Torino Primavera, Juwara e Moro: i prestiti con… diritto di prelazione

Torino Primavera, Juwara e Moro: i prestiti con… diritto di prelazione

Calciomercato / Massimo Bava ha opzionato i due giocatori 2001 di Chievo e Padova non solo per il torneo di Viareggio

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Le prime battute della Viareggio Cup, in casa Torino, non hanno regalato grandi emozioni – per la scarsa qualità delle avversarie affrontare – ma preziose indicazioni al tecnico Coppitelli e alla società per il futuro. Tra queste, anche quelle riguardanti i due prestiti coi quali il Toro ha deciso di rinforzare un parco attaccanti decimato da convocazioni in Nazionale e infortuni. Parliamo come è ovvio di Musa Juwara e Luca Moro.

Juwara, di proprietà del Chievo Verona, è un attaccante esterno cambiano classe 2001 che già da due stagioni gioca in Primavera 1. Si parla di uno dei prospetti più interessanti del campionato, con già una quarantina di presenze da sottoleva nella massima serie giovanile. Brevilineo, calcia di destro e di sinistro e ha un bel fiuto del gol, come ha dimostrato segnando tre reti in due partite con la nuova maglia. Dopo la Viareggio Cup tornerà al Chievo, ma il Torino nell’ambito dell’intesa si è riservato un diritto di prelazione. Ciò vuol dire che il cartellino del giocatore è di fatto opzionato: se il Chievo lo vendesse, i granata sono in pole position per inserirlo nella Primavera 2019/20.

Il Toro da raccontare

Lo stesso dicasi per Luca Moro, attaccante longilineo anche lui nato nel 2001. È vincolato con il Padova e il Toro lo ha prelevato proprio la notte precedente l’inizio del torneo. Per lui due reti nella prima partita con il Norchi Tbilisi e la concreta possibilità di guadagnarsi una chance per rimanere al Torino la prossima stagione. È considerato il miglior prospetto del vivaio padovano: quest’anno ha accumulato 18 presenze e 4 reti nel campionato Primavera 2. Per conquistare un futuro granata dovrà concentrarsi sul presente: sia lui che Juwara potranno rendersi protagonisti in un Toro che, nella seconda settimana del Viareggio, potrebbe dover fare a meno di Belkheir e Rauti oltre a Millico e Damascan.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13758358 - 6 mesi fa

    damascan fino ad ora ha sempre giocato maluccio
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robert - 6 mesi fa

    Ho visto la partita Toro-Rieti e il migliore in campo è stato Damascan anche se ha giocato un tempo.Questo ragazzo è fortissimo, ha dribbling,velocità,tiro e visione di gioco.Mi meraviglia il fatto che Mazzarri non lo chiami in prima squadra come Millico altro grande talento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. anpav - 6 mesi fa

    In altro articolo parlavo di programmazione. Altra riverberazione in questo articolo. Bene i giovani di oggi, e soprattutto i 2000. Ma già si sta lavorando sul futuro, a partire dai 2001. Programmazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Garnet Bull - 6 mesi fa

    Bava ci azzecca sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy