Torino Primavera, il quinto 0-0 è una conferma: salvezza unico obiettivo stagionale

L’analisi / I ragazzi di Sesia continuano ad avere problemi a sfruttare le occasioni create, in questo modo è impossibile alzare l’asticella delle aspettative

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Luka Markovic Torino Primavera

«Dobbiamo puntare alla salvezza con i nostri pregi e i nostri difetti». Con queste dichiarazioni di Marco Sesia del post Torino-Genoa si può riassumere alla perfezione la stagione del Torino Primavera. Contro il Grifone è arrivato il settimo pareggio stagionale e il quinto per 0-0 (sono stati quattro i pari a reti inviolate nelle ultime otto partite ufficiali). Un dato che sottolinea ancora una volta le difficoltà realizzative di questa squadra e che suona come una conferma: impossibile, per chi fa così fatica a segnare, puntare ad altro che non sia la salvezza.

ATTACCANTI – Quando parla di difetti, Sesia, intende soprattutto questa problematica. È chiaro che in settimana si possa lavorare il più possibile per migliorarsi, ma se non si realizza quanto creato, poi è difficile vincere. In questo modo diventa molto complicato poter alzare l’asticella delle aspettative. Il mercato di gennaio ha stravolto il reparto offensivo granata, ma molti giocatori sono in ritardo di condizione. Gonella, probabilmente il giocatore più talentoso a disposizione di Sesia, ha giocato poco nella prima parte del campionato e ultimamente sta ritrovando lo smalto giusto per poter fare la differenza (un palo con il Genoa e diverse reti sfiorate tra Roma e Atalanta). Al suo fianco giostra un Markovic che di partite, invece, non ne aveva proprio fatte, avendo esordito la scorsa settimana contro la società capitolina. L’affare Parigini-Genoa ha portato in dote anche il lituano Klimavicius, giocatore interessante che però è arrivato a Torino in condizioni non ottimali. Insomma con gli attaccanti in queste condizioni, è chiaro che servirà dargli tempo per farli esprimere al meglio. Una situazione quasi paradossale se si pensa che siamo a febbraio, eppure Sesia questo ha a disposizione.

Primavera, le pagelle di Torino-Genoa 0-0: Gonella sfortunato. Lewis strepitoso

SALVEZZA – Un’eventuale vittoria domenica avrebbe portato il Torino a 3 punti dal sesto posto e a +6 dalla zona playout. È chiaro, però, che i playoff al momento non sono neanche ipotizzabili, almeno finché in attacco non si sblocchi la situazione. Il pregio più grande, ed è giusto sottolinearlo, riguarda una difesa praticamente imperforabile, che è la seconda migliore del campionato dietro a quella dell’Atalanta. Per fare punti serve però segnare e sono solo diciotto le reti realizzate dai granata (peggior attacco alla pari del Napoli), delle quali sette sono state siglate da Nicola Rauti che ora è al Monza in prestito. A tal proposito sarà fondamentale la prossima partita. Onisa e compagni, infatti, giocheranno contro la Fiorentina. La Viola è al quart’ultimo posto, ovvero in zona playout, e dista solamente quattro punti dal Torino. Una sconfitta riporterebbe i granata nella zona bassa della classifica, mentre superare indenni la sfida sarebbe di vitale importanza per il futuro.

DI SEGUITO LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI PRIMAVERA 1: 

45  [18]  Atalanta
39  [18]  Cagliari
34  [18]  Inter
31  [18]  Juventus
30  [18]  Roma
27  [18]  Sampdoria
25  [18]  Genoa
23  [18]  Sassuolo
23  [18]  Empoli
23  [18]  Lazio
22  [18]  Bologna
22  [18]  Torino
18  [18]  Fiorentina
15  [18]  Pescara
12  [18]  Chievo
12  [18]  Napoli

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro 8 Scudetti - 8 mesi fa

    Bene due squadre stesso obiettivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy