene, avendo raggiunto due finali nel giro delle ultime due edizioni (una vittoria nel 2018, proprio contro il Milan, e una sconfitta nel 2019 contro la Fiorentina). Quest’anno il secondo trofeo nazionale può aiutare i granata a dare valore alla propria stagione: la competizione non va di certo snobbata e servirà fare strada, come richiede la tradizione del Torino che, con otto vittorie, è la società italiana che detiene più Coppe Italia in bacheca.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. s.simone_183 - 4 mesi fa

    Continuate a raccontare balle sulla Primavera di quest’anno, una squadra veramente molto scarsa e, mi dispiace dirlo, un allenatore non all’altezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 4 mesi fa

    ho visto le foto delle cena del settore giovanile e ho potuto notare di non avere visto i fenomeni della societa (si fa per dire)torino calcio non ho visto cairo non ho visto bava non neppure (per quello che conta ,zero)comi ,ma la società dove è ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy